23.2 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

mercoledì, Agosto 10, 2022

Juve Stabia | Padalino: “L’obiettivo è migliorare la posizione in classifica”

Da leggere

Natale Giusti
Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Pasquale Padalino, tecnico della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Ternana: tutte le sue dichiarazioni 

Juve Stabia | Padalino: “L’obiettivo è migliorare la posizione in classifica”

Pasquale Padalino, tecnico della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato con la Ternana in programma al “Romeo Menti” domani 17 gennaio alle ore 17:30 e valevole per la diciannovesima giornata del campionato di Lega Pro Girone C.

Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

“Per la mia squadra spero non ci siano gol al passivo domani. Parliamo di due squadre, Juve Stabia e Trenana, che fanno della fase difensiva un’arma non indifferente. Loro hanno anche qualcosa in più in attacco perchè hanno segnato diverse reti. Ci saranno degli equilibri ma noi dovremo stare attenti perchè la Ternana ha una fase realizzativa di tutto rispetto. Veniamo da una gara in cui siamo stati protagonisti nella gestione della palla e avremmo meritato i tre punti. Ma questa gara è contro la capolista e noi faremo la partita con gli accorgimenti che ci saranno da fare. Ci sono gli ingredienti per vedere una gara di spettacolo che potrebbe essere anche bloccata perchè conta parecchio. 

Abbiamo una nostra identità che non si può cambiare. Ormai ogni squadra ha raggiunto quello che si pensava di raggiungere ad inizio anno. In noi c’era l’obiettivo di provare a fare la stagione mantenendo il giusto equilibrio tra fase difensiva e fase di attacco. Noi abbiamo l’obbligo di migliorare nella fase realizzativa. C’è da migliorare tanto – continua Padalino – ma l’identità di questa squadra è ben precisa e stiamo rispettando quanto programmato ad inizio stagione. 

La pressione di fare il risultato loro l’hanno abbondantemente superata. Non hanno mai perso e le cose gli vengono in automatico anche perchè stanno dominando il campionato. Dopo le vacanze natalizie è cominciato un nuovo campionato. La nostra volontà a prescindere dall’avversario non deve cambiare. Dobbiamo migliorare il decimo posto e fare quel campionato dignitoso che ci veniva chiesto ad inizio stagione. La volontà mia e della società è quella di migliore la posizione in classifica. 

Cernigoi è la punta che aspettiamo già da qualche settimana che deve rappresentare un valore aggiunto e alzare il livello non solo numericamente ma anche in assoluto del nostro reparto offensivo. Appena sarà in grado di far parte del gruppo lo prenderemo in considerazione. Al momento siamo questi e cercheremo di fare il meglio possibile. 

Ringrazio l’ex direttore sportivo Ghinassi per la sua scelta e la fiducia nel sottoscritto. E’ evidente che è un lavoro terminato a metà. Era una persona con cui ho condiviso il mio lavoro e stavamo anche cercando di migliorare la squadra sul mercato. Da questo punto di vista mi sento un pò più solo. Il rapporto con Pavone è stato solo quello tra calciatore e direttore sportivo quando giocavo nel Foggia. Ci dovrà essere una sorta di confronto con Pavone e dovremo ricominciare. Ma il valore di Pavone è riconosciuto da tutti. Noi dobbiamo guardare avanti al di là di ciò che è successo e spero che non influisca sui ragazzi. Abbiamo un compito da portare a termine e spero che la squadra non abbia preso questo allontanamento del direttor sportivo anche se per motivi personali come un qualcosa che possa pregiudicare il nostro lavoro. Un saluto a Ghinassi nella consapevolezza che ad oggi l’obiettivo dei playoff è stato raggiunto. 

L’aria che si respira quando devi affrontare la capolista Ternana è un’aria di tensione ma positiva. Si avverte uno stimolo importante. Ma noi dobbiamo avere sempre questi stimoli contro chiunque giochiamo. Il periodo del mercato deve essere gestito al meglio perchè si sono voci vere e non vere. Alcune voci possono anche destabilizzare. La capacità dei giocatori è di essere impermeabili alle voci che arrivano. Questa squadra va solo migliorata e non smantellata. Nel mercato di gennaio non è sempre facile trovare gli elementi giusti. Se ci sono giocatori che fanno al caso nostro li prenderemo. Importante che siano pronti per fare un girone di ritorno da protagonisti in una piazza importante come questa di Castellammare”. 

 

a cura di Natale Giusti 

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=P6omIT5xGfA[/embedyt]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy