Juve Stabia: Andrea Langella – Matteo Lovisa incontro e fumata bianca. Domani la firma del contratto

LEGGI ANCHE

Quello che tutti i tifosi della Juve Stabia attendevano da tempo: anche Matteo Lovisa firmerà il rinnovo del contratto. Il rinnovo è un gesto d’amore nei confronti della piazza di Castellammare di Stabia ed è un gesto di lungimiranza del Presidente Andrea Langella.

Tra i protagonisti indiscussi dello strabiliante campionato firmato dalla Juve Stabia c’è il suo direttore sportivo Matteo Lovisa, del quale, nelle ultime settimane, si parla tanto del rinnovo del contratto perché in scadenza al 30 giugno 2024.

Le Vespe sono prime in classifica con 58 punti in 28 giornate, tra le migliori difese tra i club del continente europeo, con un budget stagionale studiato per una tranquilla salvezza e un finale di campionato tutto da vivere.

In casa della Juve Stabia ovviamente si pensa prima di tutto alle ultime dieci battaglie da disputare per conquistare quello che sarebbe un vero e proprio sogno, ovvero di tornare in serie B per la terza volta in 13 anni.

I tifosi però sanno che quest’anno c’è stata un’alchimia particolare in cui Presidente, Dirigenti, staff tecnico e squadra hanno determinato questi risultati che vanno oltre le più rosee aspettative.

I rinnovi di oggi

Proprio per questa alchimia che si è creata, la piazza stabiese si domanda quando arriverà il rinnovo di Matteo Lovisa dopo che già nel corso delle ultime settimane sono arrivati quello di Guido Pagliuca, il condottiero dell’undici termale in panchina, e anche quello, ufficializzato oggi ma già firmato da settimane, del duo Gerbo-Mignanelli. I due rappresentano il primo il capitano della rosa anche se fuori dal campo perché poco utilizzato ma collante perfetto dello spogliatoio stabiese, mentre il secondo è il capitano in campo. Daniela Mignanelli è un terzino dal piede fatato come dimostrato nei due derby esterni più caldi dell’anno segnando tre reti, una a Torre Del Greco e due ad Avellino da ex.

Uno spiraglio e un indizio sul rinnovo, dopo settimane nelle quali non c’erano state novità, arriva proprio nel pomeriggio di oggi con l’incontro tra il presidente Andrea Langella, tornato da impegni personali e di lavoro all’estero proprio da poche ore, e il direttore sportivo tra i più giovani e vincenti d’Italia (ha già nel suo palmares una vittoria di campionato e Supercoppa in C, una semifinale play off per la A e una per la B), nato a San Daniele del Friuli il 31 marzo 1996.

L’incontro oggi tra Matteo Lovisa e il Presidente della Juve Stabia Andrea Langella

I due si sono incontrati presso l’azienda di proprietà del patron stabiese che la scorsa estate ebbe l’intuito di mettere sotto contratto proprio il giovane D.S. in uscita dal Pordenone. Il D.S. fu ingaggiato dopo la firma del mister Pagliuca, altra geniale idea estiva di Langella che proprio la scorsa estate ha posto le basi per la stagione del rilancio gialloblè, riappropriandosi di tutte le quote società e mettendo tutti gli uomini al posto giusto.

L’incontro è stato molto importante, visto che i due, tranne per impegni di squadra e di rappresentanza presso sponsor della società, non avevano ancora avuto modo di parlare di futuro, pur essendo entrambe interessati a continuare la proficua collaborazione.

Il direttore sportivo ha così parlato delle sue idee, ancora top secret, al presidente chiaramente studiando i vari scenari ma anche con la mente rivolta a completare l’opera d’arte sportiva che la Juve Stabia sta compiendo a 10 giornate dalla fine del campionato e dal raggiungimento del sogno promozione.

I possibili scenari inseriti nel contratto di rinnovo

Lovisa avrebbe chiesto chiaramente di poter programmare a lungo termine, quindi la base contrattuale dovrebbe partire almeno da un progetto biennale dal 1 luglio 2024 al 30 giugno 2026 con un budget, in caso di serie B, che possa prevedere un minimo per cercare la salvezza (possiamo ipotizzare tra i 4 e i 6 milioni?, nda) fino ad un massimo di 8 milioni di budget complessivo per provare a tentare qualcosa di più.

Chiaramente le idee sarebbero chiarissime, in questo caso, anche su come strutturare la squadra con il rinnovo per almeno 13-14 calciatori dell’attuale rosa, quasi tutti hanno contratto fino al 30 giugno 2025, da allungare almeno al 2026, per poi acquistare 7-8 elementi di qualità ed già visti nella categoria.

L’altro scenario, quello di una non promozione nel finale di stagione, comunque sarebbe stato trattato, anche se più marginalmente, per continuare comunque a dare continuità. Nelle prossime ore, o giorni, si attendono novità, con il D.S. che avrebbe dato un termine massimo per la firma entro il 31 marzo, per poter programmare già la prossima stagione sia in caso di C sia in caso di B.

I gioielli della rosa stabiese, sarebbero comunque già attenzionati da club di B ma anche di A, con Bellich e Leone su tutti. Per Bellich si parla già di un interessamento di vari club di B, per i quali la Juve Stabia però non ha voluto sentir ragioni lo scorso gennaio, e anche qualche sirena dalla serie A (Genoa o Empoli?, nda) per la prossima stagione.

Ora, però, testa al campionato per completare il fantastico puzzle che dal presidente Langella, a Lovisa, Pagliuca e l’intera squadra, si vuole portare al termine per realizzare il grande sogno.

A quando la firma?

Il presidente Andrea Langella e Matteo Lovisa hanno trovato l’accordo dopo che entrambi hanno fatto un passo in direzione delle richieste dell’altro.

Matteo Lovisa si è ambientato alla perfezione con la piazza stabiese e il territorio (dove ha trovato lavoro anche la sua compagna n.d.a.) e ha ceduto a qualche sua richiesta per il rinnovo come atto d’amore verso la Juve Stabia, nonostante le offerte che gli sono già pervenute da club di B e C nelle ultime settimane.

Dall’altra parte un business man come Andrea Langella non poteva farsi scappare questa opportunità ed è venuto incontro alle richieste del giovane D.S.

La firma è attesa nella giornata di domani.


Juve Stabia TV


Futuro Remoto Juve Stabia: esperienza verso freschezza, il rinnovo di Andreoni

Terzo appuntamento con la rubrica sulle Vespe di Castellammare di Stabia targata ViViCentro.it dal titolo eloquente “Futuro Remoto Juve Stabia”
Pubblicita

Ti potrebbe interessare