Alex Rins vince, per la seconda volta, il gran premio delle Americhe!

  Alex Rins vince il gran premio delle Americhe! Prima vittoria per il team LCR!...

LEGGI ANCHE

 

Alex Rins vince il gran premio delle Americhe! Prima vittoria per il team LCR!

Alex Rins conferma l’ottimo passo avuto tutto il weekend ed approfittando anche della caduta di Bagnaia, vince in modo straordinario il GP delle Americhe, diventando il secondo più vincente sulla pista di Austin, d’avanti a Bastianini ed alle spalle di un inarrivabile Marquez.

Gran Premio delle Americhe

Si spengono i semafori e c’è un ottimo spunto di Bagnaia e Rins.

Contatto nello snake tra A. Marquez e Martin che cadono entrambi e terminano la loro gara senza neanche passare dal T1.

Cade anche Espargaro in curva 12 che però riesce a ripartire.

Grandissima partenza anche di Miller che si trova terzo, seguito da Quartararo e le due Ducati vr46.

Bagnaia e Rins iniziano ad andarsene e scavare un solco di un secondo su Miller.

Tutta la top 7 è ben distaccata uno dall’altro tranne la coppia Bagnaia-Rins, con lo spagnolo che si è attaccato al ducatista.

Miller in solitaria con un vantaggio di un secondo sul quarto, cade nello snake che miete la sua terza vittima della gara.

A questo punto Quartararo è terzo francobollato da Marini che ha chiuso il gap col francese.

All’ottavo giro lo snake miete la sua quarta vittima, cade Bagnaia il leader della corsa in curva due, secondo zero consecutivo, in gara, per l’italiano.

Tredici giri al termine e Rins guida la corsa in solitaria con un vantaggio di 2.300 secondi su Quartararo e Marini.

Cade anche Mir ed intanto si accende il duello per la quinta posizione fra Vinales, Zarco, Oliveira e Binder che intanto vanno a prendere anche Bezzecchi che è quarto.

Zarco viene attaccato e passato prima da Oliveira e poi Binder che però va lungo in curva dodici e perde la posizione appena guadagnata.

Tre curve dopo cade proprio Binder che prova a ripartire e ci riesce ma il ultima posizione.

Marini si attacca alla ruota di Quartararo che intanto abbassa il distacco da Rins a 1.700 ma ne T4 perde tutto e torna a 2 secondi.

Otto giri al termine e Marini attacca Quartararo su rettilineo che porta a curva dodici e lo svernicia molto prima della staccata.

Sta volta il gap sembra ridursi per d’avvero, Marini è ad 1.700 da Rins.

Ma a curva dodici siamo di nuovo punto e da capo con il pilota Honda a +2 secondi.

Vinales, seguito da Oliveira, passa Bezzecchi che scivola in sesta posizione con alle spalle Zarco.

Incrementa il distacco il leader della corsa che si mette a due secondi e mezzo dal duo alle sue spalle.

Anche Marini scava un gap fra se e Quartararo, allungando ad un secondo sul pilota Yamaha.

Ultimi tre giri della gara e oramai i primi tre sono tutti in gestione ed a distanza di sicurezza dal pilota alle proprie spalle.

Ultimo giro e c’è tempo per un altra caduta, Bradl cade e lascia Rins come unica Honda in pista.

ALEX RINS VINCE IL GRAN PREMIO DELLE AMERICHE!

Alex Rins Moto GP
Fonte: social Moto GP

Riporta la Honda alla vittoria, col team di Lucio Cecchinello e vince per la seconda volta ad Austin.

Secondo Marini e terzo Quartararo.

A seguire: Vinales, Oliveira, Bezzecchi, Zarco, Morbidelli, Di Giannantonio, Fernandez, Pirro, Folger.

Rins porta anche per la prima volta alla vittoria il team LCR ed è inoltre la prima vittoria Honda, non siglata da Marquez, dal 2017!

 

Iacomino: Juve Stabia, grande esempio di calcio sostenibile

Luigi Iacomino, Chief Area Scout, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla Juve Stabia nel corso della trasmissione "Il Pungiglione Stabiese"
Pubblicita

Ti potrebbe interessare