32.6 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Giugno 28, 2022

Torre Annunziata: è ancora violenza selvaggia. Vittima un pizzaiolo

Da leggere

Torre Annunziata. Un pestaggio selvaggio è avvenuto nella tarda serata di ieri in via Gambardella a Torre Annunziata. Vittima un pizzaiolo 37enne

Torre Annunziata: è ancora violenza selvaggia. Vittima un pizzaiolo

Torre Annunziata. Un pizzaiolo, 37enne con piccoli precedenti alle spalle, è stato selvaggiamente picchiato in un’occasione che è ancora al vaglio dei Carabinieri dato che le versioni dell’accaduto sono, sostanzialmente, due:

Una è che tutto sia nato da una discussione animata dopo un lieve tamponamento che avrebbe poi innescato il pestaggio del branco composto da 3, forse in 4, persone che comunque sia, lo hanno selvaggiamente picchiato il pizzaiolo, lasciandolo sanguinante a terra.

L’altra è che il pizzaiolo massacrato di botte, dopo aver finito di lavorare sarebbe salito sulla sua moto per tornare a casa quando, pochi metri più avanti, sarebbe stato stato bloccato da un gruppo di ragazzi che lo avrebbero scaraventato a terra, colpendolo ripetutamente anche con i caschi.

Inizialmente, si era pensato ad una rissa tra conoscenti, ma le forze dell’ordine intervenute sul posto, hanno ascoltato alcuni testimoni che hanno raccontato una versione diversa. Si sarebbe trattato infatti, di un vero e proprio raid punitivo, con calci e pugni ai danni di quel ragazzo, lasciato poi a terra sanguinante.

Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che al momento, quindi, non escludono alcuna pista: una rissa casuale o un piano premeditato e studiato a tavolino.

La pista principale, a quanto si apprende, sembra portare alla lite per motivi di viabilità, ma non è escluso che vittima ed aggressori si conoscessero già.

Purtroppo però, come sempre accade a Torre Annunziata, non ci sono testimoni.

Il 37enne, soccorso dal personale del 118, è stato accompagnato all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove è stato medicato e poi dimesso in nottata con una prognosi di guarigione in 20 giorni, sarà ascoltato nelle prossime ore.

Si apprende, intanto, che i Carabinieri avrebbero già identificata un’auto a bordo della quale sembra che viaggiassero gli aggressori.

Redazione Campania

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy