Sotto La Lente

Sotto la Lente – Juve Stabia: alla scoperta di Agostino Camigliano

Agostino Camigliano

Oggi a finire sotto la nostra lente di in gradimento è Agostino Camigliano, difensore della Juve Stabia. Il calciatore è nato nel 1994 e nonostante la giovane età ha già vestito con discreta continuità le maglie di squadre come Brescia, Entella, Trapani e Cittadella. Dopo le stagioni in Serie B Camigliano ha scelto la Juve Stabia per conquistare in campo e da protagonista il campionato cadetto. Fino a poche settimane fa gli infortuni avevano frenato l’ascesa di Agostino, che però con Francavilla, Catania e Melfi ha ben figurato al fianco di Atanasov. L’esordio al Menti nel match contro la Virtus Francavilla è stata una grande emozione per il difensore. L’ottimo rendimento di Camigliano, unito agli infortuni di Morero ed all’addio di Amenta, ha fatto sì che Agostino conquistasse in breve tempo la maglia da titolare.

Nonostante la giovane età ed una carriera di assoluto rispetto, Agostino non si accontenta e dice di voler fare molto di più, ambendo a traguardi importanti, magari con la maglia della Juve Stabia. Nel biennio scorso Camigliano è stato anche un elemento importante della Nazionale Under 20; il difensore ci confessa che proprio l’emozione di indossare i colori azzurri ha poche eguali, sperando che il suo sia stato solo un momentaneo “arrivederci” alla maglia della Nazionale.

Camigliano, descrivendosi, indica tra le sue doti migliori il dinamismo e la buona confidenza nel gioco palla al piede mentre è consapevole di dover migliorare nel mantenere alta la concentrazione per tutti i 90 minuti di gioco. L’idolo di Agostino non poteva che essere un grandissimo difensore: Thiago Silva, centrale ex Milan ed attualmente al PSG. Ovviamente ogni qualvolta che c’è una partita in tv, il giovane difensore tenta di rubare qualche segreto ai difensori in campo osservandone con attenzione i movimenti.

Agostino ci confessa di non avere particolari riti scaramantici; prima di scendere in campo si concentra sulla gara, sull’avversario e pensa ai propri cari, cercando di dare il massimo per se stesso e per loro.

Lontano dal rettangolo di gioco Agostino è un ragazzo tranquillo, che trascorre il tempo con gli altri compagni di squadra che hanno le famiglie lontane. Il tempo passato insieme rafforza ovviamente lo spirito di gruppo; a tal proposito il giovane difensore confessa di aver legato con tutti i compagni, nessuno escluso, proprio perché lo spogliatoio è davvero molto unito in ogni elemento.

Le ottime prestazioni di Agostino, avvicinano il difensore proprio al suo compagno di reparto Atanasov, anch’egli frenato da infortuni e non solo durante i primi tempi alla Juve Stabia, ma poi diventato punto fermo della difesa gialloblè. Non possiamo quindi che augurare ad Agostino la stessa ascesa.

Si ringraziano Agostino Camigliano e l’Ufficio Stampa della Juve Stabia per la disponibilità.

Raffaele Izzo

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale