Turris-Juve Stabia, la presentazione del match

Turris-Juve Stabia è un derby sentitissimo con una grande tradizione ed è importante per la classifica di entrambe le squadre

LEGGI ANCHE

Turris-Juve Stabia, la presentazione del match: derby che sfugge ad ogni pronostico tra il miglior attacco ma anche la peggiore difesa del campionato della Turris (18 gol segnati e 18 subiti), e la Juve Stabia migliore difesa d’Italia in questo momento con 2 soli gol subiti in ben 8 giornate di campionato.

I temi di Turris-Juve Stabia.

Da un lato la Turris di Bruno Caneo, allievo di vecchia data di Giampiero Gasperini di cui è stato anche vice all’Inter nel 2011, da cui ha mutuato anche il modulo tattico e l’atteggiamento in campo: 3-4-3 con marcature uomo su uomo in ogni zona del campo e grande pressing asfissiante in ogni zona del campo a chiudere tutte le linee di passaggio degli avversari e fare densità in mezzo al campo.

La Turris è una squadra che attua sempre un gioco molto propositivo, che gioca e fa giocare e ne è testimonianza lo score che parla di 18 gol segnati e 18 subiti, anche se Caneo da questo punto di vista in conferenza ha affermato che non esclude per questa gara di cambiare modulo e che i gol subiti sono per lo più il frutto di tanti errori individuali dei singoli.

La Turris ha due assenze pesanti a centrocampo: mancheranno infatti sia Franco che Matera, entrambi squalificati. Tre gli ex nelle fila della Turris: D’Auria (9 presenze nell’attacco 2017-2018 nel primo anno di guida tecnica di Fabio Caserta), Scaccabarozzi e Contessa.

Mister Pagliuca, tecnico della Juve Stabia, dal canto suo chiede ai suoi ragazzi una grande prestazione da dedicare ai propri tifosi sempre encomiabili e che, anche in questa occasione come ormai accaduto più volte negli ultimi anni, si vedono negata la trasferta di Torre del Greco.

Le Vespe potrebbero anche scendere in campo con un 3-5-2 come già accaduto contro il Monopoli, anche per fronteggiare al meglio la Turris di cui si conosce bene l’atteggiamento tattico.

La Juve Stabia dovrà fare a meno di Romeo che sconta la seconda di tre giornate di squalifica (in attesa del ricorso che sarà discusso ad inizio settimana prossima), mentre torna disponibile Marranzino dopo il turno di squalifica. Mancherà anche Bentivegna per problemi muscolari, mentre Mignanelli e Gerbo sono tra i convocati ma entrambi in precarie condizioni fisiche.

Il direttore di gara.

La gara sarà diretta dal sig. Valerio Crezzini della sezione di Siena, al suo quarto anno in organico di categoria di serie C.

Sarà coadiuvato dal sig. Fabio Catani di Fermo (AA1) e dal sig. Luca Landoni di Milano (AA2), con il sig. Mario Perri di Roma 1 IV ufficiale di gara.

Le probabili formazioni di Turris-Juve Stabia.

TURRIS (3-4-3): Fasolino; Cocetta, Esempio, Burgio; Contessa, Pugliese, Scaccabarozzi, Cum; Giannone, Maniero, D’Auria. 

Allenatore: sig. Bruno Caneo

JUVE STABIA (3-5-2): Thiam; Baldi, Bellich, Bachini; Andreoni, Buglio, Leone, Erradi, Mignanelli; Piscopo, Candellone. 

Allenatore: sig. Guido Pagliuca.

 

Juve Stabia TV


Editoriale, il Napoli sbatte contro il Frosinone e dice addio alla grande Europa: è solo 2-2 contro i ciociari al Maradona

La nostra analisi al termine di Napoli - Frosinone terminata con l'ennesima delusione di questo campionato!
Pubblicita

Ti potrebbe interessare