Tragico incidente a Caivano, nel napoletano: Operaio morto schiacciato

Una morte assurda, come lo sono tutte le disgrazie che avvengono sul luogo di lavoro alla quale hanno assistito impotenti la mamma, Angela Bellopede, e il fratello di Antonio Benito, che lavoravano per conto della «In Joint», azienda che cura per la «M&C» tutta la logistica.

Tragico incidente a Caivano, nel napoletano: Operaio morto schiacciato

Un tragico incidente sul lavoro si è verificato a Caivano, in provincia di Napoli, il 12 gennaio 2023.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, un operaio di 22 anni, Antonio Golino, sarebbe rimasto schiacciato da un bancale all’interno dell’azienda M&C.

La vittima, originaria di Marcianise, un comune in provincia di Caserta, è stata soccorsa tempestivamente dai Carabinieri della locale compagnia, ma purtroppo non è sopravvissuta alle gravi ferite riportate.

Il fatto

Stando alle prime ricostruzioni degli inquirenti, le cause del crollo improvviso dei bancali sarebbero da circoscrivere a due punti.

Questi dispositivi sono tarati per sopportare un determinato peso, superato il quale, come viene ipotizzato nel caso della morte di Antonio Golino, le staffe sottoposte a un carico eccessivo, il doppio se non addirittura il triplo di quanto consentito, possono cedere determinando il crollo dei contenitori.

I carabinieri della compagnia di Caivano, diretta dal capitano Antonio Maria Cavallo, hanno accertato che negli istanti precedenti al crollo dei recipienti di plastica, nessun addetto aveva lavorato alla pila, che di fatto era completa.

  • E il povero Antonio nemmeno si trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato.

La assurda morte di Antonio Golino ha lasciato sgomenta e attonita l’intera comunità di Marcianise, che si è stretta intorno alla famiglia del giovane presso la cui abitazione si registra un incessante via vai di parenti, amici, semplici cittadini per testimoniare la loro vicinanza.

Le indagini sulla tragedia di Caivano

L’incidente, avvenuto verso le ore 8:30 del mattino, ha sconvolto la comunità e sollevato domande sulla sicurezza sul lavoro nella zona industriale di Caivano.

Le indagini sono in corso per determinare le cause esatte dell’incidente e per stabilire eventuali responsabilità.

La morte di questo giovane operaio rappresenta una triste perdita per la sua famiglia e per la comunità.

È importante che tutte le misure necessarie vengano prese per garantire la sicurezza dei lavoratori e prevenire ulteriori incidenti del genere.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Ferrari, la vettura si chiamerà SF-23

La Ferrari nella giornata di ieri ha annunciato che la nuova vettura per la stagione 2023 si chiamerà SF-23