Rubino Juve Stabia Messina

Rubino: “Stracontento dei giovani della Juve Stabia. Sarri e Stoppa decisivi”

Raffaele Rubino, ds della Juve Stabia, commenta a caldo il match vinto dalle Vespe contro il Messina

Rubino, direttore sportivo della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match vinto dalle Vespe con il Messina per 1-0 per effetto del gol di Stoppa.

Le dichiarazioni di Rubino sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViVicentro.it.

“Non posso che essere contento dei giovani Sarri e Stoppa che sono stati artefici di questa vittoria. I nostri giovani sono spensierati e di valore. Mi dispiace per Squizzato a cui si è girata la caviglia. Matteo aveva ancora dentro il rammarico per il gol fallito col Palermo ma sono contento per il gol di oggi.

Schiavi ha avuto un piccolo problema al quadricipite e non è disponibile. Così come Berardocco aveva qualche problemino prima della gara.

Il timore per la gara col Messina oggi c’era ma è un risultato che serviva e non possiamo pretendere di essere belli e vincenti. Le gare si possono vincere anche soffrendo e oggi è avvenuto questo.

L’abbraccio finale della squadra significa che c’è un gruppo compatto e speriamo sia avvenuto nel momento più opportuno alla vigilia di un derby. Dobbiamo iniziare a viaggiare in maniera giusta.

Penso che a fine anno quando tracceremo la linea delle scelte tecniche, anche il portiere deve dare punti alla squadra. Sono contento per la grande prestazione di Sarri. Il titolare oggi era lui. Oggi era giusto dare al mister grande possibilità di scelta. Abbiamo visto anche Della Pietra ed è giusto così.

Credo siano pochi i giocatori che hanno una posizione contrattuale da valutare. Avranno modo di dimostrarlo e farò le giuste valutazione. Non è il momento però di fare queste considerazioni.

Continuo a ripetere, sono stracontento dei giovani che abbiamo qui. Sono giovani di qualità. Se sono giovani bravi ben vengano. Non solo Sarri e Stoppa ma anche Donati che avrà saltato forse una sola partita. Devono crescere e lavorare tanto – conclude Rubino -. E i nostri sono bravi in tutto”.

Ascolta la WebRadio