Ischia: Castagna e Trani piegano il Barano e mantengono il primato

L’Ischia conquista la seconda vittoria consecutiva battendo nel derby isolano al “Mazzella” il Barano

ECCELLENZA-ISCHIA-BARANO 2:0: i gialloblu si aggiudicano il derby isolano con un gol per tempo e mantengono il primato in classifica

Simone Vicidomini– L’Ischia conquista la seconda vittoria consecutiva battendo nel derby isolano al “Mazzella” il Barano. Due le reti messe a segno dai gialloblu, una per tempo prima con Castagna e poi Gigio Trani. Tre punti ed una vittoria che consentono alla squadra di Monti di mantenere il primato in classifica.

La formazione gialloblu priva di numerose assenze tra il centrocampo e l’attacco, ha comunque regolato la pratica contro i cugini baranesi. Un Barano che tutto sommato ha giocato una degna partita, dove spesso ha abbassato il baricentro cercando di sfruttare le ripartenze con Filosa ed Arcamone che spesso ha tenuto botta alla coppia Chiariello-Monti. L’attaccante bianconero però al termina della prima frazione di gioco è stato costretto ad abbandonare il campo in seguito al risentimento dell’infortunio patito venerdì in allenamento.

L’uscita dal campo del numero 9 degli aquilotti ha costretto a Gianni Di Meglio a ridisegnare il modulo, mandando in campo Manieri, alzando Materese e spostando Filosa al centro dell’attacco. I padroni di casa non hanno mai corso grossi rischi, fatta eccezione in avvio di ripresa con Muscariello che con un colpo di testa ha chiamato in causa Di Chiara che ha respinto in corner.

Un’Ischia che per le tante occasioni poteva sicuramente conquistare un risultato più ampio, ma un po’ i difensori ospiti che hanno salvato almeno due nitide occasioni sulla linea e qualche parata di Marino hanno ridotto i gialloblu a vincere con un punteggio all’inglese.

La formazione di Monti sale in classifica a quota 12 punti e mantiene il primato in classifica. Alle sue spalle c’è il Pianura (vittorioso per 1-0 sul Napoli United) con 10 punti e al terzo posto il Napoli United a quota 7. E’ ancora presto per fare calcoli però la qualificazione ai play-off e quasi vicina. Nel prossimo turno i gialloblu osserveranno un turno di riposo come da calendario per poi iniziare la settimana clou prima con il derby a Forio, poi al “Mazzella” con il Pianura e la trasferta a “Mugnano” contro il Napoli United. Una sosta che forse arriva nel momento migliore per cercare di recuperare pedine importanti in vista dei prossimi tre impegni ravvicinati.

LE FORMAZIONI- L’Ischia deve fare i conti con tante defezioni: Sogliuzzo, Ciro Saurino, D’Antonio e Rubino con Gianluca Saurino e Buono out per squalifica. Mister Monti ha dovuto ridisegnare anche il modulo con Castagna e Gigio Trani in attacco. Tra i pali Di Chiara,Chiariello e Monti centrali in difesa, Invernini e Pistola terzini. In mediana Arcamone con Trofa e Di Meglio Nicola (recuperato) e Florio.

Sul fronte opposto Gianni Di Meglio manda in campo il suo Barano con un 4-2-3-1 con Marino tra i pali. De Simone e Muscariello formano la coppia centrale difensiva; Errichiello e Matarese terzini. A centrocampo Conte play maker con Tessitore, con Ruffo,Iovene e Filosa a supporto di Arcamone punta centrale.

LA PARTITA- Primo squillo dell’incontro è dei gialloblu. All’8 traversone da sinistra di Pistola, pallone in area per Florio il cui colpo di testa termina a lato. Al’12 Florio innesca nello spazio Castagna sul versante destro, palla in mezzo per Gigio Trani che controlla e conclude, sulla linea salva tutto Tessitore in scivolata. Dopo due minuti ancora Trani scodella in area per Castagna che viene anticipato da Marino. Al 16’ altra occasione ghiotta per i gialloblu: azione insista di Castagna sulla destra, Marino ci mette una pezza sulla ribattuta arriva nuovamente il numero 11 isolano, serve Di Meglio che conclude ma De Simone salva ancora il risultato sulla linea.

Al 21’ rispondono gli aquilotti con Arcamone che sfrutta un disimpegno difensivo della retroguardia gialloblu, conclusione verso lo specchio della porta, ma viene rimpallato e deviato in corner da Chiariello.Al 23’ altra occasione per lo stesso Arcamone su un guizzo di Filosa, l’attaccante al momento di concludere scivola in area. Al 26’ errore in fase di impostazione dei bianconeri, recupera palla Gigio Trani si invola in area ma non trova spazio per il tiro, tocca a ritroso per Trofa che dai sedici metri impegna Marino il cui intervento non è perfetto e deve recuperare il pallone non lontano dal palo alla sua sinistra.

Un giro di lancette dopo, Castagna dalla sinistra scarica una fucilata mancina: la palla si stampa, ritorna sul piede dell’esterno isolano ma Marino interviene e salva. Alla mezz’ora di gioco è sempre Castagna a provarci, Invernini lancio nello spazio l’esterno isolano conclusione alta sopra la traversa.

Al 34’ l’Ischia sblocca il match: errore in uscita di Marino su un traversone di Di Meglio, l’estremo difensore si ostacola con Matarese, ne approfitta Castagna che di sinistro insacca con la porta completamente sguarnita. Al 40’ tiro di Florio di sinistro che impegna Marino e devia in corner. Primo cambio dell’Ischia con Pesce classe 2003 all’esodio in campo che subentra a Di Meglio.

Nella ripresa Arcamone infortunatosi sul finire della prima frazione di gioco, lascio il campo a Manieri con Matarese spostato sulla linea mediana. Barano subito pericoloso dopo appena un minuto: calcio d’angolo di Iovene dalla sinistra, pallone colpito di testa da Muscariello a botta sicura ma grandissima risposta di Di Chiara che con un intervento super devia in corner.

Al 4’ i bianconeri recriminano un calcio di rigore per una strattonata su De Simone, ma il direttore di gara lascia giocare. Al 18’ arriva il raddoppio dell’Ischia: cross al bacio di Florio da destra, Gigio Trani tutto solo in area di testa insacca nell’angolo alla sinistra di Marino per il 2-0. Al 25’ Filosa entra in area ma invece di servire Tessitore perde l’attimo e si fa anticipare da Chiariello.

Al 32’ l’Ischia sfiora il tris. Castagna sulla sinistra brucia il neo entrato Manzi, entra in area e offre a Pesce un pallone da spingere in rete ma il suo tentativo viene respinto da De Simone. Al 42’ conclusione velenosa di Pistola dai 25 metri: Marino si distende e devia in corner. L’Ischia vince il derby sul risultato di 2-0.

ISCHIA 2

BARANO 0

ISCHIA: Di Chiara, Florio, Di Meglio.N (41’Pesce),Arcamone, Chiariello, Monti(39’s.t Di Costanzo) Invernini, Trofa,Trani.L(33’s.t. Cibelli) Pistola, Castagna. A disp. Mennella, Accurso, Miniello, Esposito, Trani.C, Di Meglio. A. All. Monti.

BARANO:Marino, Errichiello(18’s.t. Manzi) Matarese, Conte(15’s.t Mainolfi) Muscariello(44’s.t. Buono) De Simone, Ruffo, Tessitore, Arcamone(1’s.t Manieri) Iovene(32’s.t Abbandonato)Filosa. A disp. Castaldi, Pascarella, Salatiello, Di Iorio. All. Di Meglio

Arbitro: Gianluca Andolfi della sezione di Ercolano (Ass.: Russo di Torre del Greco e Imperatore di Ercolano).

Reti: 34’ p.t Castagna, 18’s.t. Trani.

Calci d’angolo: 4-5

Ammoniti: Di Meglio.N , Monti (I) ; Conte, Muscariello (B)

Recupero:1’p.t; 3’s.t.

Note: prima della gara osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Nicola Aniello Buono, padre del Presidente del Barano Massimo Buono. Gara giocata a porte chiuse

Commenta

ULTIME NOTIZIE

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV