Inter-Spezia 2-0
Inter-Spezia 2-0
Credit: profilo ufficiale Facebook Inter

Inter-Spezia 2-0: nerazzurri nel segno del Toro

SERIE A - 15ª GIORNATA

INTER-SPEZIA 2-0 – Finisce 2-0 la sfida di San Siro tra Inter e Spezia. A segno Gagliardini e Lautaro Martinez. Nerazzurri momentaneamente al secondo posto, in attesa della partita di Milan e Napoli.

Inter-Spezia 2-0: Gagliardini (35’), Lautaro (R, 56’)

Inter-Spezia 2-0. E l’Inter continua a dare spettacolo. Altri due gol, ennesimo marcatore messo a referto, squadra che gioca un calcio spettacolare, che fa divertire. Lo Spezia inizialmente si chiude, ma poi deve arrendersi agli attacchi nerazzurri. E il match non si chiude in goleada solo grazie a un Provedel in stato di grazia. Ecco la cronaca di Inter-Spezia.

Formazioni ufficiali Inter-Spezia

Inter (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Dimarco; Dumfries, Gagliardini, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro, Correa. All. Inzaghi.

Spezia (5-3-2): Provedel; Amian, Hristov, Erlic, Kiwior, Reca; Gyasi, Sala, Kovalenko, Manaj, Salcedo. All. T. Motta.

Primo tempo

Inizio partita complicato per l’Inter, con lo Spezia molto chiuso e che non lascia spazio ai nerazzurri. La prima occasione del match arriva infatti al 21’ ed è dei bianconeri: Sala arriva alla conclusione da molto lontano, ma il tiro è debole. Pochi minuti più tardi ci prova Lautaro. La palla si spegne sul fondo.

Al 28’, l’occasione è sui piedi di Dumfries, che si smarca e calcia di sinistro. Provedel para. Minuto 35, azione corale dell’Inter. Tocchi e rapidi e veloci. La palla arriva a Lautaro che con il tacco favorisce l’inserimento di Gagliardini. Il centrocampista italiano calcia e scarica in rete per l’1-0 dell’Inter. Lo Spezia risponde al 45’: colpo di testa di Amian, miracolo di Handanovic.

Secondo tempo

Dominio Inter nella ripresa. Al 51’, partono forte i nerazzurri con la progressione di Correa che conclude sulla traversa un tiro potentissimo. Passa meno di un minuto ed è Brozovic a tentare il tiro, ma è deviato e termina tra le braccia di Provedel. Al 54’, è la volta di Calhanoglu, ma Provedel è bravissimo e para.

Due minuti più tardi, Lautaro tira, ma Kivior colpisce con la mano: calcio di rigore. Lo stesso giocatore argentino va dal dischetto e timbra il cartellino. 2-0 Inter e partita in ghiaccio. I nerazzurri intanto continuano a macinare spettacolo. Al 60’ Calhanoglu si fa dire no da un Provedel in stato di grazia. La partita si conclude 2-0 per l’Inter, che vola momentaneamente al secondo posto in attesa di Genoa-Milan.