Mondiale calcio 2022; analisi di Camerun-Serbia

Mondiale calcio 2022 un pareggio pirotecnico tra Camerun e Serbia dà tanto spettacolo ma poca sostanza ai tifosi

Mondiale calcio 2022; il commento

Finalmente una partita in cui a fare la differenza sono i reparti offensivi (assieme a qualche svarione difensivo di troppo) che regala a tutti i tifosi uno spettacolare 3-3.

La partita si mostra accesa sin dalle prime battute, con diverse occasioni per la Serbia che per prima si rende pericolosa; come nella più classica delle beffe, a passare in vantaggio è il Camerun con Castelletto, bravo a sfruttare un pallone vagante dopo una sponda su calcio d’angolo.

La Serbia si riversa in avanti e riesce a trovare il gol del pari nel primo minuto di recupero con Pavlovic, che sfrutta un perfetto assist su calcio piazzato di Tadic e manda la palla di testa all’angolino.

Il primo tempo però non finisce così, perché arriva la doccia fredda per i leoni rappresentata dal gol allo scadere di Sergej Milinkovic-Savic; la stella della lazio sfrutta una carambola a limite dell’area per battere il portiere avversario col sinistro e completare la rimonta per la propria squadra.

La ripresa non inizia di certo meglio per il Camerun, che si fa sorprendere su un’azione ben costruita dalla Serbia che mette a segno il gol del 3-1 con Mitrovic, che finalizza un assist a due passi dalla porta.

Il Camerun si getta in avanti alla ricerca del secondo gol, mentre nel frattempo Hongla viene sostituito da Aboubakar.

Un cambio decisivo, in quanto proprio Aboubakar sorprende la difesa con una partenza sul filo del fuorigioco ed un pallonetto ai danni dell’estremo difensore serbo sorpreso fuori dai pali; il Var conferma la posizione regolare, l’arbitro convalida il gol e si riparte sul punteggio di 2 a 3.

Passano pochi minuti ed il Camerun si fa rivedere in avanti ancora con una partenza di Aboubakar che sorprende di nuovo la difesa serba e serve un cioccolatino sul sinistro di Choupo-Moting che sigla il gol del pareggio.

Altri i tentativi da parte delle due squadre di passare in vantaggio ma inutili, la partita finisce 3 a 3 e lascia tutti con l’amaro in bocca.

Gli effetti sul girone

Questa spettacolare gara permette alle due compagini di spartirsi la posta in palio e di tenersi a due lunghezze di distanza dalle avversarie Brasile e Svizzera, che si contenderanno il primo posto nel girone.

La situazione di Camerun e Serbia si complica ulteriormente, con le possibilità di passaggio del turno che si riducono drasticamente; sembrerebbe che il girone g sia ormai diventato un gioco a 2, ma occhio alle sorprese… il campo non ha ancora emanato il suo verdetto definitivo.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

ACCADDE OGGI 8 Febbraio: Santi, ricorrenze e cenni storici

ACCADDE OGGI 8 Febbraio è l’almanacco del giorno per aiutarvi a ricordare i santi del giorno, informazioni, fatti, eventi e compleanni da ricordare. #accaddeoggi #almanacco #santi #ricorrenze #8Febbraio