i carabinieri hanno arrestato due coniugi per spaccio
i carabinieri hanno arrestato due coniugi per spaccio

Coniugi pusher arrestati, erano anche percettori di reddito di cittadinanza

I Carabinieri della Compagnia di Carini (PA), a conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato al contrasto delle illegalità diffuse e al rispetto delle misure di contenimento del covid-19, nei comuni di Carini e Torretta, hanno tratto in arresto due coniugi, per “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti” e denunciate altrettante in stato di libertà.

D’A. p. 40enne e la moglie B.c. 37enne, entrambi di Carini e già noti alle Forze dell’ordine, sono stati trovati in possesso di 37 dosi di cocaina, 99 di marjuana e 14 di hashish; la perquisizione presso la loro abitazione, con il supporto della Compagnia d’Intervento Operativo del XII Reggimento Sicilia, ha permesso altresì di recuperare 600 euro, ritenuti provento dell’illecita attività, nonché vario materiale per il confezionamento della droga.

Immediati accertamenti hanno consentito di appurare che entrambi i coniugi fossero percettori del reddito di cittadinanza.

Gli arrestati, su disposizione del Pubblico Ministero competente, sono stati ristretti in regime di domiciliari, presso la propria abitazione, in attesa dell’udienza di convalida.

DENUNCIATI DUE AUTOMOBILISTI SENZA PATENTE – SANZIONI PER VIOLAZIONE MISURE ANTI-COVID

Due sono stati gli automobilisti penalmente denunciati per guida senza patente; le sanzioni amministrative elevate, in applicazione della normativa anti pandemia, ammontano a più di 2500 euro.

CONTROLLATE UN CENTINAIO DI PERSONE – SANZIONI PER VIOLAZIONE CODICE DELLA STRADA

Un centinaio le persone controllate e diverse anche le sanzioni elevate ai sensi del codice della strada per un ammontare di quasi 4.000 euro.

Adduso Sebastiano

(tutte le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Ascolta la WebRadio