neonata
neonata

Giugliano, neonata abbandonata in ospedale: era in astinenza da stupefacenti, salvata dai medici

Giugliano, neonata abbandonata in ospedale: era in astinenza da stupefacenti, salvata dai medici

Una vicenda che lascia trasparire tutto il disagio sociale in cui parte della popolazione è costretta a vivere. Una giovanissima tossicodipendente ha abbandonato la figlioletta appena nata all’interno dell’Ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania. Qui è stata subito soccorsa dai medici di turno che hanno fatto partire una vera e propria gara di solidarietà. La giovane mamma, probabilmente, era giunta a questa difficile decisione poichè impossibilitata a mantenerla, ma anche perchè la piccola sembrava star male.
La bimba infatti, secondo quanto riferito dai colleghi di TeleClubItalia, stava soffrendo per la sindrome di astinenza neonatale, una particolare patologia riscontrabile nei bambini appena nati, causata dall’improvvisa cessazione della somministrazione di sostanze stupefacenti assunte mentre erano nel grembo materno.

Dopo aver individuato la terapia che ha permesso alla piccola di sopravvivere, i dirigenti dell’ospedale hanno contattato gli assistenti sociali che si sono attivati immediatamente. La piccola ora è già stata affidata ad una coppia compatibile all’adozione.

Qualche mese fa un episodio simile è accaduto anche a Castellammare di Stabia, sempre nel Napoletano, dove una donna di origini straniere ha lasciato su una culla dell’ospedale un neonato di tre chili poichè impossibilitata a prendersi cura di lui.

Ascolta la WebRadio