Allattamento al seno, come attaccarlo al seno

L’ allattamento al seno è facile, ma nei primi giorni la mamma può avere bisogno di sapere cosa fare e, se necessario, di farsi aiutare. #allattamento #seno #bambino #latte #mamma #2settembre

Allattamento al seno, come attaccarlo al seno

Allattamento al seno, come attaccarlo (foto ministero)L’ allattamento al seno è facile, ma nei primi giorni la mamma può avere bisogno di sapere cosa fare e, se necessario, di farsi aiutare. #allattamento #seno #bambino #latte #mamma #2settembre

Per l’ allattamento al seno prima di tutto è importante trovare una posizione comoda. La corretta posizione del bambino durante l’ allattamento al seno gli consentirà di poppare bene e di ricevere abbastanza latte, aiuterà  inoltre a evitare dolori ai capezzoli.

Le posizioni corrette del bambino

La posizione del bambino nell’allattamento al seno

Puoi tenere il bambino in molti modi quando allatti. Qualsiasi posizione tu scelga, ecco alcuni consigli per aiutarlo a poppare bene:

  • tieni il bambino vicino a te
  • il suo volto deve essere di fronte al seno con testa, spalle e corpo allineati
  • il naso o il labbro superiore devono essere di fronte al capezzolo
  • il bambino deve poter raggiungere facilmente il seno senza bisogno di allungarsi o girarsi
  • ricorda sempre di avvicinare il piccolo verso il seno, non il contrario.

La posizione della mamma nell’allattamento al seno

Se sei seduta, assicurati che:

  • la schiena sia diritta e ben sostenuta
  • i piedi siano ben appoggiati, magari sopra uno sgabello
  • siano disponibili dei cuscini, utili per sostenere la tua schiena e le braccia o per tenere il bambino all’altezza del tuo seno.

È utile allattare sdraiata:

  • dopo un taglio cesareo
  • nei primi giorni successivi al parto
  • tutte le volte che ti senti particolarmente stanca.

Il momento della poppata

Leggi i consigli su come attaccare il bambino al seno:

Allattamento
Riquadro 1 Riquadro 2 Riquadro 3 Riquadro 4
1) Controlla che il piccolo si attacchi al seno correttamente, altrimenti potrebbe non essere in grado di poppare bene e i capezzoli potrebbero farti male
2) Tieni il bambino con il naso o con il labbro superiore proprio di fronte al capezzolo. Aspetta che spalanchi la bocca: per incoraggiarlo puoi sfiorare le sue labbra col capezzolo
3) Poi, rapidamente, avvicinalo al seno cosi che il suo labbro inferiore tocchi il seno, il più lontano possibile dalla base del capezzolo. In questo modo il capezzolo punterà verso il palato del bambino
4) Così può poppare bene e senza che tu senta male!

Quando il bambino è attaccato bene noterai che:

  • la bocca è bene aperta e “riempita” dal seno
  • il mento sfiora il seno
  • il labbro inferiore è rovesciato in fuori e la lingua appoggiata al seno
  • l’areola, la parte scura intorno al capezzolo, è meglio visibile sopra il labbro superiore piuttosto che sotto quello inferiore
  • il modo di poppare varia da suzioni brevi a movimenti lunghi e profondi, intervallati da pause.

Allattamento al seno

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV