Quantcast

Sud - cronaca

Napoli, ancora aggressioni alle guardie giurate della Circum: dei 3 denunciati, 2 sono minorenni

Gli agenti della Polizia di Stato hanno denunciato tre persone per le due aggressioni subìte vigilantes in servizio nelle stazioni della Circumflegrea di ‘Trencia’ e Montesanto, a Napoli: si tratta di un 40enne e di due 16enni

Continuano gli episodi di violenza che si verificano in stazioni dell’Eav: dopo l’aggressione dello scorso 3 marzo ai danni della la guardia giurata Francesco Della Corte nella stazione della metropolitana di Piscinola che ne ha cagionato la morte dopo giorni di agonia, si sono verificati pochi giorni fa, lo scorso 11 e 17 aprile, due nuove aggressioni. Data la situazione insostenibile, il presidente della holding del trasporto pubblico campano Eav, Umberto de Gregorio, aveva deciso nei giorni scorsi di chiudere proprio la stazione ‘La Trencia’, nel quartiere di Pianura, alle ore 18 anziché alle 20, decisione poi ritirata stamane.

Secondo la ricostruzione (raccolta da “la Repubblica”) degli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Pianura, che hanno analizzato e comparato le immagini dei sistemi di videosorveglianza, l’11 aprile la guardia giurata vide il 40enne, pregiudicato, scavalcare il tornello di ingresso, in quanto privo di biglietto, incurante della sua presenza. Lo seguì e, non appena lo raggiunse, l’uomo entrò in ascensore tentando la fuga. Il vigilantes lo incontrò di nuovo al piano terra e fu lì che il 40enne, affiancato da due sedicenni, probabilmente “assoldati” all’esterno della stazione, iniziò a minacciarlo anche con un coltello: secondo la versione della vittima avrebbe tentato di colpirlo e solo la prontezza di rifugiarsi all’interno del botteghino della stazione avrebbe evitato conseguenze peggiori.

Pochi giorni dopo, il 17 aprile, stesso vigilante, mentre era in servizio presso la stazione di Montesanto, vide di nuovo il 40enne che ancora una volta lo minacciò di morte per poi fuggire tra la folla. Dall’acquisizione delle immagini della videosorveglianza e dalle successive attività investigative, si è arrivati alla identificazione sia dell’uomo che dei due minori che lo avevano affiancato la sera dell’11 aprile. I tre sono stati denunciati per minacce aggravate.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania