Sud - cronaca

Napoli, detenuto nel carcere di Poggioreale incendia un materasso: evacuati 70 galeotti

Detenuto nel carere di Poggioreale di Napoli da fuoco a un materasso: agenti penitenziari intossicati, 70 galeotti evacuati

Giornata movimentata al carcere di massima sicurezza di Napoli: secondo quanto riportato da ilMattino, un detenuto avrebbe dato fuoco a un materasso nella sua cella, nel carcere di Poggioreale, costringendo la polizia penitenziaria a evacuare 70 persone circa. Secondo quanto emerso, alcuni agenti della polizia penitenziaria sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche a causa dell’ inalazione dei fumi che hanno reso l’aria irrespirabile. A rendere noto è Leo Beneduci, Segretario Generale dell’O. S. A. P. P.
(Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria). “L’ episodio è avvenuto – spiega Beneduci – al terzo piano del reparto Milano, dove sono allocati detenuti allontanati da altri settori ai sensi dell’Articolo 32 dell’ordinamento penitenziario e spesso si tratta di detenuti che manifestano disturbi di natura psichiatrica”. Il sindacalista definisce “preoccupante il fatto che a seguito dell’incendio del materasso sarebbero state disponibili per tre piani solo due maschere antigas di cui il personale presente purtroppo non conosceva l’utilizzo“.
Non è ancora noto come il detenuto sia riuscito ad appiccare l’incendio. L’ episodio avrebbe potuto comportare conseguenze ben più gravi, ma per fortuna il personale del carcere è riuscito celermente a far rientrare l’ emergenza.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania