Le pagelle di Milan-Inter 3-2: Leao decisivo

LEGGI ANCHE

Visite : 0

LE PAGELLE DI MILAN-INTER 3-2 – il Derby va al Milan. Leao è superlativo: doppietta. Ecco le pagelle di Milan-Inter 3-2.

Le pagelle di Milan-Inter 3-2

Le pagelle di Milan-Inter 3-2. Il primo Derby stagionale va al Milan grazie a una fantastica partita di Leao.  Nell’Inter, Dzeko entra e accende la squadra. Ecco le pagelle di Milan-Inter 3-2.

Milan

Le pagelle di Milan-Inter 3-2: le pagelle del Milan

Maignan 7,5: monumentale in più occasioni. La più bella? Quella sul siluro di Calhanoglu. Una saracinesca.  

Calabria 6: gioca sicuro in fase di possesso, ma è quello più in difficoltà contro Darmian. Da lì nasce il gol di Dzeko che ha momentaneamente riaperto la partita. (dall’84’ Kjaer SV)

Kalulu 6,5: difensivamente il top su Correa, tranne un unico svarione da cui nasce il gol di Brozovic. In difficoltà all’ingresso di Dzeko.

Tomori 7: annulla Lautaro senza problemi. Procede sulla scia della grande stagione passata.

Hernandez 6: più preoccupato a litigare con Dumfries che a fare danni nell’area nerazzurra. Sembra spento, ammonito a inizio gara. Solo poche sgroppate per lui.

Bennacer 6,5: gestisce con sicurezza e personalità. Si vede poco, ma in campo dà sostanza al centrocampo rossonero.

Tonali 7: è praticamente ovunque. Recupera palla e assiste Leao per l’iniziale 1-1, manda in porta Giroud per la doppietta dell’esterno portoghese. (dal 84’ Pobega SV)

Messias 6,5: ottima prestazione per l’ex Crotone, che lotta e approfitta di un Bastoni non ancora al 100%. (dal 73’ Saelemaekers 6: entra per gestire il risultato)

De Ketelaere 6,5: sprazzi di grandissima qualità per il belga. Solo a tratti però, si eclissa nella ripresa. (dal 63’ Brahim 6: aiuta bene la squadra a mantenere invariato il risultato)

Leao 8: 100esima presenza in A, primo e secondo gol in un Derby, tre punti e vittoria. Bottino pieno per Leao, che questa sera ha dimostrato il perché è stato lui l’MVP della scorsa stagione.

Giroud 7,5: una girata meravigliosa di sinistro alla prima vera occasione. Goal. (dal 73’ Origi 6: fornisce rapidità al Milan nel finale).

All. Pioli 8:  il suo Milan ora è una macchina quasi perfetta. Domina l’Inter per più di un’ora con un atteggiamento perfetto dopo lo svantaggio, un po’ meno quando Dzeko riapre la partita.

Inter

Le pagelle di Milan-Inter 3-2: le pagelle dell’Inter

Handanovic 5,5: non può nulla in nessuno dei due gol di Leao, su quello di Giroud poteva fare di più.

Skriniar 5: soffre maledettamente le scorribande di Leao. Una difesa nerazzurra opaca contro l’attacco rossonero.

De Vrij 5: disattento su Giroud in occasione del 2-1 rossonero. È distante dalla forma lasciata vedere la scorsa stagione. (dall’84’ D’Ambrosio SV)

Bastoni 5: rischia l’autorete dopo pochi minuti dall’inizio del match e perde Giroud in occasione del vantaggio rossonero. (dal 63’ Dimarco 6,5: dà energia su quella fascia sinistra e rivitalizza anche Darmian)

Dumfries 5,5: si innervosisce a inizio partita e non si riprende più. Assente in attacco fino al 60’, poi si accende nel finale, ma è un fuoco fatuo.

Barella 5,5: vuole spaccare il mondo, ma viene abilmente arginato da Tonali. (dal 63’ Mkhitaryan 6,5: freschezza lì a centrocampo, sostituendo uno spento Barella. Bene la lettura per Darmian sul gol di Dzeko)

Brozovic 6,5: fa un gol bellissimo dopo un’incursione di quaranta metri a spaccare la retroguardia rossonera.

Calhanoglu 5: gara disastrosa del turco. Nel primo tempo sbaglia un clamoroso appoggio, regalando palla a Tonali. Da lì l’1-1 rossonero.

Darmian 6,5: mentre tutti aspettano Dumfries, è lui a dominare sulla fascia sinistra. Grande assist per Dzeko, che riapre momentaneamente il match. (dal 84’ Gosens SV)

Lautaro 5: approccio alla gara da “Toro”, difende palla e fa salire la squadra. Poi Kalulu e Tomori prendono le distanze. Buono il colpo di testa, ma Maignan è super.

Correa 6: inizia bene la partita, con un ottimo assist per Brozovic. Poi il Milan dilaga e l’argentino sembra spaesato.  (dal 63’ Dzeko 6,5: entra e riapre la partita, si fa sentire in area di rigore. Poteva essere titolare.)

All. Inzaghi 5: l’Inter inizia bene, segna e gioca a calcio. Poi un blackout lungo 60 minuti. Decisamente troppi. Cambi tardivi e forse scelta dell’11 iniziale errato: Dzeko forse meritava una chance da titolare.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Virtus Stabia, Mario Guida: Mente e Cuore per la finalissima con il Cimitile

Mario Guida, direttore dell'area tecnica della Virtus Stabia, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni a due giorni dalla finale col Cimitile
Pubblicita

Ti potrebbe interessare