Filippo Gherardi ospite a Passione Formula 1

L’intervista esclusiva al giornalista di Sportitalia Filippo Gherardi che ha fatto il punto sul mondiale di Formula Uno

L’intervista esclusiva al giornalista di Sportitalia Filippo Gherardi che ha fatto il punto sul mondiale di Formula Uno

Filippo Gherardi ospite a Passione Formula 1

Filippo Gherardi, giornalista di Sportitalia ed esperto dei motori, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Marco Palomba e Carlo Ametrano per la classica trasmissione di ViViRadioWeb “Passione Formula Uno“. Ecco le sue dichiarazioni:

Filippo, siamo reduci dal finale caotico di Monza. Che ne pensi?

“Non vorrei assolutamente mettere benzina sul fuoco, anche perché se ne sono dette di tutti i colori. E’ evidente che è stato un finale che ha lasciato molto l’amaro in bocca, in particolare se parliamo dello spettacolo. Io credo che su, appunto uno spettacolo, come la Formula Uno e Monza bisogni ragionare pensando al pubblico che era sia presente in autodromo che seguiva da casa. Paradossale quello che è successo con la virutal safety car, che ha anche penalizzato la strategia Ferrari, ma è stato paradossale anche quanto fatto con la Safety car. Dispiace perché alla fine lo spettacolo dei piloti non è stato raccolto dalla Federazione. La differenza con Abu Dhabi è che lì si ci giocava un mondiale, qui invece il titolo è già nelle mani di Verstappen che, proprio a Monza, ha disputato una delle sue più belle gare”.

Qualifiche
FONTE FOTO: Oracle Red Bull Racing Twitter

Verstappen vola su una Red Bull che è un’astronave, non trovi?

“Partiamo dal presupposto che Andrian Newey è un genio. E’ stato capace con un due cicli diversi di disegnare due vetture diverse e perfette. C’è stato un percorso a medio-lungo termine, in cui io farei anche gli applausi a Christian Horner che ha la capacità di gestire lo spogliatoio come pochi”.

Filippo Gherardi: focus Ferrari

Come non hanno fatto in Ferrari…

“E, mi permetto di dire, anche in Mercedes. Credo che tempo fa se non ci fosse stata la sapiente gestione di Niki Lauda, la situazione poteva sfuggire di mano a Toto Wolff”.

FONTE FOTO: Scuderia Ferrari Twitter

Come valuti la prestazione della Ferrari a Monza?

“La Ferrari ha pagato la virtual safety car. Credo che la Rossa lasci da Monza la convinzione che realmente c’è qualcuno che va più veloce. Ho sempre pensato questa cosa e ne sono sempre più convinto”.

Se vuoi ascoltare l’intervista a Filippo Gherardi clicca sul link che segue: http://chirb.it/8HksMP

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


ULTIME NOTIZIE