Sorrento-Nardò 0 a 0: pari e sbadigli allo stadio Italia

Romano combatte in campo durante la sfida tra Sorrento e Nardò
Romano combatte in campo durante la sfida tra Sorrento e Nardò
Ultimo aggiornamento:

Tanta noia nell’ultima sfida rossonera tra le mura amiche. Il Sorrento resta a +3 sulla zona play-out.

Dopo diciassette giornate di campionato è possibile tracciare un bilancio della prima parte di campionato. Per il Sorrento, questo bilancio racconta di un buon inizio seguito da una fase calante nelle prestazioni, con una sola vittoria nelle ultime sei partite. A confermarlo è stata l’ultima prova dei rossoneri, scesi in campo contro i pugliesi del Nardò tra le mura amiche. Una squadra che avrebbe dovuto mostrare carattere e determinazione termina invece la contesa con uno scialbo 0 a 0.

Per gran parte del match Sorrento e Nardò si annullano a vicenda. Solo nel finale i costieri hanno creato qualche pericolo grazie al solito Rizzo. Sono apparsi invece sottotono gli altri elementi chiave del team rossonero, come Virgilio e La Monica. Le frequenti dimostrazioni di disappunto dei tifosi accorsi allo stadio Italia raccontano una partita caratterizzata da tanti errori e pochi sussulti.

Sorrento, debacle al “Pinto”: la Casertana vince 4 a 0

SORRENTO vs NARDÒ: la cronaca

Cancelli e Mezavilla prima del fischio d'inizio tra Sorrento e Nardò

1° TEMPO

Nei primi minuti di rodaggio le due squadre si studiano. Al 13′ il Nardò prova a farsi notare in attacco con un colpo di testa di Mariano che sfila dinnanzi alla porta senza trovare alcuna deviazione. Un minuto dopo il Sorrento si rende pericoloso con Gargiulo da corner, Petrarca è bravo a bloccare il pallone sulla linea.

Gli ospiti prendono rapidamente possesso del campo, gestendo molto bene la palla. I rossoneri giocano invece la solita partita attendista. Mariano si fa notare di nuovo al 16’, strappa il pallone dai piedi di Virgilio e fa partire una bella conclusione dal limite, alta non di molto.

I tanti errori in fase di impostazione e di possesso dei costieri rendono innocua la squadra di mister Cioffi. Sono i neretini a tentare la fortuna al 35’, con la progressione di Masetti che irrompe in area ma viene bloccato da Volzone che chiude in angolo. Il portiere rossonero è molto attento sul corner, battuto direttamente in porta da Caputo.

Nel finale il Sorrento prova ad andare in rete. Al 44’ La Monica tenta la rovesciata raccogliendo una conclusione respinta a Tedesco, ma il pallone si spegne alto sulla traversa. Dopo un minuto di recupero termina un primo tempo con pochi sprazzi.

2° TEMPO

La seconda frazione si apre con i primi cambi sulla panchina costiera. Cassata e Petito fanno il loro ingresso al posto di Tedesco e Virgilio. Il Sorrento del secondo tempo appare più spigliato, Gargiulo ci prova subito, quello che viene fuori è però un colpo di esterno troppo debole. Risponde Mancarella per i pugliesi, tiro da fuori che sfila a lato.

Un minuto dopo Cassata viene servito in area da Rizzo, tiro al volo totalmente fuori misura. Al 76’ ancora Cassata batte una punizione col pallone che gira troppo presto, ancora nulla di fatto. Poco prima era stato Caputo a battere una punizione dal limite troppo centrale, bloccata da Volzone.

Sorrento vs Nardò: il tiro a giro di Rizzo di poco a lato

Il Sorrento prova a cercare più volte il vantaggio nel finale. All’80’ si illumina Rizzo con una pregevole azione personale. L’esterno supera Dorini per poi seminare il panico tra i difensori granata, rientra sul mancino e lascia partire un sinistro a giro che passa a pochi centimetri dal palo.

Ancora più clamoroso quello che accade all’89’. Petrarca respinge un cross in uscita, sul pallone si avventa Rizzo che può concludere sicuro a porta vuota, il tiro colpisce però La Monica in fuorigioco. Il centrocampista col numero 7 è protagonista in negativo anche nel recupero, quando stecca un tiro dal centro dell’area servito da Petito.

Il match si chiude a porte inviolate, resta il rammarico per le occasioni create nel finale dai costieri che non cancellano però una brutta prestazione.

Prima della sosta natalizia il Sorrento scenderà in campo al “Michele Lorusso” di Venosa, (mercoledì 22 dicembre, ore 14:30) per affrontare il Lavello nell’ultima gara del 2021. Chiudere l’anno con una vittoria potrebbe essere il giusto regalo per i tifosi sorrentini.

Clicca QUI per la classifica del Girone H

TABELLINO

SORRENTO-NARDÒ 0-0

SORRENTO (3-5-2): Volzone; Manco, Cacace, Mansi; Rizzo, La Monica, Virgilio (dal 9’ s.t. Petito), Mezavilla, Romano; Tedesco (dal 9’ s.t. Cassata), Gargiulo (dal 40’ s.t. Carrotta). A disposizione: Del Sorbo, Acampora, Ferraro, Sannino, Marciano, Di Palma, Selvaggio. All: Cioffi

NARDÒ (4-3-3): Petrarca; Mancarella, Fiorentino, Cancelli, Dorini; Masetti, Trinchera, Mileto; Caputo, Cristaldi (dal 45’ s.t. Cavaliere), Mariano (dal 23’ s.t. Alfarano). A disposizione: Centonze, De Giorgio, Solimeno, Mengoli, Valzano, Luciano. All: De Candia

Arbitro: Balducci di Empoli (Lobene-Giorgietti)

Ammoniti: Mezavilla, Manco (S) – Mileto, Fiorentino, Masetti, Caputo (N)

Note: giornata di sole ma leggermente ventilata

Recuperi: 1’ p.t., 5’ s.t.