Ricetta Pasta e Fagioli alla napoletana

LEGGI ANCHE

La pasta e fagioli alla napoletana classica è “vegetariana” ed è azzeccata, ovvero attaccata, perché la pasta va cotta insieme ai legumi, così da rilasciare tutto l’amido presente nell’ingrediente: otterrai così una pietanza cremosa e avvolgente.

Ricetta Pasta e Fagioli alla napoletana

Anche per questo piatto, come per quello della Pasta e Cavolfiore alla napoletana, si ha che a Napoli viene cotto prima il condimento, aggiungendo poi i fagioli e, infine, la pasta che viene cotta insieme al condimento per cui si ha che, l’amido che contiene, non andrà perso rendendo tutto molto più cremoso (azzeccuso azzeccuso e quindi non “brodaglia”) il piatto, con un risultato finale eccellente.

IngredientiIngredienti

(per 4 persone)

  • Fagioli secchi* (o in alternativa un barattolo da 400 gr di fagioli lessati)
  • 250 gr Tubetti
  • 250 gr Pomodori pelati
  • 350 gr Carota
  • 1 Cipolla
  • 1 Sedano 1 costa
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Prezzemolo (o timo, timo limonato o basilico fresco)b.

Preparazione, cucinaPreparazione

 

  1. Prepara un battuto di carote cipolle aglio e sedano.
  2. Soffriggi il tutto in olio extravergine di oliva, aggiungi i pomodori pelati o dei pomodorini pachino e cuoci per qualche minuto.
  3. In un’altra pentola riscalda l’olio e soffriggi le verdure con i fagioli precotti o quelli secchi messi a bagno la sera prima.
  4. Aggiungi l’acqua e unisci anche i tubetti (a parte in un pentolino è utile avere dell’acqua sempre bollente nel caso dovesse servire per completare la cottura della pasta).
  5. A metà cottura della pasta aggiungi il soffritto alla pasta e mescola.
  6. A cottura ultimata aggiungi il prezzemolo tritato.
  7. Lascia riposare qualche minuto e impiatta: aggiungi un filo di evo e pepe macinato.
  8. La pasta e fagioli alla napoletana è pronta.
  9. Impiatta e porta in tavola.

Consigli

  • Se utilizzi i fagioli secchi mettili a bagno la sera prima in acqua minerale naturale; la mattina lavali bene e cuocili in pentola senza mai far perdere la temperatura di ebollizione.

Conservazione

  1. Pasta e fagioli è una pietanza che si può consumare benissimo anche il giorno successivo alla sua preparazione: basta chiuderla e in un contenitore ermetico e riporla in frigo, massimo per 2 giorni.
  2. Per farla tornare cremosa, riscalda la pasta e fagioli in pentola con poca acqua e un filo di olio extravergine di oliva e mescola a fuoco lento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Futuro Remoto Juve Stabia: esperienza verso freschezza, il rinnovo di Andreoni

Terzo appuntamento con la rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia”
Pubblicita

Ti potrebbe interessare