NAPOLI: Polizia arresta per detenzione e spaccio di stupefacenti Durante i controlli della Polizia di Sato di Messina sono stati eseguiti provvedimenti
NAPOLI: Polizia arresta per detenzione e spaccio di stupefacenti Durante i controlli della Polizia di Sato di Messina sono stati eseguiti provvedimenti

NAPOLI: Polizia arresta per detenzione e spaccio di stupefacenti

Rione Don Guanella: sorpreso con la droga, arrestato per detenzione e spaccio dagli agenti di Polizia del Commissariato di Scampia, in servizio sul territorio.

NAPOLI: Polizia arresta per detenzione e spaccio di stupefacenti

NAPOLI- Ieri pomeriggio gli agenti di Polizia del Commissariato Scampia, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato un uomo uscire da uno stabile del Rione Don Guanella e avvicinarsi ad una grata per nascondere un oggetto che aveva in mano.
I poliziotti lo hanno bloccato ed hanno recuperato un involucro contenente 5 grammi di cocaina; inoltre, all’interno dello stabile, hanno rinvenuto, in un’intercapedine, altri tre involucri della stessa sostanza per un peso di 16 grammi circa.
Gaetano Morra, 59enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

 

La lotta alla detenzione e allo spaccio di droga e sostanze stupefacenti, è la priorità quotidiana per le Forze dell’Ordine della Regione Campania, purtroppo.

Esiste e resiste la convinzione culturale che questa sia un ottimo “business” e che il suo uso e consumo sia del tutto “normale”.

Non importa che la cannabis sia stata legalizzata ad uso medico… Bisognerebbe sempre chiedersi se vale la pena comprare e consumere droghe di cui non si conosce la provenienza e che viaggio abbia fatto per arrivare nelle mani dello spacciatore…

Vale poi davvero la pena affidare la propria “felicità” ad uno spacciatore ?

 

 

 

Stéphanie Esposito Perna

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Ascolta la WebRadio