Juve Stabia, Pagliuca: pari dedicato ai nostri tifosi privati della possibilità di essere a Brindisi

Pagliuca, tecnico della Juve Stabia, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine del match col Brindisi pareggiato 1-1

LEGGI ANCHE

Guido Pagliuca, allenatore della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match pareggiato a Brindisi.

Le dichiarazioni di Guido Pagliuca, tecnico della Juve Stabia, sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“I rossi hanno inciso, il nostro di più perchè quello di Galano è arrivato solo a dieci minuti dalla fine. Il campo non ci permetteva di giocare e c’è stata difficoltà a mettere la palla a terra da una parte e dall’altra. Abbiamo fatto fatica a giocare noi e anche il Brindisi. Sulle seconde palle ci siamo abbassati e non si riusciva a ripartire.

Per noi è come una vittoria in un ambiente del genere contro una squadra con un parco attaccanti del genere non è da tutti i giorni.

Il pareggio lo dedichiamo ai nostri tifosi perchè sono stati privati dal poter vedere la partita. Mi è dispiaciuto non poter vedere i nostri tifosi. Dedico la prestazione ai nostri tifosi che sono sempre encomiabili.

Forse Buglio poteva far gol. Sul rigore è stato bravo Thiam a restare in piedi.

La squadra si è raccomandata di dedicare il pareggio ai tifosi perchè non gli è stata data la possibilità di venire. Ho esultato con Thiam perchè si era scommesso sul rigore parato. Abbiamo giocato 80 minuti in dieci in un campo in cui non si potava trovare il palleggio per salire un pò. Era difficile giocare in questo stadio contro una Curva che spingeva.

Ci ha fatto piacere spostare la partita a martedì però noi volevamo giocarla anche fra 20 giorni ma su un campo in buone condizioni. Il campo era a rischio, Leone l’ho tolto perchè ha avuto una distorsione al ginocchio alla fine del primo tempo”. 

Juve Stabia TV


Virtus Stabia, Promozione: giochiamocela tutta, sì ma in campo

Virtus Stabia ed Ebolitana, sfida punto a punto nell'ultima giornata di Promozione. L'auspicio è di giocarsela solo in campo
Pubblicita

Ti potrebbe interessare