Giugliano – Juve Stabia 0 – 1. Il Podio Gialloblu.

La Juve Stabia torna a sorridere grazie alla vittoria di misura sul Giugliano propiziata da un’autorete di Gomez su iniziativa di Pandolfi

PODIO

Medaglia d’oro: a Davide Barosi, che salva il ritorno alla vittoria della Juve Stabia. Il portiere stabiese risponde nell’unica occasione in cui è chiamato in causa, come fa un grande numero 1, senza lanciarsi in interventi inutilmente vistosi prima. A dieci minuti dal termine, l’estremo difensore mette in cassaforte il successo con il riflesso coraggioso quanto tempestivo sull’incursione di Nocciolini.
Medaglia d’argento: a Luca Pandolfi, indiavolato sulle corsie esterne. Il ritorno al gol personale ancora manca ma il 7 sta progressivamente ritrovando i livelli di inizio stagione, anche grazie alla presenza di Santos ed ai relativi spazi. Pandolfi salta costantemente l’uomo e propizia l’autorete che decide il match, sfiorando nella ripresa la rete personale con un grande slalom.
Medaglia di bronzo: a Manuel Ricci, brillante mezz’ala di centrocampo. Dinamismo in quantità per l’ex Potenza che, col mancino prova più volte la soluzione dalla distanza andando vicino al bersaglio grosso. In una fase dove gli interpreti in mediana faticano, Ricci di candida a leader del reparto.
CONTROPODIO
Medaglia d’oro: a Daniele Altobelli, poco incisivo al suo ingresso in campo. Il centrocampista romano ha perso terreno nelle gerarchie di Colucci, senza al momento averle recuperate. Entra al posto di Maselli per implentare la fase di filtro lasciando però troppi spazi e linee di passaggio al Giugliano. Aspetti non piaciuti a Colucci.
Medaglia d’argento: a Jacopo Scaccabarozzi, il cui periodo di appannamento ancora non è terminato. Impegno e abnegazione non mancano nella gara del 23, impreciso in fase di costruzione e lontano dai ritmi tambureggianti, con inserimenti puntuali, tipici del suo repertorio.
Medaglia di bronzo: a Christian Santos, che si spegne subito. La gara del venezuelano della Juve Stabia parte bene, con pregievoli tocchi e sponde per i compagni. Dopo poco però il 99 si spegne e poco altro mostra, perdendo per pochi centimetri tra l’altro il gol personale che invece diventa autorete di Gomez.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Mondiale calcio 2022; analisi Croazia-Belgio

Mondiale calcio 2022 pareggio deludente che fa sorridere la Croazia e che condanna il Belgio ad una bruttissima eliminazione

Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022

Giappone-Spagna si preparano a scendere in campo alle ore 20.00 Giappone-Spagna, Mondiali di Calcio 2022 Entrambe le squadre hanno un piede agli ottavi ma è ancora...