30.3 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

Allievi Nazionali, l’Ischia vince per 2-1 il derby con il Napoli

Da leggere

ischia-ALLIEVI-NAZ-CRONACA-LOGO

ISCHIA ISOLAVERDE-NAPOLI 2-1

ISCHIA ISOLAVERDE: Pezzella, Perna (1’ s.t. Barrella, 29’ s.t. Mancini), Vanacore, Cardone, Rinaldi, Vitiello, Catavere (36’ s.t. Gaglione), Vecchione (15’ s.t. Panico), Coratella, Marigliano (32’ s.t. Esposito), Moreno (15’ s.t. Buonocore). In panchina D’Amato, Sivero, Cuccurullo. All. Fusaro.

NAPOLI: D’Andrea (36’ s.t. Maisto), Rea, Pizza (32’ s.t. Coglitore), D’Alessandro, Mambella, Senese, Calvano (15’ s.t. Vasca), Cristiano (32’ s.t. Lieto, 36’ s.t. Casolare), Ferrara, Velotti, Di Dato (36’ s.t. Gianfrancesco). In panchina Pecorella. All. Marino.

ARBITRO: De Capua di Nola (ass. Scarfati e Manfredini di Castellammare di Stabia).

MARCATORI: nel p.t. 32’ Marigliano; nel s.t. 23’ Velotti, 35’ Coratella.

Con le reti di Marigliano e Coratella, l’Ischia Isolaverde si sbarazza del Napoli e riconquista la seconda posizione alle spalle del Martina Franca, sempre più leader del Girone F dopo il successo interno sulle vespette che sette giorni fa sperarono i ragazzi di mister Fusaro. Nelle fila isolane gioca dall’inizio il portiere Pezzella, giovane in prestito proprio dal Napoli e ceduto l’ultimo giorno della sessione invernale di mercato. Partenza convincente dell’Ischia con Moreno che, su azione d’angolo, manda il pallone di poco a lato. All’8’ Marigliano mette un cross basso per Coratella che gira prontamente ma la palla sorvola la trasversale. 3’ più tardi i gialloblù attaccano sulla sinistra: Marigliano riceve da Vecchione ma il portiere D’Andrea esce bene e sventa il pericolo. Al 15’ l’estremo difensore azzurro è ancora protagonista: Moreno tira dalla distanza, D’Andrea respinge sul palo, la palla viene ripresa dallo stesso calciatore isolano che però alza la mira da posizione invitante. Passa 1’ e ancora D’Andrea respinge in angolo un tentativo ravvicinato di Cardone. Al 18’ prima azione degna di nota del Napoli ma Pezzella in uscita anticipa Velotti. Dopo cinque minuti proteste isolane per un atterramento in area ai danni di Marigliano: l’arbitro lascia correre e Vecchione manda la palla a lambire il montante. Occasionissima per l’Ischia al 25’: Cardone si ritrova a tu per tu col portiere ma la conclusione sorvola la traversa. Il forcing gialloblù non ha pause. Coratella dribbla due avversari ma Mambelli in scivolata toglie le castagne dal fuoco. Al 32’ il meritato vantaggio. Cambio di gioco a centrocampo, il pallone arriva sulla sinistra a Catavere che appoggia di testa in area a Marigliano che scavalca D’Andrea con una bella girata. La prima frazione si chiude con un’occasione per parte. Vecchione dalla distanza prova a sorprendere l’estremo difensore azzurro che però para con sicurezza; 1’ più tardi Velotti verticalizza per Di Dato sulla destra che calcia a rete ma Pezzella esce bene dal limite dell’area di rigore. Nella ripresa Coratella fa venire i brividi alla difesa partenopea: tiro alto. Il Napoli si fa vedere al 12’ con un colpo di testa di Rea: pallone sul fondo. 2’ dopo gli ospiti sprecano con Ferrara che si fa spazio in area ma conclude alto. Il Napoli pareggia al minuto 23: cambio di gioco di D’Alessandro che scarica sulla sinistra per Di Dato che a sua volta appoggia la sfera di testa per la corrente Velotti il quale a tu per tu non sbaglia e batte Pezzella. Marigliano prova subito a rimediare ma non trova l’impatto col pallone da buona posizione. Sull’altro fronte, un paio di minuti dopo, è Ferrara a non approfittare di uno spazio importante. Ancora proteste dell’Ischia quando Senese tocca il pallone con una mano in piena area: anche stavolta per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. I locali insistono: Catavere piazza un bel diagonale: D’Andrea è battuto ma la palla esce di poco. Dopo un tentativo del neo entrato Mancini (il portiere salva in due tempi), al 35’ l’Ischia segna il gol-vittoria: Lieto tenta di uscire palla al piede dalla difesa per vie centrali ma Buonocore recupera palla e serve Coratella che batte D’Andrea con un bel diagonale. Sul finire il neo entrato Maisto blocca una conclusione di Mancini. Domenica ultima della regular season in casa dell’Akragas.

Da S.S.Ischia Isolaverde

CLASSIFICA Gir. F: Martina Franca 61; Ischia Isolaverde 55; Juve Stabia 54; Catanzaro 39; Monopoli 37; Matera 36; Cosenza 35; Napoli e Lecce 29; Akragas 27; Fidelis Andria 25; Messina 24; Paganese 20; Catania 19.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy