Quantcast

Banner Gori
SCUOLE MILITARI ITALIANE
Attualità Cultura

Gennaio-Marzo: mesi per una scelta di vita con un’occhio anche alle “Scuole militari”

Gennaio, mese che indica l’inizio di un nuovo anno ma anche che è ora di operare delle scelte per quanti, in vista del conseguimento della licenza media, dovrà operare una prima – e spesso dirimente – scelta di propria formazione e quindi di futuro inserimento nella vita.

In quest’ottica, abbiamo QUI stilata una guida che potrà servire, a studenti e familiari, per operare una prima scelta per un primo passo dopo le medie inferiori.

A completamento ed estensione della stessa, corre l’obbligo di ricordare anche che, con un occhio al prosieguo universitario e altro ad un predisposizione ad inserirsi in una carriera militare, sarà bene sapere che, a partire dal biennio delle superiori (Ginnasio od anche di Istituto Tecnico di qualsiasi indirizzo, previo esami integrativi per idoneità al terzo anno del liceo prescelto sulle materie specifiche dei ginnasi perché il percorso degli istituti militari è ad orientamento liceale), è possibile seguire un prestigioso percorso formativo che potrà iniziare accedendo ad uno dei vari Istituti Militari italiani che sono:

  • NUNZIATELLA” ( NAPOLI ) per l’ESERCITO e CARABINIERI
  • TEULIE’” ( MILANO ) per l’ESERCITO e CARABINIERI
  • DOUHET”( FIRENZE ) per l’AERONAUTICA
  • MOROSINI” ( VENEZIA ) per la MARINA

Le Scuole Militari sono Enti preposti alla formazione completa sia dal punto di vista fisico che culturale dei propri allievi. Una volta conseguito il diploma presso questi Istituti, è possibile iscriversi ai corsi universitari oppure fare domanda per accedere alle Accademie Militari. Possono accedere i ragazzi di età compresa tra i 15 e i 17 anni, in possesso dell’idoneità al 3° liceo scientifico o al 1° liceo classico.

Diplomarsi presso le Scuole Militari permette di usufruire di una corsia preferenziale per l’accesso ai concorsi per le Accademie, pari al 20% di posti riservati agli appartenenti alla scuola militare corrispondente e il 10% provenienti dalle altre scuole militari.

Nelle Scuole Militari si frequentano gli ultimi tre anni del Liceo Classico o del Liceo Scientifico, si entra in contatto con i migliori ambienti culturali partecipando a conferenze, dibattiti, visite a biblioteche, musei ed a centri di particolare importanza storico-artistica. La preparazione degli Allievi comprende oltre all’addestramento militare anche una intensa attività sportiva. Presso le Scuole Militari si imparano le materie fondamentali per diventare cittadini esemplari. I valori che guidano l’attività formativa delle Scuole Militari sono: onestà, lealtà, dignità e senso di giustizia.

I RAGAZZI DEI LICEI SCIENTIFICI e CLASSICI e di qualunque altra scuola che desiderino proseguire il loro corso di studi presso le SCUOLE MILITARI, è opportuno che inizino la preparazione nei mesi di Giugno/Luglio PRIMA del secondo anno di liceo scientifico o quinto ginnasio. Chi frequenta le Scuole Militari ha il 30% dei posti riservati per i concorsi in Accademia.

La formazione didattica delle scuole militari è completata dalla partecipazione attiva a conferenze e tavole rotonde, a concerti e rappresentazioni teatrali e trova massima realizzazione nei numerosi viaggi di Istruzione condotti in armonia ai programmi scolastici. Le discipline sportive praticate dagli allievi spaziano dal nuoto alla scherma, dall’equitazione all’atletica leggera, dal judo e karate alla pallavolo e pallacanestro, per terminare con il tiro sportivo, il canottaggio e lo sci.

La disciplina militare è cornice e presupposto alla vita dell’allievo all’interno di ogni Istituto.

Ed ora diamo un’occhiata alle varie scuole militari per prendere conoscenza con le loro tipicità, indirizzi, collocazioni ed iniziamo con quella che è la più prestigiosa ed antica scuola militare non solo in Italia: La “Nunziatella” di Napoli per poi proseguire con le altre.

SCUOLA MILITARE “NUNZIATELLA” per l’Esercito Italiano ed i Carabinieri

Se stai frequentando il secondo anno del Liceo Classico o del Liceo Scientifico e la tua aspirazione è quella di prepararti alla carriera militare per accedere in futuro alle Accademie Militari, la tua strada è quella di frequentare la Scuola Militare Nunziatella. Tutti coloro che risulteranno vincitori del Concorso di ammissione, saranno ammessi a frequentare il triennio presso la Scuola Militare Nunziatella, con sede a Napoli.

La Scuola ha sede sulla collina di Pizzofalcone a Napoli, nello storico edificio che la ospitò fin dalla sua fondazione. Questo era stato dal 1587 al 1751 sede del noviziato della Compagnia di Gesù, ospitando dopo la sua soppressione prima il Real Convitto della Nunziatella (1773-1778) e poi, dal 1778, il Real Collegio Ferdinando, diretto dai Padri Scolopi.

L’Istituto è situato in una posizione centrale nel tessuto urbano della città, ove sorgeva il suo nucleo originario, con l’antica Partenope, a breve distanza dal Palazzo Reale ed in posizione di spicco sul golfo.

La Nunziatella si colloca nel quartiere san Ferdinando – con, rispettivamente, a nord i Quartieri spagnoli ed a sud la storica area popolare del Pallonetto di Santa Lucia – in un contesto sociale composito ma prevalentemente borghese, ove spiccano lungo via Monte di Dio significativi agglomerati sei-settecenteschi. ​Nella zona sono operanti attività professionali ed artigianali e si segnala la presenza di diversi poli della vita culturale e sociale della città.

SCUOLA MILITARE TEULIE’” ( MILANO ) per l’ESERCITO e CARABINIERI

Fondata a Milano nel 1802 sotto Napoleone Bonaparte, la Scuola Militare “Teulié”, nei suoi due secoli di storia, ha perseguito l’ambizioso progetto pedagogico di dare ai propri allievi una formazione globale, in cui i valori morali sono la base su cui si incardinano la preparazione culturale, fisica e caratteriale. Dalle sue aule sono usciti non solo comandanti valorosi, ma soprattutto uomini di cultura, politici, capitani d’industria, professionisti e diplomatici, alcuni dei quali sono entrati nella storia, accomunati da una visione della vita incentrata sul dovere e sull’onore.

Chiusa a seguito degli eventi bellici, la “Teulié” ha riavviato i propri corsi nel 1996 perseguendo la “mission” di formare la classe dirigente del domani. In tal senso l’Istituto si configura oggi come “college” statale d’èlite, nel quale sono attivati i trienni del Liceo Classico e del Liceo Scientifico. Alle attività scolastiche ordinarie si affiancano corsi pomeridiani supplementari di Lingua Inglese, Francese e Spagnola, corsi di Informatica, di Primo Soccorso, di Topografia e di Orientamento. Un corso interno ed il successivo esame, tenuto dai competenti organi militari, consente il conseguimento della patente per la guida delle autovetture già all’età di 17 anni.

SCUOLA MILITARE AERONAUTICA “GIULIO DOUHET”

La Scuola militare Giulio Douhet, ha sede nello storico complesso della ex Scuola di Guerra Aerea – ora Istituto Scienze Militari Aeronautiche – immerso nel parco delle Cascine di Firenze. Lo scopo della scuola è quello di formare buoni cittadini con una solida base fatta di valori quali la solidarietà, l’amicizia, lo spirito di gruppo e la sana competizione. Attraverso una valida preparazione culturale, sociale e un pregevole senso civico affinché si possano distinguere nel loro futuro sia nell’eventuale prosieguo della vita militare che nell’ambito civile.

Scuola Navale Militare “Francesco Morosini”

Con decreto legislativo n° 464 del 28 novembre 1997 è stata istituita la scuola navale militare. Dall’Anno Scolastico 2001/2002, con il nuovo Ordinamento Istituzionale, gli allievi assumono lo status di militare. Il Morosini è una scuola di istruzione di secondo grado dove si svolgono gli ultimi tre anni del liceo scientifico e classico tradizionale il cui obiettivo è quello di istruire i giovani e suscitare in essi l’interesse alla vita sul mare orientandoli verso le attività ad esso connesso, integrandolo con una formazione pre-universitaria di eccellenza che consenta ai frequentatori sbocchi professionali di prestigio, non indirizzati esclusivamente all’arruolamento nelle Forze Armate, ma anche all’impiego nel mondo civile.

Essa fornisce un bagaglio culturale e di esperienze, completato con un’azione educativa tesa all’elevazione morale e allo sviluppo della personalità degli allievi attraverso il consolidamento dei principi di dignità e di solidarietà umana. Alla scuola si accede con il superamento di un concorso nazionale, come da Bando di Concorso Annuale su Gazzetta Ufficiale della Repubblica. Nell’ultimo triennio i posti a concorso sono stati di 68 allievi per anno: 50 per l’indirizzo Scientifico e 18 per quello Classico. L’ultimo concorso, per l’Anno Scolastico 2018/2019, i posti a concorso sono stati 70 di cui 52 per l’indirizzo Scientifico e 18 per il Classico.

Il percorso educativo e didattico richiede un’applicazione costante e determinata in tutte le attività che scandiscono il ritmo quotidiano della vita dell’allievo, in cui correttezza, ordine e senso del dovere devono essere posti al servizio della collettività. Le lezioni scolastiche sono sviluppate secondo il piano di studi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

I frequentatori si confrontano nelle discipline marinaresche, quali vela, canottaggio nuoto e voga veneta, e sportive in genere, la gran parte sviluppate all’interno dello stesso Istituto che, con i suoi impianti, mezzi ed imbarcazioni, rappresenta un riferimento sportivo e addestrativo di assoluto livello. Gli allievi fanno parte delle rappresentative d’Istituto e partecipano ai Campionati Studenteschi e a vari tornei extra – scolastici. All’interno dell’Istituto sono presenti sistemi multimediali rispondenti alle rinnovate esigenze didattiche attuali.

Completano questo bagaglio di esperienze le attività formative ed addestrative invernali ed estive tra le quali: la settimana di ambientamento montano in strutture dell’Esercito Italiano, la visita a Comandi ed Enti di tutte le Forze Armate e le Campagne Addestrative Estive sulle Unità navali della Marina Militare e rappresentano un momento di crescita personale e un’occasione di conoscenza e contatto con diverse realtà militari per una eventuale scelta più consapevole al termine del percorso scolastico. Tutto ciò viene condotto con l’impiego di personale civile e militare che garantisce un livello di formazione altamente qualificato.

PER ENTRARE NELLE SCUOLE MILITARI

Ogni anno, orientativamente intorno al mese di marzo, viene pubblicato il bando di concorso che permette l’accesso alle Scuole Militari. Il Bando di concorso è consultabile e scaricabile sul sito www.difesa.it, sul sito dell’Esercito Italiano www.esercito.difesa.it oppure sul sito www.gazzettaufficiale.it .

Un consiglio: per poter concorrere alla selezione che dà accesso alla Scuola Militare prescelta è necessario prepararsi in tempo e poter contare su una preparazione mirata. Le fasi concorsuali presentano una difficoltà tale da prevedere una preparazione didattica di almeno 8/10 mesi

REQUISITI

Requisiti Generali:

Ai concorsi per le Scuole Militari possono partecipare i cittadini italiani di entrambi i sessi che:
a) abbiano compiuto il 15° anno di età e non superato il 17° anno di età;
b) sono in possesso dell’idoneità all’ammissione al 3° liceo classico ovvero al 3° liceo scientifico o sono in grado di conseguire la predetta idoneità al termine dell’anno scolastico 2016-2017. Se hanno conseguito la predetta idoneità in un precedente anno scolastico, saranno comunque ammessi al 3° anno del liceo classico o scientifico;
c) non sono incorsi nel divieto di frequenza della stessa classe per due anni, di cui all’art. 192, comma 4 del Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297;
d) hanno sempre tenuto regolare condotta morale e civile e non sono stati espulsi da Istituti di educazione o di istruzione dello Stato;
e) sono riconosciuti in possesso dell’idoneità quali Allievi delle Scuole Militari. Tale requisito verrà verificato nell’ambito degli accertamenti fisio-psico-attitudinali

Requisiti Fisici:
– fluidità di linguaggio (saranno considerati non idonei i concorrenti affetti da disturbi della parola anche in forma lieve (dislalia, disartria));

  • acutezza visiva uguale o superiore a 16/10 complessivi e non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede meno, raggiungibile con correzione non superiore alle 4 diottrie per la sola miopia, anche in un solo occhio, e non superiore a 3 diottrie anche in un solo occhio per gli altri vizi di refrazione. Campo visivo e motilità oculare normali. Sono ammessi gli esiti di intervento LASIK e gli esiti di fotocheratoablazione senza disturbi funzionali e con integrità del fondo oculare; senso cromatico normale accertato alle tavole pseudo isocromatiche. In caso di dubbio diagnostico, sarà effettuata la verifica alle matassine colorate.

FASI CONCORSUALI

Le fasi concorsuali previste sono le seguenti:

1. prova preliminare;
2. accertamenti sanitari;
3. accertamenti attitudinali;
4. prove di educazione fisica;
5. prova di cultura generale.

1. Prova preliminare
La prova preliminare consiste nella somministrazione di un questionario contenente test intellettivi di tipo logico-deduttivo volti a esplorare le capacità intellettive e di ragionamento

2. Accertamenti sanitari
I concorrenti devono presentarsi agli accertamenti sanitari muniti della documentazione (come specificato da bando) prodotta in originale o in copia resa conforme secondo le modalità stabilite dalla legge.
I candidati sono sottoposti ad una visita medica generale ed ad accertamenti diagnostici presso strutture sanitarie della Forza armata di riferimento.

3. Accertamenti attitudinali
Il processo di selezione mira ad accertare il possesso delle seguenti qualità:
a) inclinazione ed adattabilità alla vita della Scuola Militare in termini di motivazione, senso della disciplina e capacità d’integrazione;
b) fluidità di espressione, rapidità ed efficacia dei processi cognitivi;
c) attitudine per le attività specifiche riferite al peculiare contesto e predisposizione allo studio.

4. Prove di efficienza fisica
Prove di efficienza fisica obbligatorie comuni per l’accesso:
a) piegamenti sulle braccia;
b) flessioni del busto dalla posizione supina.
c) salto in alto e corsa 1000m piani

5. Prova di cultura generale
La prova di cultura generale consiste nella somministrazione di un questionario di tipo culturale che verte:
a) per gli aspiranti al liceo classico, sulle materie del 1° e del 2° anno di detto liceo, secondo i programmi ministeriali ed essenzialmente sulle materie italiano, greco, latino, lingua inglese, matematica, storia e scienze naturali.
b) per gli aspiranti al liceo scientifico, sulle materie del 1° e del 2° anno di detto liceo (con esclusione del disegno), secondo i programmi ministeriali ed essenzialmente sulle materie italiano, latino, lingua inglese, matematica, scienze naturali, storia e fisica.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stanislao Barretta

Stanislao Barretta

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania