Sorrento, debacle al “Pinto”: la Casertana vince 4 a 0

Mansour e Mansi si affrontano durante la gara tra Casertana e Sorrento
Ultimo aggiornamento:

I falchetti archiviano la pratica rossonera in venti minuti. Il Sorrento paga il black-out iniziale, inutile il tentativo di reazione nel secondo tempo.

Il Sorrento stecca in pieno il derby e si fa travolgere dalla Casertana. I costieri, dopo la vittoria casalinga sul Bisceglie, sbattono contro la corazzata rossoblu nella sfida della sedicesima giornata. Al “Pinto” i falchetti rifilano un netto 4 a 0 ai rossoneri, riprendendo la corsa verso la vetta, attualmente occupata da FC Francavilla e Audace Cerignola.

Il team costiero si trova di fronte una squadra forte e ferita nell’orgoglio, date le tre sconfitte subite nelle ultime partite dai padroni di casa. Un mix micidiale, che permette alla squadra dell’ex Maiuri di andare sul 3 a 0 dopo soli ventuno minuti, grazie alla doppietta di Mansour e alla rete di D’Ottavi. I costieri provano a reagire all’inizio del secondo tempo ma il gol di Pambianchi chiude anzitempo i giochi.

Buchiamo sempre quando dobbiamo fare quel passo in avanti in classifica e questo dimostra che l’obiettivo stagionale non può essere un altro che quello che abbiamo sempre indicato: fare quanti più punti possibili il prima possibile” queste le parole emblematiche di mister Cioffi a fine gara. Dichiarazioni che mandano un messaggio chiaro: piedi per terra. Le sfide contro Nardò e Lavello prima delle festività natalizie saranno fondamentali per racimolare punti.

CASERTANA vs SORRENTO: la cronaca

1° TEMPO

 Partita degli ex tra Casertana e Sorrento, soprattutto da parte rossonera: tra i falchetti spiccano i nomi di Liccardi e Favetta, oltre a quello di mister Maiuri in panchina. I costieri scendono in campo con il consueto 3-5-2, Cassata affianca Iadaresta, Carrotta conferamto in mediana.

L’impatto dei giocatori casertani con il match è devastante. Al 13’ i rossoblu passano in vantaggio grazie alla giocata di Favetta che salta un paio di avversari e trova lo spazio per calciare, Volzone allontana ma la respinta corte viene ribadita in rete da Mansour.

Tra 20’ e 21’ i falchetti puniscono altre due volte il Sorrento. Il raddoppio porta la firma di D’Ottavi, che lanciato da Carannante supera Manco e batte senza difficoltà Volzone. Dopo un solo minuto il cross di Monti viene raccolto di testa da un solitario Mansour, palla perfettamente indirizzata sul secondo palo e 3 a 0 Casertana.

La situazione è critica per i rossoneri, Cioffi prova allora a cambiare le carte in tavola. Alla mezz’ora il Sorrento effettua un triplo cambio, Gargiulo, Marciano e Tedesco sostituiscono Iadaresta, Manco e Carrotta, passando al 4-2-3-1. Tedesco becca immediatamente la traversa su calcio di punizione da ottima posizione, non riesce la magia che potrebbe riaprire la partita.

I rossoblu gestiscono al meglio fino al 45’, il Sorrento si rende ancora pericoloso soltanto con una conclusione al volo di La Monica deviata da un difensore e bloccata senza problemi da Bovenzi.

Casertana vs Sorrento (ph: Giuseppe Scialla)
Casertana vs Sorrento (ph: Giuseppe Scialla)
2° TEMPO

 Nell’avvio della ripresa i rossoneri tentano invano di sbloccarsi. Gargiulo con un cross dalla destra trova una bella imbeccata per Cassata, l’attaccante non riesce però ad agganciare il pallone. Il Sorrento riesce a farsi vedere in attacco, ma nulla può quando al 53’ Pambianchi sigla il poker con un colpo di testa su calcio d’angolo battuto da Monti.

Le emozioni sono poche in un secondo tempo in cui la Casertana si è ormai assicurata la vittoria. I costieri provano comunque a cercare il gol della bandiera con diversi tentativi. È soprattutto Tedesco a provare diverse conclusioni, indubbiamente il migliore in campo tra i suoi. Al 65’, il numero 17 batte rapidamente la punizione verso Rizzo, l’esterno si incunea in area e calcia, Bovenzi è bravo a respingere e a bloccare il seguente tentativo di Marciano. All’80’ il legno nega ancora la rete su punizione a Tedesco, Mezavilla calcia poi clamorosamente alto a porta sguarnita.

Dal canto loro i falchetti non vanno troppo lontani dalla cinquina, prima con un tiro a giro di poco alto di Carannante e poi quasi allo scadere con la conclusione di Vicente da fuori su cui interviene ottimamente Volzone.

Dopo tre minuti di recupero l’arbitro mette fine alla contesa. Vittoria meritata per la Casertana, Sorrento che avrà solo da imparare dalla pesante sconfitta.

TABELLINO

CASERTANA-SORRENTO 4-0 (13’ e 21’ Mansour, 20’ D’Ottavi, 53’ Pambianchi)

CASERTANA (4-3-3): Bovenzi; Chinappi, Di Somma, Pambianchi, Monti; Carannante (88’ Criscuolo), Vicente, Feola (61’ Maresca); Mansour (88’ Cusumano), Favetta (73’ Liccardi), D’Ottavi (76’ Rossi). A disposizione: Trapani, Felleca, Liccardi, Sambou, Capitano. All: Maiuri

SORRENTO (3-5-2): Volzone; Manco (29’ Marciano), Mezavilla, Mansi; Rizzo, Carrotta (29’ Tedesco), Virgilio, La Monica, Romano (74’ Cacace); Cassata (60’ Petito), Iadaresta (29’ Gargiulo). A disposizione: Del Sorbo, Ferraro, Sannino, Acampora. All: Cioffi

Arbitro: Ramondino di Palermo (Abbinante-Andreano)

Ammoniti: Carannante (C)

Note: giornata ventosa e soleggiata. Spettatori 400 circa.

Recuperi: 3’ p.t., 3’ s.t.