Euro 2024 Croazia – Italia (1-1): Le pagelle dei protagonisti in campo

LEGGI ANCHE

Al termine di Croazia – Italia terminata con il punteggio di parità stiliamo le nostre pagelle con i voti ad entrambe le formazioni che ieri si sono date battaglia per centrare la qualificazione agli ottavi di Euro 2024.

Questi i voti ai calciatori e al mister della Nazionale Italiana di calcio:

Donnarumma (7,5): Gigantesco come al solito, salva il risultato in più occasioni, soprattutto con un intervento prodigioso su Pasalic nel primo tempo. Annulla il rigore di Modric ma dopo 30 secondi non può nulla sul tentativo dello stesso capitano della Croazia “dimenticato” dalla difesa azzurra.

Darmian (5): Spesso in difficoltà contro Perisic, soffre la sua velocità e il suo dribbling. Sostituito da Zaccagni (7): entra con il piglio giusto e segna il gol del pareggio con un destro chirurgico.

Bastoni (6): Prestazione sufficiente, ma commette qualche errore di posizionamento.

Calafiori (7): Partita di grande personalità, annulla Kramaric e si fa vedere anche in fase offensiva. Peccato per l’ammonizione che gli farà saltare l’ottavo di finale.

Di Lorenzo (6): Ritorna ad essere il calciatore solido e puntuale ammirato qualche mese fa.

Barella (6): Grintoso e battagliero, recupera molti palloni ma manca un po’ di lucidità negli ultimi metri.

Jorginho (5,5): Prestazione ancora non convincente, fatica a dettare i tempi e perde troppi palloni. Sostituito da Fagioli (sv): in tempo per il finale.

Pellegrini (5,5): Prova anonima, non incide né sulla trequarti né in fase di copertura. Sostituito da Frattesi (5): porta un po’ di energia e grinta in mezzo al campo ma nulla più.

Dimarco (5,5): Spesso in difficoltà contro Livaja, non riesce a spingersi con continuità in avanti. Sostituito da Chiesa (6): dà subito brio all’attacco azzurro con le sue accelerazioni e i suoi cross pericolosi.

Retegui (5,5): Poco incisivo, non riesce a impegnare la difesa croata. Sostituito da

Raspadori (5): Delude le aspettative, si vede poco e non crea pericoli alla difesa croata. Sostituito da Scamacca (5,5): porta un po’ di fisicità in attacco ma non ha grandi occasioni.

Spalletti (6): La squadra ha sofferto, soprattutto nel primo tempo, ma ha avuto il merito di non mollare e di acciuffare il pareggio in extremis.

Questi i voti ai calciatori e al mister della Croazia:

Livakovic (6,5): Prestazione discreta, con alcune buone parate.

Stanisic (6): Tiene bene Chiesa, non concedendogli grandi spazi.

Sutalo (6,5): Solido e sicuro, domina Retegui nel gioco aereo.

Pongracic (6,5): Prestazione attenta e senza sbavature.

Gvardiol (6): Meno brillante rispetto ad altre partite, ma comunque solido.

Modric (6): Il solito faro della squadra, recupera tanti palloni e detta i tempi. Sostituito da Majer (sv): in tempo per il finale.

Brozovic (5): Sottotono, non riesce a dare il solito contributo in fase di interdizione.

Kovacic (5): Prova evanescente, non incide sulla manovra croata. Sostituito da Ivanusec (6): porta un po’ di dinamismo nel finale.

Sucic (6): Prestazione discreta, si sacrifica molto e aiuta in fase di copertura. Sostituito da Perisic (6): crea qualche pericolo alla difesa italiana.

Pasalic (5): Spreca una grande occasione nel primo tempo, poi si fa vedere poco. Sostituito da Budimir (6,5): dà più peso all’attacco croato.

Kramaric (6): Prova generosa, ma non punge in avanti. Sostituito da Juranovic (sv): in tempo per il finale.

Mister Dalic (5,5): La sua squadra ha dominato per lunghi tratti la partita, ma non è riuscita a chiuderla.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvatore Contino è il nuovo Campione di Italia di Box dei pesi Gallo

Una serata di sport e di box che ha trascinato allo stadio del Tennis della Borghesiana tantissimi tifosi e appassionati
Pubblicita

Ti potrebbe interessare