30.3 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

Autostrade Siciliane, da Consiglio e Assemblea il via libera alla trasformazione

Da leggere

Procede con determinazione l’iter per la trasformazione del Consorzio per le Autostrade Siciliane da “ente pubblico non economico” a “ente pubblico economico”, dopo l’approvazione all’ARS del Disegno Di Legge regionale 783 e l’ok del Ministero.

Seguendo l’iter legislativo previsto, nelle ultime settimane è stato adeguato lo strumento statutario dell’ente che nei giorni scorsi ha incassato il voto favorevole del Consiglio Direttivo del Consorzio, presieduto dall’avvocato Francesco Restuccia, dalla vicepresidente avv. Chiara Sterrantino, dal consigliere arch. Sergio Gruttadauria e dal direttore generale ing. Salvatore Minaldi.

Stamane è giunto anche il via libera dell’Assemblea dei Soci per la definitiva approvazione del nuovo statuto che da domani sarà a disposizione della Regione Siciliana per la convalida definitiva, che di fatto completerà il processo di trasformazione dell’ente.

Autostrade Siciliane, da Consiglio e Assemblea il via libera alla trasformazione

La trasformazione poggia le basi sul decreto legge n. 386 del 5 dicembre 1991che prevede che gli enti di gestione delle partecipazioni statali e gli altri enti pubblici economici, nonché le aziende autonome statali, possono essere trasformati in società per azioni (con capitale interamente posseduto in questo caso dalla Regione Siciliana), ritenuto più adatto ai fini della gestione dell’impresa.

C’è grande soddisfazione all’interno di Autostrade Siciliane, e il Consiglio Direttivo esprime: <<Piena soddisfazione per l’esito dei lavori che ci portano oggi a vivere un momento storico importante, un passo epocale tanto auspicato, quanto atteso, che si inserisce nel più ampio progetto di rilancio definitivo del Consorzio, iniziato con la ripresa delle attività straordinarie di controllo e manutenzione su tutta alla rete e la ripartenza dei cantieri della Siracusa-Gela. Il nuovo Ente che nascerà, mantenendo le stesse finalità istituzionali, potrà usufruire di maggiore agilità giuridico-burocratica ed efficienza amministrativa e gestionale, rendendo la gestione più reattiva e vicina alle esigenze dell’utenza. Mantenendo l’obbligo di assicurare una gestione controllata delle risorse pubbliche, avrà l’opportunità di operare investimenti con procedure più snelle e funzionali, e risolvere finalmente tutte le anomalie giuridico contrattuali, sofferte da decenni con il personale, e sopperire alle carenze di risorse umane>>.

Tutti i dettagli verranno presentati nel corso di una conferenza stampa che si terrà la prossima settimana presso la sede del Consorzio Autostade Siciliane.

Adduso Sebastiano

(tutte le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

 

Arrestati tre spacciatori che rapinavano e picchiavano anche chi non pagava tempestivo

DI SEBASTIANO ADDUSO 31 MAGGIO 2021

Arrestati dai CC di Taormina tre spacciatori di cocaina e marijuana che gestivano il mercato della droga tra Taormina e…

 

Il 26enne era figlio di un cassiere del mandamento mafioso

26enne ucciso alla Vucciria di Palermo, era figlio di un cassiere della mafia

DI SEBASTIANO ADDUSO 31 MAGGIO 2021

Il 26enne era figlio di un cassiere del mandamento mafioso. Si indaga nel mondo della droga. Il giovane sarebbe incensurato

 

Dopo due anni di certa serenità con la gestione Like

Dopo due anni i lavoratori dell’ex Gicap supermercati temono nuovamente per il lavoro

DI SEBASTIANO ADDUSO 31 MAGGIO 2021

Dopo due anni di certa tranquillità con la gestione Like, il proposto subentro della Ergon aprirebbe a licenziamenti e spacchettamento

 

Bivaccavano, sporcavano e disturbavano. Intervenuta la Polfer di Canicattì e i CC di Licata

Bivaccavano alla stazione Fs, 3 marocchini pregiudicati dovranno lasciare il territorio nazionale

DI SEBASTIANO ADDUSO 30 MAGGIO 2021

Bivaccavano, sporcavano e disturbavano. Intervenuta la Polfer di Canicattì e i CC di Licata. La Questura di Agrigento ha emesso…

 

Denunciati dalla Polizia di Stato di Palermo

Denunciati per aggressione nei confronti di due giornalisti-fotoreporter

DI SEBASTIANO ADDUSO 30 MAGGIO 2021

Denunciati dalla Polizia di Stato di Palermo poiché avevano aggredito due giornalisti in quanto ritenevano di essere stati fotografati

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy