Calcio. Un milione di dilettanti a casa, e con 12.032 società ferme

Calcio. Un milione di dilettanti a casa, e con 12.032 società ferme

Ultimo aggiornamento:

Più di 1 milione di calciatori dilettanti a casa, un valore immenso per il paese

Numeri assurdi. Sono quelli dei dilettanti, del cosiddetto calcio minore, che ingloba anche le società a carattere giovanile, le scuole calcio. Un milione di appassionati sono fermi a casa, appartenenti a oltre dodicimila società. A questi bisogna aggiungere collaboratori e dirigenti che per un verso o altro non sono tesserati ma anche contribuiscono materialmente alle sorti dei club. Che il calcio dilettantistico italiano sia una risorsa per il paese, lo si evince dai numeri: 12.032 Le Società 64.372 ,Le Squadre ,568.573 Gare ufficiali,1.050.451 Tesserati. 

Il calcio dilettantistico e giovanile continua a rappresentare il principale movimento sportivo presente in Italia: nel 2019 si contano 12.032 società e 64.372 squadre, per un totale di 1.050.451 calciatrici e calciatori (di cui il 360.546 impegnati nell’attività di Settore Giovanile e Scolastico) e 568.573 partite ufficiali disputate. 272 giovani calciatori tesserati nel 2017/2018 per società dei campionati regionali e 452 per i sodalizi della Serie D nel 2018/2018 sono passati ai club prof.

In totale, tra il 2017/2018 e il 2018/2019, ben 724 calciatori tra i 15 e i 21 anni formati da società dilettantistiche sono riusciti ad accedere al calcio professionistico. I dati sui calciatori tesserati testimoniano quanto il calcio dilettantistico e giovanile rappresenti uno sport profondamente diffuso e radicato (a livello nazionale, circa un italiano su 58 risulta tesserato per una società di calcio).