Auteri, scopriamo chi è l’allenatore avversario delle Vespe

Auteri, scopriamo chi è il prossimo allenatore avversario delle Vespe nella gara che si disputerà allo stadio "Romeo Menti" domenica prossima alle 17:30 tra Juve Stabia e Messina

LEGGI ANCHE

Auteri, scopriamo chi è il prossimo allenatore avversario delle Vespe nella gara che si disputerà allo stadio “Romeo Menti” domenica prossima alle 17:30 tra Juve Stabia e Messina.

LA CARRIERA DI AUTERI DA CALCIATORE.

Giocatore degli anni ottanta e novanta, Auteri, soprannominato anche lo “Special One di Floridia”, inizia la sua carriera di calciatore nel Siracusa nel 1979. Due anni dopo viene acquistato dal Varese del tecnico Fascetti con cui gioca in tre campionati di Serie B. Ma è in questo periodo che un grave infortunio al menisco ne condizionerà la sua carriera da calciatore.

Successivamente viene acquistato dal Genoa per la cifra di 1,4 miliardi di lire e poi è un girovagare tra il Monza, il Palermo, il Licata e la Leonzio nel campionato di Serie C1.

Nel 1992, sfumata la trattativa che lo avrebbe portato al Taranto e con questa la possibilità di tornare a disputare nuovamente la Serie B, decide di rinunciare all’offerta della Sambenedettese e di lasciare il calcio giocato a soli 31 anni quando gli infortuni al menisco subiti quando giocava al Varese cominciano a condizionarlo fortemente.

LA CARRIERA DI AUTERI DA ALLENATORE.

Fautore da sempre del modulo tattico 3-4-3, Auteri ha iniziato la carriera di allenatore nel 1994-95 come preparatore dei portieri dell’Atletico Catania poi passa al Ragusa dove ottiene un secondo posto in Serie D. Dal 1998 lo ritroviamo all’Igea Virtus prima in Serie D e poi, dopo la vittoria del campionato 1999-2000, anche in Serie C2 in cui ottiene un sorprendente sesto posto.

Passa poi all’Avellino dove viene in un primo momento esonerato salvo poi essere richiamato e ottenere il sesto posto finale in campionato. Stesso copione anche al Crotone in C1 dove viene in un primo momento esonerato salvo poi essere chiamato di nuovo e concludere al sesto posto. Nella stagione 2003-2004 allena il Martina, che conclude il campionato al dodicesimo posto.

Segue nel 2004-2005 una stagione al Siracusa conclusa al quarto posto e con la finale play-off (persa) con il Sapri, dal 2005 al 2007 diventa l’allenatore del Gallipoli con cui conquista un importante double: vittoria del campionato e della Coppa Italia di Serie C.

Torna poi al Siracusa, la squadra della sua città, e nel 2007-08 conduce la squadra fino in finale play-off contro la Sibilla Bacoli perdendola ai tempi supplementari; nella stagione seguente riesce a vincere il campionato e a riportare il Siracusa in C.

Nel 2010 approda alla Nocerina in Lega Pro Prima Divisione, ottenendo subito la promozione diretta in Serie B. Debutta in B da allenatore con la Nocerina ma il 7 gennaio 2012, in seguito alla sconfitta casalinga contro il Pescara per 2-4, con la squadra al penultimo posto a 16 punti dopo il termine del girone d’andata, viene sollevato dall’incarico.

Il 23 gennaio seguente viene richiamato alla guida del club rossonero ma a fine campionato la Nocerina retrocede in Lega Pro.

Il 24 giugno 2013 diventa l’allenatore proprio del Latina neopromosso per la prima volta nella sua storia in Serie B. Dopo tre giornate di campionato però arriva l’esonero.

Nella stagione 2014-2015 è alla guida del Matera con cui disputa un campionato da protagonista, raggiungendo la semifinale play-off persa ai rigori contro il Como.

Nel 2015 c’è un’importante esperienza con il Benevento con cui vince il campionato portando la squadra giallorossa, per la prima volta nella sua storia, in Serie B. nel giugno 2016 rescinde con i sanniti e per le due stagioni successive ritorna al Matera in Serie C, disputando due campionati di vertice.

Il 1º giugno 2018 viene annunciato come nuovo tecnico del Catanzaro, e anche questa esperienza va avanti con alterne fortune.

Il 25 agosto 2020 viene nominato nuovo allenatore del Bari, in Serie C, sottoscrivendo un accordo fino al 30 giugno 2022. Con la squadra distante 14 punti dalla capolista Ternana, il 9 febbraio 2021 viene esonerato.

Nella stagione successiva viene nominato nuovo tecnico del Pescara appena retrocesso in Serie C, incarico che ricopre fino al 5 aprile 2022 quando viene esonerato dopo la sconfitta contro la Lucchese, con la squadra al quinto posto in classifica.

Dal luglio 2022 è il nuovo tecnico dell’ACR Messina con la squadra però in piena crisi di risultati che non ha ancora conquistato un punto fuori casa ed è ultima in classifica, rappresentando il secondo peggior attacco e la seconda peggior difesa del torneo.

I PRECEDENTI DI AUTERI CON LA JUVE STABIA.

Mister Gaetano Auteri ha nella Juve Stabia il suo avversario più affrontato nella sua storia da allenatore. 21 confronti con uno score in perfetta parità tra Auteri e la Juve Stabia. si registrano infatti per il tecnico siciliano 6 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte contro le Vespe. 29 gol fatti e 29 gol subiti.

La gara tra Juve Stabia e ACR Messina servirà forse anche a spezzare questo equilibrio.

Juve Stabia TV


Formula 1, presentato il calendario 2025

Si comincerà il Australia il 16 marzo, si chiude ad Abu Dhabi il 7 dicembre. Il calendario 2025 della Formula 1
Pubblicita

Ti potrebbe interessare