LND: blocco degli under in Eccellenza e Promozione

Comitato Campania: entro il 12 gennaio il rinnovo del consiglio direttivo

Dal 2 al 12 gennaio il rinnovo per il Consiglio Direttivo della Lnd Campania
Nella nostra regione non è stata ancora decisa la data ma si voterà dal 2 al 12 gennaio, per il rinnovo del Consiglio Direttivo della Lnd Campania. La governance uscita dall’Assemblea di giugno 2019 governerà fino ai primi di gennaio 2021 e poi ci sarà il voto che probabilmente vedrà contrapposto l’attuale presidente Zigarelli ad un nutrito gruppo di dirigenti sportivi che ufficializzeranno nei prossimi giorni i nome del candidato presidente.

Il Consiglio di Presidenza attuale (Zigarelli e i vice presidenti Grisi e Tambaro) sono stati eletti il 10 giugno 2019 a seguito del commissariamento dovuto alle dimissioni del presidente Gagliano dopo i fatti accaduti nella famosa assemblea del settembre 2018, fatti ancora avvolti dalle polemiche in quanto il tribunale ha sancito che non ci fu alcuna aggressione a Tambaro, prosciogliendo Gagliano che a conti fatti ha sempre mal digerito quelle dimissioni in una battaglia legale ancora tutto aperta.

La questione è rimasta nel dimenticatoio perchè pochi mesi dopo è arrivata la maledetta pandemia del Coranavirus che ha bloccato un mondo intero e quindi anche il calcio dilettantistico. Le vicende politiche del nostro calcio sono da anni movimentate, e dall’aprile 2016 che il calcio campano non trova pace. Prima il commissariamento dell’attuale presidente LND Sibilia durato sino al dicembre 2017, poi la governance Gagliano sino a settembre 2018, successivamente il nuovo commissariamento di Barbiero dal dicembre 2018 a giugno 2019 e poi la presidenza Zigarelli, coadiuvato da Grisi e Tambaro.

Il calcio giocato è fermo dalla fine di febbraio scorso, salvo poi la falsa partenza avvenuta a settembre e lo stop definitivo di ottobre. Si era promesso di ripartire in totale sicurezza ma questo termine si è rilevato un effetto a boomerang in quanto il calcio dilettantistico è di fatto confinato alle decisioni del Governo e dei vari DPCM che hanno scandito il ritmo del movimento. Con il nuovo DPCM il calcio minore e giovanile resterà fermo fino al 15 gennaio con la possibile ripresa non prima dell’inizio di febbraio. Quello campano è il secondo Comitato d’Italia e deve essere guidato in modo duraturo da persone esperte e competenti in modo da dare una scossa a tutto il sistema calcio. Nei prossimi giorni si saprà se Zigarelli sarà candidato unico, oppure avrà uno sfidante. Al termine di questa votazione, si deciderà chi dovrà far ripartire il calcio campano dopo la pandemia causata dal coronavirus.