Argentina-Francia 7-5 dcr, Finale Mondiali calcio 2022: Pagelle, highlights e sintesi

LEGGI ANCHE

La super-sfida, disputata allo Stadio Iconico di Lusail ha visto l’Albiceleste avere la meglio della Francia: Argentina-Francia 7-5 dcr dopo i calci di rigore. Messi decide una finale indimenticabile.

Argentina-Francia 7-5 dcr, Finale Mondiali calcio 2022: Pagelle, highlights e sintesi

L’Argentina si è laureata campione al termine della Finalissima dei Mondiali di calcio di Qatar 2022. La super-sfida, disputata allo Stadio Iconico di Lusail ha visto l’Albiceleste avere la meglio della Francia con il punteggio di 7-5 dopo i calci di rigore diventando per la terza volta nella propria storia (dopo 1978 e 1986) campione del mondo.

Il primo tempo ha visto grande tensione in avvio, con l’Argentina che, comunque, ha dimostrato di giocare con maggiore scioltezza, tanto da passare in vantaggio su calcio di rigore trasformato da Messi, dopo che Dembelè aveva stesso Di Maria in area di rigore. La Francia perde ogni certezza e l’Albiceleste inizia a imperversare, tanto che con una perfetta ripartenza arriva anche il raddoppio con Di Maria che segna il 2-0 al 36′ dopo un assist perfetto di Alvarez.

La ripresa vede la squadra del CT Scaloni gestire nel migliore dei modi le cose, mentre i transalpini non riescono a scuotersi. Si arriva agli ultimi minuti con il CT Deschamps che prova le ultime mosse per provare a svegliare la propria squadra ma, quando tutto sembrava finito, Otamendi commette fallo su Kolo Muani ed è calcio di rigore. Dal dischetto (80′) Mbappè realizza il 2-1. La partita cambia completamente e dopo un minuto Mbappè con un tiro meraviglioso al volo segna il 2-2! Nei tempi supplementari regna di nuovo l’equilibrio, ma ci pensa Messi di nuovo a segnare il 3-2 ad inizio secondo tempo supplementare. Le emozioni non sono finite, Mbappè conquista un altro calcio di rigore che trasforma per il 3-3. Ai calci di rigore gli argentini sono perfetti e vincono la Coppa.

Di seguito  il video della sintesi di: ARGENTINA-FRANCIA

Di seguito  il video degli highlights di: ARGENTINA-FRANCIA

  1. IL RIGORE DELL’1-0 DI LEO MESSI
  2. IL GOL DEL 2-0 DI DI MARIA
  3. IL RIGORE DELL’1-2 DI MBAPPE’
  4. IL GOL DEL 2-2 DI MBAPPE’
  5. IL GOL DEL 3-2 DI MESSI 
  6. IL RIGORE DEL 3-3 DI MBAPPE’

PAGELLE ARGENTINA-FRANCIA

ARGENTINA

Emiliano Martinez 6,5: incolpevole sui due goal, dà sicurezza ai suoi con buoni interventi, fondamentale su Kolo Muani.

Molina 5,5 (dal 91′ Montiel 5: non entra bene, sbaglia troppi passaggi semplici e causa il secondo rigore con un evitabile fallo di mano.) : accompagna le azioni dei suoi e si sforza per contenere la velocità degli esterni transalpini ma sbaglia letture difensive nel finale, incidendo in negativo sulla rete del 2-2 di Mbappé.

Romero 6: solido in difesa, non concede spazi, impreciso però sul 2-2 e appare sfiduciato.

Otamendi 6: prestazione solida, colpevole per il fallo da rigore che riapre il match.

Tagliafico 6,5 (dal 120′ Dybala s.v.: ) : bravo in fase di interdizione, ottime le sovrapposizioni per accompagnare Di Maria.

De Paul 7 (dal 102′ Paredes 6: serviva un cambio per De Paul per dare nuove energie al centrocampo argentino e ci riesce.) : partecipa a tutte le azioni pericolose, trasmette grinta ai suoi compagni, corre fino allo sfinimento.

Enzo Fernandez 7: amministra bene il gioco abbassandosi tra i centrali, è il metronomo della squadra ed è perfetto in fase di interdizione.

Mac Allister 6,5 (dal 116′ Pezzella s.v.: ) : il più in palla dei centrocampisti, accompagna bene le azioni arrivando anche alla conclusione.

Di Maria 7,5 (dal 64′ Acuna 5,5: non ci si può di certo attendere la pericolosità offensiva di Di Maria, ma partecipa poco al gioco.) : punto di riferimento con Messi delle azioni pericolose argentine, gioca bene e si guadagna il rigore trasformato da Messi. Con quest’ultimo è il migliore in campo, non può sbagliare dopo l’ottimo servizio di Mac Allister per il raddoppio.

Alvarez 6 (dal 102′ Lautaro 6,5: entra bene, subito due occasioni in cui è stato fondamentale Upamecano, ha ravvivato i suoi ed è coinvolto nel terzo goal.) : ben coinvolto dalla manovra, anche se troppo spesso servito spalle alla porta dove va in difficoltà.

Messi 8,5: come sempre, giocatore chiave per l’Argentina; fa la differenza nello stretto e serve ottimamente i compagni. Freddo nel battere Lloris dal dischetto. Prelibato l’esterno che dà il via al goal del 2-0 e non a caso è suo il goal che per ora porta in vantaggio l’Argentina.

C.T. Lionel Scaloni 6: i suoi sono da subito reattivi e cattivi al punto giusto. Gran primo tempo, ma la scelta troppo difensiva di inserire Acuna al posto di Di Maria non paga.

FRANCIA

Lloris 6,5: non può nulla sui due goal ma è provvidenziale su Messi nei minuti di recupero.

Koundé 5,5 (dal 120′ Disasi s.v.: ) : prova a limitare gli attacchi di Di Maria, tuttavia ne soffre la velocità nei dribbling.

Varane 5,5 (dal 113′ Konaté s.v.: ) : difende bene su Julian Alvarez, ma sbagliata la posizione nel contropiede che è valso il 2-0 argentino.

Upamecano 6,5: apparentemente disattento in alcune fasi di gioco, nettamente meglio nel secondo tempo ed è provvidenziale su Lautaro salvando due goal che sembravano già fatti.

Theo Hernandez 5,5 (dal 71′ Camavinga 6: entrato in campo, permette alla Francia di dominare in mezzo al campo, approfittando anche della stanchezza della mediana argentina.) : si propone sulla sinistra ma senza mai sfondare; fa fatica in impostazione sbagliando anche passaggi semplici.

Tchouaméni 5,5: prova a comandare il gioco dei suoi, ma troppe volte si limita a passaggi orizzontali di certo non molto utili per lo sviluppo della trama francese.

Rabiot 5,5 (dal 96′ Fofana 6: dà fisicità alla mediana francese ma incide poco sul gioco.) : poco presente in attacco, mancano i suoi inserimenti; nel secondo tempo è più nel vivo del gioco.

Griezmann 5,5 (dal 71′ Coman 6: il suo ingresso non fa la differenza in campo ma, moralmente, dà un’ulteriore scossa.) : anche lui poco coinvolto, ma al tempo stesso avrebbe dovuto proporsi di più per offrire un diverso spunto ai centrocampisti.

Dembélé 5 (dal 41′ Thuram 6,5: chiamato a dare la scossa con la sua velocità e i suoi strappi; ottimo l’uno-due con Mbappé per il goal del pareggio.) : mai pericoloso, impreciso nei passaggi e colpevole per il fallo da rigore che ha poi sbloccato il match. Sostituzione inevitabile.

Mbappé 8,5: dopo 70 minuti in cui è di fatto assente, prima nel momento che conta, dal dischetto, non sbaglia; poi a volo di destro porta il match in parità da vero campione trascinando la Francia ai supplementari. Prestazione sontuosa realizzando la tripletta, non fallendo di nuovo dal dischetto.

Giroud 5,5 (dal 41′ Kolo Muani 6,5: ha il merito di non dare riferimenti a Romero e Otamendi, bravo nel guadagnarsi il rigore.) : non pervenuto, poco coinvolto dai suoi e mai pericoloso.

C.T. Didier Deschamps 6: primo tempo da dimenticare, atteggiamento sbagliato nell’approccio al match. Dà una scossa coi cambi e si affida alle giocate dei suoi campioni.

CALCIO – CRONACA SPORTIVA / Qatar

Fonti: Oasport/Rai


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un difensore del Palermo al centro di una possibile trattativa con la Juve Stabia?

Voci provenienti però dall'entourage e della vita privata del calciatore fanno capire che una "chiacchierata" conoscitiva c'è stata
Pubblicita

Ti potrebbe interessare