Pagelle e Highlights Croazia-Canada (4-1), Mondiali Qatar

Croazia-Canada – Poker della Croazia sul Canada ed ora la squadra di Dalic vola al primo posto del girone F. #croazia #canada #calciomondiale2022 #pagelle #highlights

Pagelle e Highlights Croazia-Canada (4-1), Mondiali Qatar

La partita della Croazia non inizia nel miglior dei modi infatti il Canada passa in vantaggio al minuto 2’ con Davies.

Nel primo tempo, la Croazia riesce a ribaltare il risultato grazie alle reti di Kramaric e Livaja.

Nel secondo tempo, la squadra di Dalic segna altri due goal grazie ad un altro goal di Kramaric ed una rete di Majer.

Poker della Croazia sul Canada che resta all’ultimo posto del girone F con 0 punti.

La Croazia vola al primo posto nel girone a parità di punti col Marocco.

Pagelle Croazia-Canada (4-1), Kovacic e Kramaric i migliori in campo 

Livakovic 6.5: Nulla può sul gol di Alphonso Davis, che aveva portato in vantaggio il Canada. Nel resto della partita non è stato chiamato ad altri interventi, se non all’inizio della ripresa quando si fa trovare pronto, mantenendo in vantaggio la propria squadra.

Lovren 6: Inizio di partita difficile come tutta la propria squadra, ma è migliorato con il passare dei minuti, concedendo nulla a David, seguendolo anche ai limiti dell’area canadese. Si procura un giallo evitabile ad inizio secondo tempo, costringendosi a fare attenzione nelle entrate.

Sosa 5.5: Ha sofferto molto le avanzate di Buchanan in fase difensiva, mentre in fase di possesso non è quasi mai riuscito ad aiutare Perisic. Non migliora nei secondi 45 minuti, diventando il peggiore in campo dei suoi.

Gvardiol 6+: Nei primi minuti non è riuscito quasi mai a fermare Larin, mettendo in questo modo in difficoltà la propria difesa. Dalla mezz’ora in poi ha mostrato una grande aggressività, che ha limitato l’attacco avversario, permettendo ai suoi di ripartire velocemente.

Juranovic 6.5: Suo l’errore che ha portato alla rete canadese, essendosi piazzato a metà strada tra due giocatori, lasciando così in solitaria Alphonso Davies. Spinge bene in fase offensiva, in cui aiuta molto la propria squadra, sfruttando lo spazio creato da Kramaric. Suo il pallone per Livaja che ha portato in vantaggio la Croazia. Cresciuto a dismisura nel secondo tempo in cui non ha concesso nulla.

Kovacic 7: è il migliore in campo tra i croati fino ad ora. Sfrutta alla grande la superiorità numerica a centrocampo, che gli dà la possibilità di inventare come meglio crede, come dimostra l’assist servito a Kramaric per il momentaneo pareggio. Nel secondo tempo continua la sua prestazione di altissimo livello, spingendo moltissimo nei contropiedi della propria squadra (esce dal campo al minuto 86′ per dar spazio a Majer).

Modric 6: Prestazione sottotono per il centrocampista del Real Madrid, da cui ci si aspetta sempre grandi cose. Prova a servire qualche pallone tra le linee, ma non inventa nulla di eccezionale. Dei tre di centrocampo è senza dubbio il peggiore, vista la partita ordinaria disputata. Si lascia coinvolgere in una mini rissa all’85’ che gli costa il cartellino giallo (esce dal campo al minuto 86′ e viene sostituito da Pasalic).

Brozovic 6.5: Prova nella norma per lui nel primo tempo, limitato bene da Eustaquio. Il giocatore dell’Inter è importante nell’eludere la prima pressione canadese, che permette alla Croazia di lanciarsi verso l’area avversaria in un’apparente superiorità numerica. Cresce molto nei secondi 45 minuti, facendo da legante tra le due linee.

Perisic 6.5: Il più attivo tra i croati nei primi 20 minuti, quando i vice campioni del mondo sembravano essere in balia del gioco avversario. Non ha però mostrato la brillantezza dei giorni migliori, venendo spesso limitato da Johnston, aiutato anche da Buchanan. Mette un pallone stupendo per Kramaric, che permette alla Croazia di chiudere la partita. Esce dal campo al minuto 86′ per dar spazio a Orsic.

Kramaric 7.5: Manda in totale confusione la difesa avversaria, con il suo ruolo di battitore libero dietro a Livaja. Nonostante la sua posizione fosse teoricamente a destra, le cose migliori le ha mostrate a sinistra, fascia da cui è scaturito anche la rete del momentaneo pareggio. Realizza una super rete per il 3-1, facendosi trovare ancora una volta libero per poi avere il tempo di inventare. Esce dal campo al minuto 72′ e viene sostituito da Vlasic.

Livaja 6.5: Buona prestazione del numero 14 croato, che va a segno nel debutto da titolare al Mondiale. In alcune occasioni si fa trovare in posizione di fuorigioco, ma la sua posizione tra i due centrali crea non pochi problemi. Esce dal campo al minuto 60′ per dar spazio a Petkovic.

Majer 6+: Sua la rete del 4-1 che chiude l’incontro, anche se la parte difficile l’ha fatta Orsic.

Orsic 6: Mostra grande generosità in uno dei primi palloni toccati, quando trovatosi di fronte al portiere per un errore di Miller, ha scelto di far segnare Majer.

Petkovic 6: Il suo ingresso stravolge il gioco della Croazia, permettendo ai suoi di abbassare il baricentro, per poi affidarsi a lui nel ripartire in contropiede.

Pasalic SV

Pagelle Croazia-Canada (4-1), Davies IN, David OUT

Borjan 6.5: Nonostante i tre gol subiti, su cui per altro può fare ben poco, la sua è una buona prestazione. In diverse occasioni è stato chiamato in causa, e lui si è fatto trovare presente, salvando la propria nazionale da un punteggio più severo nel secondo tempo.

Johnston 6.5: prima mezz’ora di gioco perfetta, in cui ha annullato un cliente scomodo come Perisic. Nel finale di prima frazione va in sofferenza, come tutta la propria squadra. Continua a difendere bene nella seconda metà di partita, dove si è trovato di fronte anche Kovacic.

Miller 5: poteva fare di più sul gol di Kramaric, lasciato libero di ricevere il pallone, in posizione regolare, in area di rigore. Fino a quel momento aveva difeso bene, tenendo la linea. Nel secondo tempo fa girare bene palla, contenendo bene i contropiedi avversari. Errore madornale sul gol del 4-1, in cui sbaglia il controllo del pallone lanciando Orsic in porta.

Vitoria 6: come il compagno di reparto, è apparso un pò passivo sui gol croati. Tolte le occasioni da gol ha però guidato bene il reparto, facendo scattare la trappola del fuorigioco in un paio di occasioni. Prestazione solida contro Petkovic nella seconda metà.

Eustaquio 6: a lui spetta uno dei compiti più difficili, quello di limitare le grandi qualità del centrocampo croato. È riuscito in questa ardua impresa, costringendo Modric ad una partita ordinaria. Esce dal campo al minuto 46′ ed al suo posto entra Kone.

Hutchinson 6: per lui vale lo stesso discorso fatto per Eustaquio. Poco da recriminargli, viste anche delle ottime coperture fatte su Kovacic. Troppa la differenza con i propri avversari, che lo hanno costretto a una partita di sofferenza. Esce dal campo al minuto 72′ e viene sostituito da Adekugbe.

Davies 7: ottima prova per il più talentuoso tra i canadesi, che segna la rete più veloce di questa edizione dei Mondiali. Grazie alla copertura alle sue spalle di Laryea ha avuto maggiori libertà in fase offensiva, creando pericoli a Juranovic. Nel secondo tempo ha provato a caricarsi la squadra sulle spalle, con scarsi risultati.

Laryea 6: molto bene nella fase offensiva, sovrapponendosi a Davies e creando non pochi pericoli ai croati. Ha sofferto un pò il ruolo variabile di Kramaric, che non gli ha dato alcun riferimento. Continua l’ottima prestazione nell’inizio di ripresa, fino a quando viene cambiato per offrire maggiore offensiva. Esce dal campo al minuto 62′ per dar spazio a Hoilett.  

Buchanan 6: uno dei migliori della propria squadra, che ha trascinato grazie alle sue invenzioni, da cui è nato il gol del vantaggio. Si è offerto anche in fase difensiva, raddoppiando Perisic, riuscendo nell’impresa di annullarlo, o quasi, insieme a Johnston. Nel secondo tempo non si è quasi mai visto, limitato nel migliore dei modi dalla difesa avversaria.

Larin 6: la sua posizione mobile ha creato non pochi problemi a Gvardiol nella prima mezz’ora. Il suo impeto è andato scemando con il passare dei minuti. Da recriminargli lo scarso spirito di sacrificio in fase difensiva, lasciando la propria formazione in difficoltà. Esce dal campo al minuto 46′ e viene sostituito da Osorio.

David 6: buona prestazione per lui, ripiegando verso il centrocampo per lasciare campo a Larin quando serve. Bravo a capire i momenti della partita, provando a far salire la squadra nel momento di difficoltà. Esce dal campo al minuto 72′ per dar spazio a Cavallini.

Kone 6: il suo ingresso permette di dare nuova linfa al centrocampo che stava subendo troppo nei minuti finali, riuscendo a contenere la grande qualità degli avversari.

Adekugbe 6: visto il basso baricentro dei croati ha avuto in mano il pallino del gioco, provando a riaprire l’incontro, con cambi di gioco continui.

Hoilett 6: si comporta bene in fase offensiva, creando pericoli a Sosa. Male in difesa dove si fa saltare troppo facilmente da Perisic sul terzo gol della Croazia.

Osorio 6.5: dopo pochi minuti dal suo ingresso sfiora la rete con una grande conclusione dal limite dell’area, in cui dimostra il proprio talento. La sua entrata ha garantito una maggiore copertura a centrocampo in fase di non possesso.

Cavallini, 6: prova diversi scatti nei minuti finali, impegnando la difesa avversaria che però l’ha sempre chiuso in un raddoppio.

Gli Highlights di Croazia-Canada (4-1)

Croazia Vs Canada: La Sintesi

Goal di Davies (Croazia 0-1 Canada)

Goal di Kramaric (Croazia 1-1 Canada)

Goal di Livaja (Croazia 2-1 Canada)

Gol di Kramaric (Croazia 3-1 Canada)

Gol di Majer (Croazia 4-1 Canada)

 

CALCIO – CRONACA SPORTIVA / Qatar

Fonti:Oasport/Rai

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Ferrari, la vettura si chiamerà SF-23

La Ferrari nella giornata di ieri ha annunciato che la nuova vettura per la stagione 2023 si chiamerà SF-23