Padalino Juve Stabia conferenza

Padalino: “Contro la Turris per continuare il nostro campionato ambizioso”

Pasquale Padalino, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Turris

Padalino (Juve Stabia): “Contro la Turris per continuare il nostro campionato ambizioso”

 

Pasquale Padalino, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Turris in programma domani al “Menti” alle ore 15 e valevole per la trentesima giornata del campionato di Serie C Girone C.

Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Domani è una gara importante sotto tanti aspetti, interni ed extracalcistici. Significherebbe dare una dimostrazione di quanto siamo calati all’interno di questo girone contro una squadra che ha cambiato da tre gare il tecnico e ha una una mentalità diversa. Ma noi dobbiamo continuare a marciare nella nostra direzione mantenendo alta la concentrazione per portare avanti il nostro campionato ambizioso che ci siamo prefissi fin da inizio stagione. 

Mi piacerebbe molto scrivere una pagina importante della storia di questa società ambiziosa. C’è tanta voglia di portare a termine il nostro lavoro con un importante risultato finale. 

Berardocco? E’ assente per squalifica e per nostra fortuna non è fermo per infortunio come altri suoi compagni ed è già un aspetto positivo. Vedremo domani come sostituirlo. Suciu è in ripresa rispetto a quando è arrivato. In base alle caratteristiche che la gara richiederà vedremo chi mettere in campo. 

Le insidie ci sono in ogni gara. Ogni gara ha le sue insidie ovviamente di più in una gara tanto sentita come quella di domani che è un derby. Dobbiamo avere la capacità di non farci trasportare dall’evento.  Speriamo di fare una prestazione all’altezza. Ma al di là dell’avversario non ci nascondiamo mai dietro le insidie che nasconde questa gara anche per la necessità della Turris di invertire la tendenza. Guardo in casa mia e i miei ragazzi devono fare sempre il massimo come sempre fatto in precedenza. 

Caneo lo conosco bene. Abbiamo fatto il corso insieme ma mi sento di dire che anche il precedente allenatore Fabiano facesse produrre un bel gioco a questa squadra. Una squadra composta da un mix di giovani ed esperti della categoria. Non mi sento di dire che ci sia una posizione completamente diversa di questa squadra. Nel girone di andata questa Turrris giocava bene e faceva tanti punti soprattutto all’inizio. Ma per quanto mi riguarda non  guardiamo il passato della Turris con il precedente allenatore. Per me contano solo le ultime tre gare della Turris e noi dobbiamo solo cercare di non esaltare le loro qualità come facciamo sempre e la Juve Stabia dovrà fare la sua gara nel modo più ordinato possibile”. 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.