26.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

domenica, Luglio 3, 2022

Givova Scafati, parte bene la serie finale: Cantù sotto 1-0

Da leggere

Il team gialloblu vince gara uno (89-79) e inizia col piede giusto l’ultimo atto dei playoff davanti ai 2000 del PalaMangano.

Buona la prima. Con una prova quasi perfetta, la Givova Scafati fa sua 89-79 gara uno della finale playoff del tabellone argento del campionato di serie A2. Una gara “quasi” perfetta, perché dopo tre quarti giocati su ritmi serrati e con grande intensità, nonostante la superiore fisicità degli ospiti, la compagine dell’Agro ha poi tirato un po’ i remi in barca nell’ultima frazione, subendo il ritorno degli avversari.

Tirando con importanti percentuali sia da due (65,4%), che da tre punti (54,2%), e difendendo con carattere, grinta, energia ed intensità da vendere, la Givova Scafati ha fatto suo il match con pieno merito, portandosi 1-0 nella serie, che sarà ancora molto lunga.

Givova Scafati in finale! Piacenza battuta nella “bella”

LA PARTITA: Givova Scafati vs Acqua San Bernardo Cantù (gara 1)

La sfida inizia con un botta e risposta tra Ikangi da una parte e Allen dall’altra (5-4 al 2’). I centimetri di Bayehe iniziano a farsi sentire (8-10 al 4’), poi è la pressione a tutto campo dei canturini e la mano calda di Da Ros e Bryant a permettere loro di allungare 10-15 al 6’. Entrambi i tecnici ruotano gli uomini delle rispettive panchine, ma cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia, con l’Acqua San Bernardo che resta avanti 14-20 all’8’, anche grazie alla difesa a zona imbastita da coach Sodini. Il primo quarto si chiude 18-21 per gli ospiti.

È una tripla di De Laurentiis a riportare la sfida in parità 21-21 al 12’. Cantù insiste con la difesa a zona, che viene però punita dal preciso attacco scafatese (bene Parravicini e Cournooh), che si riprende la testa della sfida (31-25 al 13’). Ma i lombardi non mollano, si affidano all’esperienza di Da Ros e Vitali e lentamente assottigliano al minimo il divario (33-32 al 16’). I viaggianti sfruttano la loro maggiore fisicità, che però non basta ad arginare la veemenza dei padroni di casa che, nonostante qualche errore di troppo ai liberi, riescono a tenere il naso avanti, grazie ad una difesa intensa ed aggressiva, e a chiudere 42-35 la prima parte di gara.

Givova Scafati vs Acqua San Bernardo Cantù: Diego Monaldo in palleggio marcato da Bucarelli

In avvio di ripresa, ce la mette tutta Bucarelli a ridurre le distanze, ma gli rispondono per le rime prima Monaldi e poi Clarke, costruendo il primo vantaggio superiore alla doppia cifra (50-39 al 23’). Con personalità e carattere, la Givova Scafati riesce a conservare il vantaggio anche nei minuti successivi (55-44 al 26’). La difesa scafatese imbriglia l’attacco canturino, che smarrisce la via del canestro e la fiducia nei propri mezzi: ne approfittano i locali per volare fino al 60-44 al 28’. Gli ultimi giri di lancette confermano il dominio gialloblu, tant’è che la terza frazione si chiude 65-49.

Ogni tentativo ospite di restringere il passivo (bene Bryant) viene prontamente rintuzzato da Rossato e compagni, che preservano buona parte del vantaggio accumulato (73-57 al 32’). Capitan Da Ros e soci non mollano, continuano a macinare gioco e canestri con impegno, dedizione e tanta voluttuosità (81-71 al 37’), approfittando di un attimo di respiro che gli avversari si concedono. La troppa rilassatezza premia Cantù, che si rifà sotto minacciosamente 84-77 al 39’ con un ottimo Bucarelli. Ma è troppo tardi per invertire le sorti del match, che premia 89-79 la Givova Scafati.

Coach Rossi: “Buona gara in attacco, fase difensiva da rivedere”. Clicca QUI per l’intervista nel post gara.

I TABELLINI

GIVOVA SCAFATI – ACQUA SAN BERNARDO CANTÚ 89-79

GIVOVA SCAFATI: Mobio 6, Daniel 9, Grimaldi n. e., Perrino n. e., Parravicini 3, De Laurentiis 9, Clarke 4, Rossato 12, Cournooh 17, Monaldi 17, Cucci 2, Ikangi 10. Allenatore: Rossi Alessandro. Assistente Allenatore: Nanni Francesco.

ACQUA SAN BERNARDO CANTÚ: Stefanelli 1, Bryant 16, Vitali 8, Nikolic 9, Borsani n. e., Da Ros 7, Bucarelli 14, Cusin 6, Bayehe 8, Allen 3, Severini 7, Tarallo n. e.. Allenatore: Sodini Marco. Assistenti Allenatori: Frates Fabrizio, Oldoini Massimiliano.

ARBITRI: Valleriani Daniele di Ferentino (Fr), Gagliardi Luca di Anagni (Fr), Almerigogna Moreno di Trieste.

NOTE: Parziali: 18-21; 24-14; 23-14; 24-30. Falli: Scafati 19; Cantù 23. Usciti per cinque falli: nessuno. Espulsi: nessuno. Tiri dal campo: Scafati 30/50 (60,0%); Cantù 29/63 (46,0%). Tiri da due: Scafati 17/26 (65,4%); Cantù 21/41 (51,2%). Tiri da tre: Scafati 13/24 (54,2%); Cantù 8/22 (36,4%). Tiri liberi: Scafati 16/23 (69,6%); Cantù 13/19 (68,4%). Rimbalzi: Scafati 30 (6 off.; 24 dif.); Cantù 29 (12 off.; 17 dif.). Assist: Scafati 17; Cantù 9. Palle perse: Scafati 16; Cantù 10. Palle recuperate: Scafati 7; Cantù 8. Stoppate: Scafati 3; Cantù 1. Spettatori: 2.000 circa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy