Il Barano mette paura alla Frattese, i nerostellati vincono 3-2
Il Barano mette paura alla Frattese, i nerostellati vincono 3-2
Foto pagina ufficiale ASD Calcio Frattese 1928

Il Barano mette paura alla Frattese, i nerostellati vincono 3-2

ECCELLENZA-BARANO-FRATTESE 2-3: grande prestazione dei bianconeri che sfiorano l’impresa contro i nerostellati

Ultimo aggiornamento:

Simone Vicidomini- Il Barano non riesce a sfatare il tabù del “Don Luigi Di Iorio”. La squadra di Isidoro Di Meglio è costretta ad arrendersi contro la corazzata Frattese. I nerostellati passano alle chianole con un 3-2. Un risultato che al triplice fischio finale lascia l’amaro in bocca, anche perché gli aquilotti hanno tenuto testa alla seconda forza del campionato in una giornata dove avevano il picco delle assenze: Rubino, Selva, Conte, Matarese, Rosi e Cuomo.

Un Barano che è riuscito a chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio grazie al gol di Scritturale. Nella ripresa è arrivata la rimonta dei nerostellati prima con un rigore di Prisco e poi il gol di La Pietra, Visconti ha trovato il 3-1. Gli aquilotti non si sono arresi e sono ritornati in partita con il gol di Petrone che ha tenuto in bilico il risultato. Nel finale l’arbitro non ha concesso un netto calcio di rigore agli aquilotti per un fallo su Mocerino, scatenando le vementi proteste baranesi.

GLI SCHIERAMENTI- Di Meglio ha schierato i suoi con un 4-5-1 con Mennella tra i pali; Mennella A. ed Errichiello terzini con Monti e Mocerino centrali di difesa. A centrocampo Scritturale e Cerase con Petrone, Ruffo e De Stefano con Abbandonato al centro dell’attacco. Sul fronte opposto Floro Flores ha schierato i suoi con un 4-3-3. D’Auria a difesa della porta con Astarita e Riccio al centro della difesa, Armeno e Delle Curti terzini. A centrocampo in cabina di regia Catinali, affiancato da Visconti e Grieco. In avanti Prisco centrale con Mascolo e Liguori sulle corsie.

LA PARTITA-Primo tempo quasi tutto di marca bianconera. Il Barano sfiora la marcatura al 7’, quando Petrone dalla sinistra crossa sul secondo palo dove De Stefano arriva scoordinato e sbaglia una comoda palla-gol. Gli ospiti rispondono dopo 5’ con Mascolo che, tutto solo davanti a Mennella, tira a botta sicura ma colpisce il palo. Scampato il pericolo, il Barano continua a macinare gioco e a proporsi in avanti, ma la mancanza di un uomo di peso vanifica spesso molte azioni interessanti.

Al 28’ comunque arriva il meritato vantaggio grazie a Scritturale che insacca di testa un assist di De Stefano dal lato sinistro. La Frattese, sotto di un gol, stenta a reagire e raramente si affaccia dalle parti di Mennella. Solo al 40’ Mennella è chiamato ad intervenire sul sinistro velenoso di Prisco ma l’estremo difensore è bravo a mandare in angolo.

Dopo la pausa-the, la Frattese scende in campo più determinata. Il Barano cerca di difendersi ma alla prima azione seria è costretto ad arrendersi. Il minuto è l’8’. Errichiello, nel tentativo di fermare Mascolo, commette fallo in piena area. L’arbitro tra le proteste generali indica il rigore. Alla battuta si presenta Prisco che insacca spiazzando Mennella. Il gol taglia le gambe ai padroni di casa che stentano a riprendersi.

La Frattese continua a macinare gioco e al 15’ arriva il gol del sorpasso, grazie a La Pietra che da sottomisura beffa Mennella e porta in vantaggio i suoi. Sul gol l’impressione avuta è che Mennella non è stato tempestivo nel chiudere l’angolo di tiro.

Il gol del vantaggio taglia definitivamente le gambe ai padroni di casa che si disuniscono e non riescono ad affacciarsi verso la porta difesa da D’Auria. Al 32’ la Frattese cala il tris grazie a Visconti che con un destro chirurgico da dentro l’area batte il neo entrato Delicato, all’esordio in Eccellenza avendo da poco preso il posto di Mennella, dolorante a terra in seguito ad un intervento. Il Barano ha una reazione d’orgoglio e il tempo di mettere la palla al centro che riduce le distanze grazie a Petrone che da sottomisura capitalizza l’assist di Mattera.

A tre minuti dal termine, mischia in area nerostellata, Mattera viene platealmente atterrato da Riccio, per tutti è calcio di rigore ma non per il direttore di gara livornese che fa segno di continuare. Nei minuti di recupero (cinque) il Barano cerca coraggiosamente di arrivare al pareggio ma la Frattese non consente alcuna conclusione, difendendosi senza relativo affanno.

BARANO             2

FRATTESE            3

BARANO: Mennella L. (30’ st Delicato), Mennella A. (35’ st Pica), Errichiello, Petrone, Mocerino, Monti, Ruffo (35’ st Di Iorio), Scritturale, Abbandonato (24’ st Mattera), Cerase, De Stefano. (In panchina De Candia, Miniello, Patalano, Annunziata). All. Di Meglio.

FRATTESE: D’Auria, Delle Curti, Armeno, Riccio, Astarita, Grieco, Catinali (19’ st Cavaliere), Visconti, Prisco (24’ st Improta), Mascolo, Liguori (27’ st La Pietra). (In panchina De Lucia, Calone, Di Micco, Signorelli, Vitale, Orlando). All. Floro Flores.

ARBITRO: Falleni di Livorno (ass. Beltrani di Ercolano e Eliso di Castellammare).

MARCATORI: nel p.t. 28’ Scritturale; nel s.t. 8’ Prisco (rig.), 15’ La Pietra, 32’ Visconti, 33’ Petrone.

NOTE: angoli 3-3. Ammoniti Scritturale, Errichiello, La Pietra. Spettatori 100 circa.

Ascolta la WebRadio