23.8 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

martedì, Maggio 24, 2022

Panico: “Novellino mi ha dato fiducia e io l’ho ripagata. Il mio modello di riferimento da seguire è Mario Rui”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Ciro Panico, difensore della Juve Stabia, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese”.

Le dichiarazioni di Ciro Panico sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Mister Novellino da quando è arrivato ha fatto vedere subito che è un grandissimo allenatore. Mi ha dato fiducia, io l’ho ripagata e mi ha insegnato tantissime cose e spero che me ne insegni ancora tante. Il Potenza? Sarà una forte emozione per me, sono cresciuto tantissimo, sono rimasto ben 4 anni lì. Ho iniziato in D – aggiunge Panico – vincendo il campionato e sicuramente sarà una grande emozione ritornare a Potenza.

Già sapevo che Castellammare era una grande piazza. Mi ricordo che il primo anno che facevo da professionista, hanno vinto il campionato. Ci ho giocato contro e sapevo quanto grande fosse la piazza.

Tatticamente faccio tutti e due ruoli sia il quinto di centrocampo a sinistra che il quarto a sinistra nella linea difensiva a 4. Mi trovo meglio – aggiunge Panico – come quinto di centrocampo ma anche da quarto nella linea difensiva mi trovo molto bene. Ai playoff l’importante è vincere, non è importante quale avversario andremo eventualmente a beccare. Un avversario vale l’altro.

panico-bari-750x330
Fonte Foto: ssjuvestabia.it

Il mio modello di riferimento da seguire è Mario Rui per la tenacia e la cattiveria che mette sempre in campo.
A Cosenza – prosegue Panico – non sono partito bene per un infortunio e poi non sono riuscito a rientrare in gruppo trovando poco spazio. Come pregio mio migliore ho la spinta sulla fascia ma devo migliorare un po’ la fase difensiva.

Al primo impatto i calciatori della Juve Stabia mi hanno accolto benissimo e mi sono integrato bene legando con tutti i compagni.
Novellino già dal primo giorno nello spogliatoio fa battute e ci fa sorridere ed è molto importante anche per noi. La salvezza – continua Panico – che era il primo obiettivo l’abbiamo raggiunto; ora pensiamo a raggiungere i playoff che diventano il nostro obiettivo di questo finale di stagione.

Ci aspettiamo una gara difficile a Potenza ma noi andremo lì per cercare di ottenere il massimo. Sicuramente la vittoria di ieri ci ha dato molti stimoli, tanta fiducia, la fase difensiva ha funzionato. Mancano due gare – conclude Panico – e in queste due gare dovremo raccogliere più punti possibile.
Auguro buona Pasqua a tutti i tifosi della Juve Stabia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy