Polpo alla Luciana: un classico napoletano. Come cuocerlo per un secondo da Re

Il polpo alla Lucìana prende il nome dal popolare borgo di Santa Lucia, dove esisteva una comunità di pescatori, e sono una ricetta tipica della cucina napoletana.

CUCINA – Il polpo alla Lucìana prende il nome dal popolare borgo di Santa Lucia, dove esisteva una comunità di pescatori, e sono una ricetta tipica della cucina napoletana.
Per questa ricetta i polpi sono cotti in una casseruola, tradizionalmente di terracotta, insieme a pomodoro, aglio, olive di Gaeta e capperi.

Polpo alla Luciana: un classico napoletano. Come cuocerli per un secondo da Re

Ma vediamo come cucinare un polpo alla luciana che potresti sfruttare anche come primo piatto eccezionale, utilizzandone il sugo.

IngredientiINGREDIENTI
(per 4 persone)
  • 4 polpi (1 kg circa);
  • 250 g. passata di pomodoro (abbonda se vorrai usare il sugo anche per un primo eccezionale),
  • 4-5 pomodorini (anche per questi abbonda se vorrai usare il sugo anche per un primo eccezionale) ;
  • olive;
  • capperi;
  • prezzemolo;
  • aglio;
  • olio;
  • pane (almeno una fetta per piatto)
Preparazione, cucinaPREPARZIONE

 

  1. Anzitutto pulisci, o fa pulire direttamente in pescheria, il polpo dagli occhi e dal cosiddetto “becco” posto sotto la testa.
  2. In una pentola (magari in terracotta) dai bordi alti e spessi metti dell’olio, aglio e del peperoncino facendo prendere calore.
  3. A questo punto versa nella pentola dei pomodorini tagliati a meta e lascia che questi cuociano per qualche minuto a fiamma sostenuta.
  4. Ora è il momento di mettere in pentola il polpo facendolo ben aderire al fondo fin quando non comincerà a rilasciare la sua acqua; (per essere sicuri di avere un polpo bello morbido sarà bene che tu prima segua i consigli indicati sul fondo).
  5. Non appena questo accadrà, versa in pentola anche la passata di pomodoro e dell’acqua fino a coprire il polpo.
  6. Ora abbassa la fiamma e lascia cuocere il tutto per circa 45 minuti con coperchio.
  7. Quando mancheranno circa 10 o 15 minuti alla cottura completa del polpo, inserisci nella pentola anche i capperi e le olive, possibilmente denocciolate.
  8. Nel frattempo metti a bollire l’acqua per la pasta se vorrai usare il sugo anche per un bel primo e prepara i crostini di pane da accompagnare ai polipi come secondo piatto:

taglia diagonalmente le fette di pane da baguette e tostale in forno a 180 gradi per 5/7 minuti.

Trascorso il tempo necessario, spegni la fiamma, condisci con un pizzico di sale e del prezzemolo tritato finemente e porta in tavola, accompagnandolo con le fette di pane tostato, un secondo ricco di gusto.

CONSIGLI per avere un polpo con le carni morbide.

      1. Se il polpo è molto grosso e vuoi ottenere carni decisamente più morbide, in tempi di media cottura, basterà congelare il polpo una notte.
      2. La mattina dopo, metti una pentola a bollire e, quando, prendi il polpo per la testa, immergi i tentacoli nell’acqua bollente per pochi secondi, poi fai risalire il polpo.
      3. Quest’operazione dovrai ripeterla per 3 volte: in questo modo ti assicurerai che le carni inizieranno già ad ammorbidirsi.
      4. Poni il polpo da parte (il mio l’ho lasciato su un piano di marmo).

CONSIGLI per pulire bene un polpo.

Fondamentale sciacquare a lungo le ventose, per fare in  modo che non resti sabbia, rovinerebbe qualunque preparazione.

Vanno inoltre eliminati il becco (ovvero la bocca), gli occhi e la sacca.

Lava il polpo nuovamente in acqua fredda corrente.

 NOTA finale:

Controlla il polpo di toglierlo dal fuoco, potrebbe richiedere minuti di cottura aggiuntivi (tieni conto che, mediamente, sono necessari circa 40 minuti per ogni kg di polpo).

Polpo alla Luciana: un classico napoletano. Come cuocerlo per un secondo da Re

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV