Campagna vaccinale; la controffensiva lanciata dai no vax

green pass

I no vax stanno portando avanti un programma di sabotaggio nei confronti della campagna vaccinale, danneggiando diversi locali

A seguito di una soffertissima riapertura (per chi è sopravvissuto alla chiusura) si sta delineando una nuova problematica; l’opposizione da parte dei no vax ai benefici di chi possiede il green pass, grazie al quale sarà possibile accedere ad alcuni locali come bar e ristoranti al chiuso

La nuova linea guida del green pass

Dopo una lunga fase in cui vi era incertezza sulla sua efficacia, il paese ha definitivamente lanciato il green pass, caratterizzato da un impiego graduale.

L’idea iniziale è di dare libero accesso ad aree affollate e luoghi al chiuso a chi possiede almeno la prima dose, salvo poi restringere il campo solo a chi ha completato il ciclo vaccinale.

Il green pass permetterà, quindi, di accedere a diverse attività di svago e luoghi chiusi e potenzialmente affollati come bar e ristoranti, i quali ora devono mantenersi in regola dopo i diversi mesi di chiusura forzata. Questo nuovo metodo dovrebbe, secondo le previsioni, costituire la leva per convincere i più scettici a vaccinarsi, per poter così ottenere l’accesso a varie attività.

La contromossa degli oppositori

La nova strategia di impiego del green pass sembra aver messo spalle al muro i no vax; essi però stanno elaborando un piano di reazione che andrà a gravare su tutti i locali che vogliono operare in regola.

Strutture come ristoranti e bar non possono permettersi di restare ancora chiusi, quindi si stanno adeguando ad ogni misura emanata dal governo per riprendere a lavorare in sicurezza.

L’obiettivo dei no vax è di porre questi locali sotto “ricatto” per obbligarli ad andare contro le nuove linee guida del green pass, per accedere ad essi senza aver fatto il vaccino.

I dubbi che attanagliano queste persone sono tanti e ancora ben radicati, ma la speranza è che anche loro si convincano ad abbandonare le loro attuali convinzioni e a contribuire alla lotta contro questo virus che ci è costato anche troppo

Campagna vaccinale; la controffensiva lanciata dai no vax/Antonio Cascone/redazione