Ferrari, le parole di Sainz e Leclerc dopo il GP di Stiria

Sainz Leclerc Formula Uno
FONTE FOTO: Scuderia Ferrari Facebook

Le parole dei due piloti della Ferrari Carlos Sainz e Charles Leclerc dopo il Gran Premio di Stiria che li ha visti chiudere sesto e settimo

Ferrari, le parole di Sainz e Leclerc dopo il GP di Stiria

Una gara positiva. Sì, va detto e anche confermato. In Austria, nel GP di Stiria, la Ferrari porta a casa una sesta posizione con Sainz e una settima con Charles Leclerc. Risultati non da Ferrari, ovviamente, ma alla fine la strategia ha pagato: rispetto a quanto visto in Francia, questa volta il team di Maranello ha scelto di sacrificare la qualifica e preferire avere un passo gara più soddisfacente.  Ovviamente il fatto di aver dovuto faticare in qualifica, ha comportato la Rossa a dover fare una gara di rimonta(se ci aggiungiamo pure l’errore di Leclerc nel primo giro). Però una cosa è certa: si vedono segnali positivi sotto questo aspetto. Ora non resta che attendere tra poco, per il secondo round sempre sul circuito di Spielberg.

 

Leclerc: “La miglior gara della mia carriera”

A tal proposito, riportiamo al termine del GP, le dichiarazioni di Charles Leclerc autore di una super rimonta:

“E’ stata un’altra Ferrari rispetto alla Francia, peccato per il primo giro. Forse una delle mie migliori gare in carriera. Avevamo una grande macchina, è stata una giornata positiva. Peccato per il guaio al via, che ha complicato tutto. La prestazione è stata bella, escludendo l’incidente abbiamo fatto il massimo. Ho potuto fare sorpassi aggressivi, ma sono andati bene grazie alla velocità, il passo è stato buono e abbiamo avuto poco degrado delle gomme. Il team ha fatto un grande lavoro dietro le quinte, il risultato è positivo e la squadra sta lavorando. E’ andata anche meglio del previsto, analizzeremo il tutto per riprodurlo anche in futuro”.

 

Sainz: “Abbiamo un ottimo passo”

Oltre Leclerc, riportiamo anche quelle del suo compagno di squadra Carlos Sainz:

“Partire 12° e arrivare sesto è quello che volevo. Volevo finire in top-6. È stata una bella gara, oggi il passo della macchina era molto buono. Siamo riusciti a superare in pista e a fare l’overcut a tanti piloti del centro gruppo. Le gomme si sono comportate bene. In questo circuito, non sappiamo perché, va molto meglio che al Paul Ricard. Dobbiamo trovare qualcosa in qualifica perché partiamo troppo indietro. Mi piacerebbe partire più avanti per mettere più pressione in gara alla McLaren: in gara avevamo più passo di loro“. 

Sul passo di Red Bull e Mercedes:La Red Bull è più avanti di noi, la Mercedes l’ho sorpassata in pista. Mi sono messo nel DRS, quante volte quest’anno avremo possibilità di lottare così? Sappiamo che non siamo a livello di Mercedes e Red Bull, ma  il passo era molto buono e se non fosse stato per quei 10-15 giri dietro Lewis avrei sicuramente preso Lando. Per esempio con la media, prima di fermarmi, andavo come la Red Bull. Il passo gara era buono, avevo un bel passo anche con la hard, ma dietro Hamilton non lo potevo dimostrare. Sapevamo che gli altri con gomma nuova erano più lenti di me con gomma usata. Abbiamo fatto l’overcut che non possiamo sfruttare in tutti i circuiti. Questo mi ha dato bella carica e quando sono uscito ero 12″ dietro Lando. Gli prendevo mezzo secondo, un secondo a giro, poi ho trovato Hamilton e lì mi sono fermato“.