24.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

lunedì, Agosto 15, 2022

Analisi pandemia; variante delta e ultime notizie dal territorio

Da leggere

La diffusione della variante delta sembra essere il colpo di coda del virus, mentre l’Italia continua a tenere sotto analisi la pandemia

L’Italia sembra iniziare a vedere la luce in fondo al tunnel. Gli ospedali iniziano a svuotarsi, mentre l’indice dei contagi registrati è attualmente al di sotto della soglia epidemica; ciò che preoccupa il governo è la diffusione della variante delta, che presenta una maggiore capacità di diffusione e una potenziale capacità di eludere parzialmente l’azione dei vaccini

Un nuovo nemico da sconfiggere

La variante delta si è già diffusa in Gran Bretagna, riportando il paese ad uno stato di allerta dopo i festeggiamenti per la fine del coprifuoco e la riapertura dei locali.

 Tutti i paesi temono questa nuova variante, di cui si hanno al momento poche informazioni, mentre il Ministero della Salute spinge per il completamento dell’immunizzazione nazionale; nonostante la campagna vaccinale proceda abbastanza agevolmente, gli esperti mantengono un livello alto di attenzione per evitare di incappare in una nuova ondata, e soprattutto per evitare di commettere gli stessi errori della scorsa estate

In molti temono l’esplosione di un turismo che sfugga ai controlli e che può essere pericoloso in caso di aumento dei casi della variante delta.

 L’opinione degli esperti si è già divisa tra chi vorrebbe mantenere le restrizioni in attesa di maggiori informazioni e chi invece ritiene si tratti solo di una variante più contagiosa che il vaccino può contrastare

Dati incoraggianti

Come riportato sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità, si stima che l’Rt medio calcolato nelle scorse settimane sia stabilmente attorno allo 0.69, un valore che permetterebbe di contenere eventuali nuovi casi.  Anche le regioni iniziano a tirare un sospiro di sollievo, con i dati che dimostrano un basso rischio in quasi tutto il paese; anche il personale sanitario, dopo due anni di fuoco e fiamme, può finalmente rilassarsi, con il numero dei ricoverati che scende progressivamente e le terapie intensive iniziano a svuotarsi

Ciò che viene raccomandato ai cittadini in questo momento è di non abbassare la guardia e tenere a mente che la pandemia non è ancora finita. Tutti noi rivogliamo indietro la nostra libertà, e la avremo solo portando pazienza ed essendo sempre vigili

Analisi pandemia; variante delta e ultime notizie dal territorio/Antonio Cascone/redazione

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy