Castagna: “Era importante vincere. Ora sotto con la coppa”
Castagna: “Era importante vincere. Ora sotto con la coppa”

Castagna: “Era importante vincere. Ora sotto con la coppa”

ECCELLENZA- L’esterno gialloblu protagonista nel derby due gol, traccia il futuro

Ultimo aggiornamento:

Simone Vicidomini– Con una doppietta da vero opportunista e da uomo d’are di rigore, Luigi Castagna trascina l’Ischia alla vittoria nel derby contro il Real Forio. Gli isolani interrompono così la striscia di tre pareggi consecutivi e si rilanciano in classifica in piena zona play-off, in attesa del recupero del 1 dicembre al “Mazzella” contro il Savoia. Mercoledì pomeriggio ci sarà l’impegno in Coppa Italia contro la Maddalonese, (quarti di finale andata). Per il Real Forio si tratta della sesta sconfitta in dieci giornate e la quarta consecutiva. I biancoverdi finora non hanno mai pareggiato.

Il derby di sabato pomeriggio al “Calise” è stato magico per Luigi Castagna che ha messo a segno una doppietta. L’esterno gialloblu ha poi cercato anche il terzo gol per mettere la ciliegina sulla torta per chiudere una giornata da assoluto protagonista. “L’importante era ritrovare la vittoria che ci mancava da oltre un mese- dichiara Castagna-. Era importante fare risultato per riprenderci moralmente. Sapevamo che il derby era una partita difficile da giocare. Sono contento per i gol, però potevamo fare qualche gol in più. L’importante non aver subito gol ed aver portato il risultato a casa”.

La vittoria nel derby contro il Real Forio è un chiaro messaggio alle dirette concorrenti, per dire che l’Ischia c’è? “L’Ischia c’è e ci è sempre stata- l’esterno isolano aggiunge- possono capitare durante l’arco della stagione alcuni risultati che non sono positivi. Non era un dramma i tre pareggi consecutivi però era importante in questo momento ritornare la vittoria per ritrovare l’entusiasmo sia noi che i nostri tifosi. Loro ci seguono sempre sia in trasferta che in casa, ed è giusto che vengano premiati”.

La sosta forzata di domenica scorsa però sembra aver rigenerato l’Ischia, rispetto all’inizio del campionato. Si è vista una squadra cinica e gagliarda… “Si, avevamo bisogno un po’ di riposo, anche perché abbiamo giocato tante partite nell’ultimo periodo tra coppa e campionato. Sappiamo che già dalla settimana prossima ci saranno delle partite impegnative dove avremo ben cinque partite. Il mister ci ha concesso anche un giorno di riposo in più- ride Castagna. Cerchiamo di riprendere il cammino delle strisce dei risultati positivi”.

Mercoledì ci sarà l’impegno in Coppa Italia in casa della Maddalonese. L’Ischia quanto ci crede? “Noi ci abbiamo sempre creduto sin dall’inizio, perché sappiamo che è una competizione importante. Non si deve pensare l’opposto. Sappiamo che comunque ti porterà ad un traguardo importante, dove avrai dei privilegi per il possibile ripescaggio in serie D.

Non è un percorso facile, perché le partite non saranno facili, non lo erano all’inizio e non lo saranno nemmeno ora. Siamo un po’ con la coperta corta per via degli infortunati che abbiamo, però da dicembre in poi sarà tutto un altro campionato dove andremo a recuperare giocatori importanti per questa rosa, e non sappiamo se la società interverrà sul mercato di riparazione. Noi siamo qui e daremo tutto fino alla fine”.

Ti aspettavi un Real Forio diverso soprattutto sotto il piano dell’atteggiamento? “Conoscendo mister Leo mi aspettavo una squadra aggressiva come hanno giocato le partite fino ad ora. Forse siamo stati noi bravi a non dare punti di riferimento lì in avanti. Il Forio è una grandissima squadra basta vedere alcuni nomi in rosa come i fratelli Saurino, Accurso, Sirabella e gli stessi under che sono tutti preparati”.

Un giudizio su Muscariello che ha sostituito al meglio Di Costanzo che comunque sedeva in panchina. “Muscariello ha fatto una buonissima partita. Si è sempre allenato al cento per cento ed ha sempre dato il massimo. Non ha mai detto una parola fuori posto se giocava o meno. Ha sposato il progetto sin dall’inizio. Noi questo ci aspettiamo da loro. Siamo noi più grandi che ci mettiamo a disposizione per loro. E’ giusto che loro ci dimostrino qualcosa”.

In chiusura, qualche settimana fa sei stato cercato da alcune squadre, soprattutto di categoria superiore e vedendo anche i due gol messi a segno nel derby, i loro direttori sportivi ed allenatori si staranno mordendo un po’ le mani? “Per quanto riguarda questa situazione io ne ho parlato già in precedenza. Al momento io sono qui e penso solo all’Ischia. Quello che succederà si vedrà in futuro, l’esterno gialloblu chiosa-. Le porte sono sempre aperte dappertutto, però ho sposato ed ho accetto un progetto e per il momento sto bene così”.

Ascolta la WebRadio