Quantcast

Tasse, calendario scadenze fiscali dal 14 al 19 gennaio 2019
Economia L'Esperto

Tasse: calendario scadenze fiscali dal 14 al 19 gennaio 2019

TASSE: chiamatelo governo nuovo, governo vecchio, governo del popolo, governo populista o comunque a ciascuno piaccia dipingere il governo attuale perché, comunque sia, è un governo che, in democrazia, ha anche una data di scadenza per cui, prima o dopo , come tanti altri passerà; una sola cosa resta sempre e mai passerà, o cambierà (almeno in modo sostanziale) , per cui ecco che anche il nuovo anno ck riserva un lungo, lunghissimo, infinito elenco di imposte e quindi di adempimenti ai quali iogni ittadino deve far fronte .

Noi proveremo a tenerne nota e, di tutti, farvene promemoria settimana per settimana (in img di copertina, invece, vi segnaleremo tutte le incombenze del mese)

Ciò segnalato, andiamo ora a vedere cosa ci tocca adempiere nelle date presenti nel calendario fiscale della settimana che va dal 14 al 19 gennaio 2019.

14 Gennaio

DIPENDENTI P.A. – Comunicazione delle ritenute effettuate sui compensi e retribuzioni non aventi carattere fisso. La scadenza, originariamente fissata al 12 gennaio 2019, slitta al 14 gennaio in quanto il 12 gennaio cade di sabato.

SOGGETTI: Soggetti che hanno corrisposto compensi e retribuzioni non aventi carattere fisso e continuativo a “dipendenti delle pubbliche amministrazioni”
ADEMPIMENTO: Comunicazione agli uffici delle Amministrazioni dello Stato che effettuano il conguaglio ai sensi dell’art. 29, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, delle somme corrisposte, dell’importo dei contributi e delle ritenute effettuate.

15 gennaio

IVA – Registrazione corrispettivi

SOGGETTI: Soggetti esercenti il commercio al minuto e assimilati e soggetti che operano nella grande distribuzione che già possono adottare, in via opzionale, la trasmissione telematica dei corrispettivi (Circolare n. 8/E/2006).
ADEMPIMENTO: Registrazione, anche cumulativa, delle operazioni nel mese solare precedente per le quali è stato rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale.
MODALITA’: Annotazione nel registro dei corrispettivi.

IVA – Fatturazione differita mese precedente

SOGGETTI: Soggetti IVA.
ADEMPIMENTO: 
Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente.
MODALITA’: La fattura deve anche contenere l’indicazione della data e del numero dei documenti cui si riferisce. Per tutte le cessioni e prestazioni di servizi effettuate nel mese precedente fra gli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.

IVA – Registrazione corrispettivi Associazioni senza scopo di lucro in regime agevolato

SOGGETTI: Associazioni sportive dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e associazioni pro loco che hanno effettuato l’opzione per il regime fiscale agevolato di cui all’art. 1 della L. n. 398/1991.
ADEMPIMENTO: Scade il termine per 
annotare, anche con unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente.
MODALITA’: Annotazione nel prospetto approvato con D.M. 11/02/1997,opportunamente integrato.

ACQUIRENTE UNICO SPA – Comunicazione dati di dettaglio relativi al canone TV

SOGGETTI: Acquirente Unico S.p.a.
ADEMPIMENTO: Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al 
canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente (Articolo 5, comma 1, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94
MODALITA’: Esclusivamente in via telematica utilizzando l’infrastruttura SID (Sistema Interscambio Dati) utilizzata nella modalità di scambio dati FTP, con protezione del canale trasmissivo tramite la tecnologia VPN IPsec in modalità site-to-site

 IVA – Registrazione fatture di importo inferiore a 300,00 euro

ADEMPIMENTO: Ultimo giorno utile per effettuare l’annotazione in un unico documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300,00 euro emesse nel mese di dicembre 2018.
MODALITA’: Sul documento vanno indicati i numeri delle fatture, l’imponibile complessivo e l’ammontare dell’Iva complessiva distinto per aliquota.

 ASSISTENZA FISCALE – Comunicazione dei sostituti d’imposta

SOGGETTI: Sostituti d’imposta che intendono prestare assistenza fiscale
ADEMPIMENTO: Comunicazione ai propri sostituiti (dipendenti e pensionati) di
 voler prestare assistenza fiscale nell’anno 2019
MODALITA’: Mediante comunicazione diretta ai dipendenti o ai pensionati

 CANONE RAI – Comunicazione al pensionato per il pagamento a rate del canone TV

SOGGETTI:

  • Soggetti che corrispondono redditi di pensione di cui all’art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui
  • Enti ed organismi pubblici nonché le amministrazioni centrali dello Stato individuate dal D.M. 5 ottobre 2007 e dal D.M. 22 ottobre 2008 che corrispondono redditi di pensione di cui all’art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui

ADEMPIMENTO: Comunicazione al pensionato dell’accoglimento o del mancato accoglimento della richiesta di effettuazione del pagamento rateale del canone TV

16 gennaio

  • Scadenze del 16/01/2019 (espandi):

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICE TRIBUTO:
1001 – Ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio
1002 – Ritenute su emolumenti arretrati
1012 – Ritenute su indennità per cessazione di fine rapporto

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICE TRIBUTO: 1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute alla fonte su provvigioni

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento
 ritenute alla fonte su provvigioni (per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza) corrisposte nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICE TRIBUTO: 1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni. (codice modificato a partire dal 1° gennaio 2017)

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su 
indennità di cessazione del rapporto di agenziacorrisposte nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICI TRIBUTO: 1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni.

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICI TRIBUTO: 1001 – Ritenute su retribuzioni pensioni trasferte mensilità aggiuntive e relativo conguaglio (codice tributo 1004 così sostituito dal 1° gennaio 2017).

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute su contributi, indennità, premi vari, premi e vincite, interessi e capitali vari

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su contributi, indennità, premi vari, su premi e vincite, su interessi e redditi di capitali vari, corrisposti nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICE TRIBUTO:
1045 – Ritenute su contributi corrisposti a imprese da regioni, province, comuni e altri enti pubblici.
1051 – Ritenute su premi e contributi corrisposti dall’Unire e premi corrisposti dalla Fise.
1052 – Indennità di esproprio occupazione.
1046 – Ritenute su premi delle lotterie, tombole, pesche o banchi di beneficenza.
1047 – Ritenute su premi per giuochi di abilità in spettacoli radiotelevisivi e in altre manifestazioni.
1048 – Ritenute su altre vincite e premi.
1025 – Ritenute su obbligazioni e titoli similari emessi dai soggetti indicati nella fonte normativa.
1029 – Ritenute su interessi e redditi di capitale diversi dai dividendi dovuti dai soggetti non residenti.
1031 – Redditi di capitale di cui al codice 1030 e interessi dovuti dai soggetti non residenti.
1243 – Proventi soggetti a ritenuta di imposta corrisposti da organizzazioni estere di imprese residenti.
1245 – Proventi derivanti da depositi a garanzia di finanziamenti.

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute da perdita di avviamento commerciale

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICE TRIBUTO: 1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute su redditi derivanti da riscatti di polizze vita

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da riscatti di polizze vita corrisposti nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICE TRIBUTO: 1050 – Ritenute su premi riscossi in caso di riscatto di assicurazioni sulla vita.

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute su cessione titoli e valute

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su cessione titoli e valute corrisposti o maturati nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICE TRIBUTO:
1032 – Ritenute su proventi da cessioni a termine di obbligazioni e titoli similari.
1058 – Ritenute su plusvalenze e cessioni a termine valute estere.

SOSTITUTI D’IMPOSTA: Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel mese precedente
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario
CODICE TRIBUTO:
1024 – Ritenute su proventi indicati sulle cambiali
1030 – Ritenute su altri redditi di capitale diversi dai dividendi

SOSTITUTI D’IMPOSTA: Versamento ritenute alla fonte su rendite AVS

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte su rendite AVS corrisposte nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.
CODICE TRIBUTO: 1001 – Ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute sui pignoramenti

SOGGETTI: Sostituti d’imposta
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute alla fonte sui pignoramenti presso terzi riferite al mese precedente
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario
CODICE TRIBUTO: 1049 – Ritenuta operata a titolo d’acconto Irpef dovuta dal creditore pignoratizio, su somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento addizionale regionale all’IRPEF operazioni di cessazione del rapporto di lavoro

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento in unica soluzione dell’addizionale regionale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.
CODICE TRIBUTO: 3802 – Addizionale regionale all’imposta sul reddito delle persone fisiche – Sostituti d’imposta

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento addizionale comunale all’IRPEF operazioni di cessazione del rapporto di lavoro

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento in unica soluzione dell’addizionale comunale all’IRPEF trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.
CODICE TRIBUTO: 3848 – Addizionale comunale all’IRPEF trattenuta dal sostituto d’imposta – Saldo

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento addizionale sui compensi bonus e stock options

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento dell’addizionale sui compensi a titolo di bonus e stock options trattenuta dal sostituto d’imposta.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.
CODICE TRIBUTO:
1001 – Ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio
1601 – Retribuzioni pensioni trasferte mensilità aggiuntive e relativo conguaglio impianti in Sicilia
1901 – Retribuzioni pensioni trasferte mensilità aggiuntive e conguaglio impianti in Sardegna
1920 – Retribuzioni pensioni trasferte mensilità aggiuntive e relativo conguaglio impianti in valle d’ Aosta
1301 – Retribuzioni pensioni trasferte mensilità aggiuntive e conguagli Sicilia Sardegna e valle d’Aosta impianti fuori regione

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento imposta sostitutiva su incrementi produttività

SOGGETTI: Sostituti d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.
CODICE TRIBUTO:
1053 – Imposta sostitutiva all’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente
1604 – Imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente, maturati in Sicilia e versata fuori regione
1904 – Imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente, maturati in Sardegna e versata fuori regione
1905 – Imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente, maturati in Valle d’Aosta e versata fuori regione
1305 – Imposta sostitutiva dell’IRPEF e addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito da lavoro dipendente, versata in Sicilia, Sardegna e Valle d’Aosta e maturata fuori delle predette regioni

CONDOMINIO SOSTITUTO D’IMPOSTA – Versamento ritenute operate sui corrispettivi contratti di appalto di opere o servizi

SOGGETTI: Condominio in qualità di sostituto d’imposta.
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa, se l’ammontare delle ritenute raggiunge l’importo di 500,00 euro.
CODICE TRIBUTO:
1019 – Ritenute del 4% operate dal condominio quale sostituto d’imposta a titolo di acconto dell’IRPEF dovuta dal percipiente.
1020 – Ritenute del 4% operate all’atto del pagamento da parte del condominio quale sostituto d’imposta a titolo d’acconto dell’IRES dovuta dal percipiente.
1040 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni.

N.B. (novità introdotta dalla Legge di Bilancio 2017) A decorrere dal 1° gennaio 2017l’obbligo di versamento della ritenuta operata deve essere assolto dal condominio, quale sostituto d’imposta, quando l’ammontare delle ritenute operate raggiunge l’importo di 500,00 Euro. Tuttavia, nei casi in cui non sia raggiunto il predetto importo, il condominio è comunque tenuto all’obbligo di versamento entro:

  • il 30 giugno e
  • il 20 dicembre di ogni anno.

OICR – Versamento ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R.

SOGGETTI: Soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio (O.I.C.R.).
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche.
CODICE TRIBUTO:
1705 – Ritenuta sui proventi derivanti dalla partecipazione ad O.I.C.R. in Valori Mobiliari di diritto estero.
1706 – Ritenuta sui titoli aticipi emessi da soggetti residenti.
1707 – Ritenuta sui titoli aticipi emessi da soggetti non residenti.
1061 – Ritenuta sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione ad OCIR italiani e lussemburghesi storici.

IMPRESE DI ASSICURAZIONE – Versamento ritenute alla fonte sui redditi di capitale derivanti da riscatti o scadenze di polizze vita

SOGGETTI: Imprese di assicurazione.
ADEMPIMENTO:  Versamento ritenute alla fonte sui redditi di capitale derivanti da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate entro il 31.12.2000, escluso l’evento morte, corrisposti o maturati nel mese precedente.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.
CODICE TRIBUTO: 1680 – Ritenute operate sui capitali corrisposti in dipendenza di assicurazione sulla vita.

BANCHE E ALTRI INTERMEDIARI – Versamento imposta sostitutiva sulle plusvalenze

SOGGETTI: Banche, SIM , Società di gestione del risparmio, Società fiduciarie e altri intermediari autorizzati
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta sostitutiva applicata nel secondo mese precedente sulle plusvalenze (regime del risparmio amministrato).
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.
CODICE TRIBUTO: 1102 – Imposta sostitutiva su plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni da parte degli intermediari

BANCHE SIM E SOCIETA’ FIDUCIARIE – Versamento Imposta sostitutiva su gestione patrimoniale in caso di revoca mandato

SOGGETTI: Banche, SIM e società fiduciarie.
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta sostitutiva su risultato maturato (regime del risparmio gestito) in caso di revoca del mandato di gestione nel secondo mese precedente
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario
CODICE TRIBUTO: 1103 – Imposta sostitutiva sui risultati da gestione patrimoniale

IVA – Liquidazione e versamento Iva mensile

SOGGETTI: Contribuenti IVA mensili
ADEMPIMENTO: Versamento IVA dovuta per il mese precedente
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato
CODICE TRIBUTO: 6012 – Versamento IVA mensile Dicembre

SOGGETTI: Contribuenti IVA mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità optando per il regime previsto dall’art. 1, comma 3, DPR 100/98
ADEMPIMENTO: Versamento IVA relativa al secondo mese precedente (si tratta dell’imposta divenuta esigibile nel mese di novembre)
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche
CODICE TRIBUTO: 6012 – Versamento IVA mensile Dicembre

IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI – Versamento mensile

SOGGETTI: Soggetti che esercitano attività d’intrattenimento
ADEMPIMENTO: 
Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte con carattere di continuità nel mese precedente
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario
CODICE TRIBUTO: 6728 – Imposta sugli intrattenimenti

TOBIN TAX – Versamento mensile imposta sulle transazioni finanziarie

SOGGETTI: Banche, società fiduciarie, imprese di investimento abilitate all’esercizio professionale nei confronti del pubblico dei servizi e delle attività di investimento di cui all’art. 18 del D.Lgs. n. 58 del 1998 (c.d. TUF) e gli altri soggetti comunque denominati che intervengono nell’esecuzione di transazioni finanziarie, ivi compresi gli intermediari non residenti nel territorio dello Stato, nonché i notai che intervengono nella formazione o nell’autentica di atti relativi alle medesime operazioni.
ADEMPIMENTO:

  • Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012 dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente.
  • Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 491, della Legge n. 228/2012 relativa ai trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati nel mese precedente

CODICI TRIBUTO: 4058 – Imposta sulle transazioni di azioni e di altri strumenti partecipativi – art. 1, c. 491, l. n. 228/2012
_____________________

SOGGETTI: Contribuenti che pongono in essere transazioni finanziarie senza l’intervento di intermediari né di notai
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1,
comma 491, della Legge n. 228/2012 dovuta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati nel mese precedente
CODICI TRIBUTO: 4058 – Imposta sulle transazioni di azioni e di altri strumenti partecipativi – art. 1, c. 491, l. n. 228/2012
_____________________

SOGGETTI: Contribuenti che pongono in essere transazioni finanziarie senza l’intervento di intermediari né di notai
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, 
comma 492, della Legge n. 228/2012 dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente.
CODICI TRIBUTO: 4059 – Imposta sulle transazioni relative a derivati su equity – art. 1, c. 492, l. n. 228/2012
_____________________

SOGGETTI: Banche, società fiduciarie, imprese di investimento abilitate all’esercizio professionale nei confronti del pubblico dei servizi e delle attività di investimento di cui all’art. 18 del D.Lgs. n. 58 del 1998 (c.d. TUF) e gli altri soggetti comunque denominati che intervengono nelle negoziazioni ad alta frequenza relative agli strumenti finanziari, ivi compresi gli intermediari non residenti, nonché i notai che intervengono nella formazione o nell’autentica di atti relativi alle medesime operazioni.
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti finanziari di cui all’art. 1, 
comma 495, della Legge n. 228/2012 (c.d. Tobin Tax) dovuta sugli ordini relativi ai trasferimenti degli strumenti finanziari partecipativi di cui all’art. 1, comma 491, della L. n. 228/2012 e sugli ordini relativi agli strumenti finanziari derivati e valori mobiliari di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012, effettuati nel mese precedente
CODICI TRIBUTO: 4060 – Imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti partecipativi
_____________________

SOGGETTI: Contribuenti che pongono in essere negoziazioni ad alta frequenza degli strumenti finanziari senza l’intervento di intermediari né di notai
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti finanziari di cui all’art. 1, 
comma 495, della Legge n. 228/2012 (c.d. Tobin Tax) dovuta sugli ordini relativi ai trasferimenti degli strumenti finanziari partecipativi di cui all’art. 1, comma 491, della L. n. 228/2012 e sugli ordini relativi agli strumenti finanziari derivati e valori mobiliari di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012 effettuati nel mese precedente
CODICI TRIBUTO: 4060 – Imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti partecipativi

MODALITA’ PER TUTTI: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario.

CASAGIT – Versamento contributi e invio denuncia

SOGGETTI OBBLIGATI: Datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze giornalisti e praticanti giornalisti.
ADEMPIMENTO: Versamento dei contributi relativi al mese precedente e contestuale presentazione della documentazione relativa alla denuncia mensile delle retribuzioni dei dipendenti predisposta in formato elettronico.
MODALITA’:
– per il Versamento dei Contributi: versamento mediante bonifico bancario sulle coordinate IBAN “IT06F0200805365000400802826” – Unicredit S.p.a. – intestate a Casagit via Marocco 61 00144 Roma.
– per l’invio della Denuncia: invio Mod. DASM attraverso i servizi di trasmissione telematica dell’Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline). Invio del riepilogo di denuncia, in formato pdf prodotto automaticamente dalla procedura DASM, all’indirizzo di posta certificata francesco.matteoli@pec.casagit.it, utilizzando la propria casella di posta certificata.

INPGI – Versamento contributi e invio denuncia

SOGGETTI OBBLIGATI: I giornalisti pubblicisti, titolari di un rapporto di lavoro subordinato di natura giornalistica, dipendenti da pubblica amministrazione, iscritti all’INPDAP fino al 31/12/2000, sono obbligatoriamente iscritti all’INPGI dal 01/01/2001 (ai sensi dell’art. 76 della L. 388/2000), ai soli fini pensionistici (previdenza obbligatoria).
ADEMPIMENTO: Versamento da parte delle aziende dei contributi previdenziali e assistenziali relativi al mese precedente e contestuale presentazione all’Inpgi della denuncia contributiva mensile.
MODALITÀ:

  • Per il versamento dei contributi: I contributi sono versati con il mod. F24EP utilizzando il servizio F24-online che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione degli utenti abilitati a Entratel.
  • Per l’invio della denuncia: presentazione mod. DASM (denuncia aziendale su supporto magnetico) esclusivamente in via telematica, la procedura DASM – Denuncia Aziendale su Supporto Magnetico, è un software che l’INPGI mette a disposizione delle Aziende contribuenti per compilare ed inviare le denunce contributive mensili. Le Aziende e le Amministrazioni Pubbliche tenute alla presentazione della denuncia contributiva mensile all’INPGI, dovranno trasmettere i files generati con la procedura DASM utilizzando uno dei due servizi di trasmissione telematica dell’Agenzia delle Entrate, ENTRATEL o FISCONLINE.

INPS – GESTIONE EX ENPALS MENSILI – Versamento contributi

SOGGETTI OBBLIGATI: Aziende dei settori dello spettacolo e dello sport.
ADEMPIMENTO: Versamento dei contributi previdenziali a favore dei lavoratori dello spettacolo
relativi al mese precedente.
MODALITA’: Modello F24.

PESCATORI AUTONOMI – Versamento dei contributi INPS

SOGGETTI: Pescatori autonomi o pescatori della piccola pesca, i pescatori addetti alla pesca marittima costiera, iscritti nelle matricole della gente di mare di 3^ categoria tenute dalla capitaneria di porto territorialmente competente, che, associati in cooperative, compagnie o per proprio conto, esercitano la pesca come attività professionale, in modo esclusivo e prevalente, con natanti non superiori alle 10 tonnellate di stazza lorda secondo quanto risulta dai registri delle navi minori e dei galleggianti (articolo 115, codice della navigazione/regio decreto 30 marzo 1942, n. 327).
Rientrano nella categoria anche i pescatori delle acque interne, iscritti nei registri dei pescatori di mestiere tenuti dalle amministrazioni provinciali forniti di licenza ai sensi dell’articolo 3, Testo Unico delle leggi sulla pesca/regio decreto 11 marzo 1938, n. 1183, purché non lavorino alle dipendenze di terzi come concessionari di specchi d’acqua o di aziende vallive di pescicoltura.
ADEMPIMENTO: 
Versamento mensile contributi previdenziali, contributo mensile dovuto dai pescatori autonomi è effettuato sulla misura della retribuzione convenzionale mensile vigente, per l’anno in corso, per i lavoratori dipendenti della pesca.
MODALITA’: Il versamento deve essere effettuato in rate mensili con scadenza il giorno 16 di ogni mese, tramite modello F24.
Dal 2007 non vengono inviati i modelli F24 per il pagamento, ma una lettera indicante:

  • l’importo da versare, uguale per tutti i 12 mesi dell’anno;
  • la sede INPS competente;
  • la causale del contributo;
  • il codice INPS;
  • il periodo di riferimento.

TFR – Versamento quota mensile non destinata alle forme pensionistiche complementari

SOGGETTI: Dal 1° gennaio 2007 i datori di lavoro privati (a esclusione dei datori di lavoro domestico) con più di 50 dipendenti hanno l’obbligo di versare al Fondo di Tesoreria le quote maturate da ciascun lavoratore e non destinate a forme pensionistiche complementari. L’obbligo è esteso (limitatamente ai lavoratori transitati) anche alle aziende non obbligate che, tramite operazioni societarie, abbiano acquisito lavoratori da aziende obbligate.
ADEMPIMENTO: Versamento del contributo al Fondo di Tesoreria Inps corrispondente alla 
quota di TFR maturata nel mese precedente e non destinata alle forme pensionistiche complementari.
MODALITA’: Esclusivamente telematica utilizzando il modello F24 on line

LOCAZIONI BREVI – Versamento ritenute operate sui canoni o corrispettivi incassati o pagati nel mese precedente

SOGGETTI: Soggetti residenti nel territorio dello Stato che esercitano attività di intermediazione immobiliare nonché soggetti che gestiscono portali telematici mettendo in contatto persone in ricerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare, che nel mese precedente abbiano incassato i canoni o i corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve di cui all’art. 4, commi 1 e 3, del D.L. n.50/2017 o che siano intervenuti nel pagamento dei predetti canoni o corrispettivi. I soggetti non residenti nel territorio dello Stato adempiono agli obblighi fiscali derivanti dall’art. 4 del D.L. n. 50/2017 tramite la stabile organizzazione operante in Italia, qualora ce l’abbiano, oppure, in mancanza di stabile organizzazione, tramite rappresentante fiscale.
ADEMPIMENTO: 
Versamento ritenute operate sui canoni o corrispettivi incassati o pagati nel mese precedente relativamente ai contratti di locazione breve previsti dall’art. 4, commi 1 e 3, del D.L. n. 50/2017.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICI TRIBUTO: 1919 – Ritenuta operata all’atto del pagamento al beneficiario di canoni o corrispettivi, relativi ai contratti di locazione breve – art. 4, comma 5, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50

AGRICOLI AUTONOMI – Versamento contributi Inps

SOGGETTI: Coltivatori diretti, coloni, mezzadri e imprenditori agricoli professionali: contributi obbligatori dovuti per l’anno 2018.
ADEMPIMENTO: Versamento all’INPS del contributo previdenziale per 
coltivatori diretti, coloni e mezzadri e imprenditori agricoli professionali, per il IV trimestre 2018. La contribuzione dovuta è determinata moltiplicando il reddito medio convenzionale per il numero di giornate, in corrispondenza della fascia di reddito convenzionale in cui è inserita l’azienda e applicando al risultato le aliquote riepilogate nella circ. INPS N. 81 2018.
MODALITA’:  Gli estremi per il pagamento mediante modelli F24 saranno disponibili nel Cassetto Previdenziale per Autonomi Agricoli.
I termini di scadenza per il pagamento sono il 16 luglio 2018, il 17 settembre 2018, il 16 novembre 2018 e il 16 gennaio 2019.

BANCHE E POSTE – Versamento delle ritenute sui bonifici dei contribuenti per beneficiare di oneri deducibili e detrazioni

SOGGETTI: Banche e Poste Italiane
ADEMPIMENTO: 
Versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente dai contribuenti che intendono beneficiare di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d’imposta.
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICI TRIBUTO: 1039 – Ritenuta operata da Banche e poste italiane spa all’atto dell’accredito dei pagamenti relativi a bonifici disposti per beneficiare di oneri deducibili e detrazioni d’imposta ai sensi dell’art. 25 del D.L. n. 78/2010

INPS – Versamento contributi gestione separata collaboratori

SOGGETTI OBBLIGATI: Tutti i committenti che hanno corrisposto nel mese precedente compensi inerenti ai venditori porta a porta ed ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa per i quali sussiste l’obbligo contributivo e associanti in partecipazione.
ADEMPIMENTO: 
Versamento dei contributi previdenziali per i collaboratori a progetto, occasionali e associati in partecipazione corrisposti nel mese precedente.
Nelle collaborazioni coordinate e continuative e figure assimilate, il contributo è per 
2/3 a carico del committente e per 1/3 a carico del collaboratore. L’obbligo di versamento compete tuttavia al committente anche per la quota a carico del lavoratore, che viene pertanto trattenuta all’atto della corresponsione del compenso.
MODALITA’: il versamento dei contributi deve essere eseguito dal titolare del rapporto contributivo (committente o associante) 
entro il giorno 16 del mese successivo a quello di corresponsione del compenso, mediante il modello F24 telematico.
CAUSALE CONTRIBUTO:
CXX – Contributi dovuti per soggetti non titolari di pensione (diretta o indiretta), e non titolari di ulteriori contemporanei rapporti assicurativi.
C10 – Contributi dovuti per soggetti titolari di pensione (diretta o indiretta) e/o di ulteriori contemporanei rapporti assicurativi.

UTILI DISTRIBUITI – Versamento ritenute sui dividendi corrisposti nel trimestre solare

SOGGETTI: Società di capitali, enti pubblici e privati diversi dalle società nonché i trust, residenti nel territorio dello Stato,che hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali
ADEMPIMENTO: Versamento ritenute sui dividendi corrisposti nel trimestre solare precedente nonché delle ritenute sui dividendi in natura versate dai soci nel medesimo periodo
MODALITA’: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.
CODICI TRIBUTO:

  • 1035 – Ritenute su utili distribuiti da società – Ritenute a titolo di acconto e/o imposta
  • 1036 – Ritenute su utili distribuiti a persone fisiche non residenti o a società ed enti con sede legale e amministrativa estere

SPLIT PAYMENT – Versamento Iva derivante dalla scissione dei pagamenti

SOGGETTI: Gli enti e gli organismi pubblici e le amministrazioni centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi, nonché le Pa autorizzate a detenere un conto corrente presso una banca convenzionata con l’Agenzia delle entrate o presso Poste italiane, non soggetti passivi Iva
ADEMPIMENTO: Versamento dell’IVA dovuta dalle pubbliche amministrazioni non soggetti passivi IVA a seguito di “scissione dei pagamenti” ai sensi dell’articolo 17-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633
MODALITA’: 
Modello F24 EP o F24 ordinario con modalità telematiche
CODICE TRIBUTO:
• con l’F24EP (codice tributo 620E)
• con l’F24 “ordinario” (codice tributo 6040).

SOGGETTI: Pubbliche amministrazioni e società che effettuano acquisti di beni e servizi nell’esercizio di attività commerciali, in relazione alle quali sono identificate agli effetti dell’imposta sul valore aggiunto di cui all’art. 5, comma 01, del D.M. 23 gennaio 2015
ADEMPIMENTO: Versamento dell’imposta dovuta in applicazione del meccanismo della “scissione dei pagamenti” di cui all’articolo 17-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 e all’art. 5, comma 01, del D.M. 23 gennaio 2015
MODALITA’: Modello F24 EP o F24 ordinario con modalità telematiche
CODICE TRIBUTO
• 621E – IVA dovuta dalle PP.AA. E SOCIETA’ identificate ai fini IVA – scissione dei pagamenti per acquisti nell’esercizio di attività commerciali – art. 5, comma 01, D.M. 23 gennaio 2015 
(con l’F24EP)
• 6041 – IVA dovuta dalle PP.AA. E SOCIETA’ identificate ai fini IVA – scissione dei pagamenti per acquisti nell’esercizio di attività commerciali – art. 5, comma 01, D.M. 23 gennaio 2015 
(con l’F24 “ordinario”)

RAVVEDIMENTO BREVE – Regolarizzazione versamenti imposte e ritenute non effettuati entro il 17 dicembre 2018

SOGGETTI: Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi
ADEMPIMENTO: Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute 
non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 17 dicembre 2018 (ravvedimento)
MODALITA’: Versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 3% con Modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero secondo le modalità previste dall’art. 11, comma 2, D.L. n. 66/2014 per i non titolari di partita IVA.
CODICE TRIBUTO:
• 8901 – Sanzione pecuniaria IRPEF
• 1989 – Interessi sul ravvedimento – IRPEF
• 8902 – Sanzione pecuniaria addizionale regionale IRPEF
• 1994 – Interessi sul ravvedimento – Addizionale Regionale
• 8926 – Sanzione pecuniaria addizionale comunale Irpef
• 1998 – Interessi sul ravvedimento – Addizionale Comunale all’IRPEF – Autotassazione – art. 13 D.Lgs. N. 472 del 18/12/1997
• 8904 – Sanzione pecuniaria IVA
• 1991 – Interessi sul ravvedimento – IVA
• 8918 – IRES – Sanzione pecuniaria
• 1990 – Interessi sul ravvedimento – IRES
• 8907 – Sanzione pecuniaria IRAP
• 1993 – Interessi sul ravvedimento – IRAP
• 8906 – Sanzione pecuniaria sostituti d’imposta

Per il calcolo del ravvedimento foglio di calcolo Ravvedimento operoso 2018 – Foglio di calcolo excel per determinare gli importi dovuti in caso di ravvedimento operoso e stampa F24, aggiornato con il tasso di interesse 2018.

Alla prossima settimana per il promemoria di quanto ci toccherà adempiere il 13, 15 e 16 gennaio.

ECONOMIA L’ESPERTO

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania