24.6 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

giovedì, Maggio 26, 2022

Sequestro di 10 pistole e munizioni nella contrada “arance dolci”, 1 persona arrestata e 22 denunciati

Da leggere

Il 03 dicembre 2021, dalle prime ore del mattino, in Noto (SR), i Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, coadiuvati da personale dei Comandi Provinciali di Ragusa, Caltanissetta, Catania e Agrigento, dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia, della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia” di Palermo, da unità cinofile del Nucleo di Nicolosi (CT) e da un elicottero dell’Elinucleo etneo, hanno dato corso a un vasto servizio di controllo straordinario del territorio, perquisendo oltre  200 immobili situati in quella località “Arance Dolci”.

Nel corso del servizio i Carabinieri hanno:

−             tratto in arresto in flagranza un 55 enne, poiché trovato in possesso di 3 pistole, un centinaio di munizioni di vario calibro e la somma contante di circa € 60.000, verosimile provento di attività illecita;

−             rinvenuto, all’interno di una autovettura, parcheggiata in un immobile in costruzione:

.              7 pistole di vario tipo e calibro;

.              oltre cento munizioni di vario calibro;

−             denunciato alla Procura della Repubblica di Siracusa:

.              18 persone per furto di energia elettrica;

.              un 54enne, poiché trovato in possesso di circa 4.000 euro ritenuti provento attività illecita;

.              un 72enne, poiché all’interno della sua abitazione deteneva circa 50 kg di rame e 60.000 euro ritenuti provento attività illecita;

.              un 30enne, sorvegliato speciale, perché trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di cm. 25;

.              un 26enne, per ricettazione, in quanto trovato in possesso di un ciclomotore rubato a Taranto nel 2017.

Al termine delle operazioni l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale “Cavadonna” di Siracusa ove permarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria aretusea.

Sono in corso accertamenti per risalire alla provenienza delle armi in sequestro e per far luce sul grave episodio di fuoco che ha visto un minore vittima di un colpo d’arma da fuoco, sul quale stanno indagano i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Siracusa e del Nucleo Operativo di Noto (SR).

Di questo episodio ci siamo occupati in ultimo nell’articolo “3 Dicembre 2021 Perquisizioni in corso con sequestro di armi munizioni e denaro. Il 17enne colpito alla testa è in comaUn ragazzo di 17 anni mercoledì sera è stato colpito da un proiettile alla testa a Noto mentre insieme ad alcuni familiari si trovava all’interno di un’auto che stava percorrendo via Platone, una strada periferica che attraversa il quartiere nel quale si è insediata la comunità dei Caminanti, un gruppo nomade siciliano che ha scelto il Val di Noto per collocarsi e della quale farebbe parte il ragazzo ferito … Il giovane era stato traportato d’urgenza al Pronto soccorso di Avola dalla stessa madre e da altri parenti per poi vista la gravità della sua situazione clinica è stato trasferito d’urgenza all’ospedale Garibaldi Centro di Catania dove è stato dapprima operato e poi ricoverato nel reparto di Rianimazione. Tuttavia le sue condizioni sono subito apparse gravissime rimanendo in coma e nella serata di ieri è stata dichiarata la morte cerebrale. I parenti non hanno consentito la donazione degli organi …”.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy