Osimhen e la storia d’amore pronta a iniziare con Spalletti

Victor Osimhen Napoli
foto Victor Osimhen-Twitter SSC Napoli

Osimhen e la storia d’amore pronta a iniziare con Spalletti

 

L’attaccante prenderà parte al ritiro di Dimaro-Folgarida

Pronti per una nuova stagione. Il Napoli organizza, progetta e studia. Spalletti ha le idee chiare, molto chiare. Puntare su Osimhen. Sarà lui la stella nel probabile nuovo 4-2-3-1 del tecnico toscano. Da nigeriano ci si aspetta tanto, che possa ripartire da dove aveva finito il campionato: da quasi trascinatore del Napoli.

 

 

Sulla tematica si è soffermato anche il quotidiano La Repubblica. A tal proposito ecco quanto scritto dalla testata giornalistica:

Con Spalletti gli attaccanti non restano all’asciutto. E adesso tocca a Victor Osimhen. Il 22enne numero 9 è il gioiello su cui punta De Laurentiis per disputare una stagione di alto livello. Il numero 9 azzurro è un diamante grezzo che va plasmato nel migliore dei modi. In questo campionato ha avuto un rendimento altalenante. Una buona partenza, poi un lungo stop dovuto all’infortunio alla spalla e al Covid 19. È tornato a regime soltanto ad aprile ed è riuscito comunque a raggiungere la doppia cifra tagliando il traguardo dei 10 gol. Il sapore è quello amaro del rimpianto. Probabilmente con Osimhen sempre protagonista il Napoli avrebbe avuto un’altra classifica. Ha mostrato velocità, forza fisica e la capacità di mettere in difficoltà le difese avversarie quando sfrutta la profondità. Ha doti naturali, ma deve migliorare molto nella protezione del pallone, aspetto necessario nelle partite in cui c’è da soffrire. Ci penserà Luciano Spalletti che naturalmente lo ha studiato bene e non vede l’ora di cominciare a plasmarlo.  L’appuntamento è fissato a Dimaro-Folgarida: Osimhen ci sarà. Ha saltato per un fastidio al ginocchio gli ultimi impegni con la Nigeria, quindi ha messo nel mirino il ritiro nella Val di Sole. Gli obiettivi sono molto ambiziosi: vincere la classifica dei cannonieri e conquistare la vetrina della Champions. Avrebbe tanto voluto esserci già in questa edizione e magari sfidare il “suo” Lille, che ha vinto la Ligue 1, ma dovrà accontentarsi nuovamente dell’Europa League. Osimhen sarà il suo punto di riferimento del 4-2-3-2 che il tecnico di Certaldo adotterà nel Napoli. Il rapporto con Osimhen andrà costruito quotidianamente ma è  logico aspettarsi una sintonia, come già accaduto con tutti gli attaccanti che hanno lavorato con Spalletti.  Osimhen, adesso, è in vacanza ed è soddisfatto dell’arrivo del nuovo allenatore che può garantirgli il tanto atteso salto di qualità non soltanto a livello realizzativo. Finora ha mostrato soltanto un antipasto di quello che può fare. Le doti ci sono e vanno canalizzate nella giusta direzione. Spalletti non vede l’ora. Lui e gli attaccanti si sono sempre trovati a occhi chiusi. E lo dimostrerà pure nel Napoli. Osimhen lo aspetta: insieme potranno fare grandi cose per restituire entusiasmo ai tifosi ancora delusi dopo il pareggio col Verona che ha condannato gli azzurri al quinto posto.”