L’Italia ad un passo dall’eliminazione con la Croazia acciuffa il pari all’ultimo secondo e vola agli ottavi!

LEGGI ANCHE

Un’Italia coraggiosa e un po’ sfortunata ha conquistato un pareggio rocambolesco all’ultimo secondo contro la Croazia, staccando il biglietto per gli ottavi di finale di Euro 2024.

La partita è stata un’altalena di emozioni, con gli azzurri che hanno sofferto ma non si sono mai arresi, trovando il gol del pareggio al 98′ con un’incredibile prodezza di Zaccagni.

Spalletti sorprende con il cambio di modulo

Nella sfida contro la Croazia, il CT azzurro ha sorpreso tutti con un cambio di modulo, passando ad una possibile difesa a 3 con Darmian, Bastoni e Calafiori. In attacco, spazio a Raspadori e Retegui al posto di Chiesa e Scamacca. Una mossa che si è rivelata vincente, visto che l’Italia è riuscita a creare diverse occasioni da gol, soprattutto nel secondo tempo.

La gara è iniziata con un primo tempo equilibrato, con entrambe le squadre che hanno avuto buone occasioni per passare in vantaggio. Nella ripresa, la Croazia è passata in vantaggio con Modric, che prima si vede parare un rigore da Donnarumma ma poi, dopo 30 secondi, riesce a realizzare la rete del vantaggio croato. L’Italia subisce il contraccolpo dello svantaggio e tarda a reagire.

Tuttavia, quando ormai tutto sembrava perduto, è arrivato il guizzo di Zaccagni al 98′. Un destro sul palo opposto che ha trafitto Livakovic e ha fatto esplodere la gioia di tutta la panchina italiana e dei tifosi presenti allo stadio. Un gol che ricalca quello di Grosso nel 2006, anche quello per mandare l’Italia a Berlino.

La Croazia, invece, si è vista sfumare la qualificazione all’ultimo secondo, passando in un attimo dalla gioia alla disperazione. Un finale amaro per i biancorossi, che comunque hanno disputato un ottimo Europeo.

L’Italia ha sofferto ma ha meritato il pareggio, grazie alla tenacia, al carattere e a un pizzico di fortuna. Ora gli azzurri possono guardare con fiducia al futuro, con l’obiettivo di continuare a stupire e magari di raggiungere un traguardo importante in questo Europeo.

L’Italia affronterà ora la Svizzera negli ottavi di finale, in una sfida che si preannuncia molto difficile. Ma gli azzurri, dopo questo eroico pareggio, hanno dimostrato di avere carattere e qualità da vendere, e possono sognare in grande.

L’appuntamento è per sabato 29 giugno ore 18 all’Olympiastadion di Berlino.

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Croazia (4-3-2-1): Livakovic; Stanisic, Sutalo, Pongracic, Gvardiol; Kovacic (25′ st Ivanusec), Brozovic, Modric (35′ st Majer); Pasalic (1′ st Budimir), Sucic (25′ st Perisic); Kramaric (44′ st Juranovic).

A disposizione.: Vusic, Labrovic, Sosa, Baturina, Erlic, Pjaca, Vlasic, Marco Pasalic, Petkovic.

Allenatore.: Dalic

Italia (3-5-2): Donnarumma; Darmian (36′ st Zaccagni), Bastoni, Calafiori; Di Lorenzo, Pellegrini (1′ st Frattesi), Jorginho (36′ st Fagioli), Barella, Dimarco (12′ st Chiesa); Retegui, Raspadori (30′ st Scamacca).

A disposizione.: Vicario, Meret, Mancini, Buongiorno, Cristante, Gatti, Bellanova, El Shaarawy, Folorunsho.

Allenatore: Spalletti

Arbitro: Makkelie (Olanda)

Marcatori: 10′ st Modric (C), 53′ st Zaccagni (I)

Ammoniti: Sucic, Modric, Ivanusec, Pongracic, Stanisic, Brozovic (C), Calafiori, Fagioli (I)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campagna abbonamenti S.S.C Napoli 2024/25: Info e prezzi

Novità, sconti, prelazione tutto questo è inserito nella campagna abbonamenti "Ripartiamo con te"
Pubblicita

Ti potrebbe interessare