A San Giovanni La Punta in provincia di Catania c’è l’assessore più giovane d’Italia
A San Giovanni La Punta in provincia di Catania c’è l’assessore più giovane d’Italia

In provincia di Catania c’è l’assessore più giovane d’Italia

A San Giovanni La Punta in provincia di Catania c’è l’assessore più giovane d’Italia, il 18enne Pier Maria Capuana, fondatore di Cambiamento Giovanile

Piermaria Capuana, diciotto anni, è l’assessore più giovane d’Italia. Nominato ieri dal sindaco Nino Bellia al Comune di San Giovanni La Punta, in provincia di Catania, in quota alla lista civica Onda, il giovane Capuana diplomatosi al liceo economico-sociale “Ettore Majorana di San Giovanni la Punta – ora studente universitario al Dipartimento di Scienze Politiche a Catania – è il presidente uscente della Consulta provinciale studentesca.

Sul suo profilo Facebook ha cambiato la foto di copertina, postando un’immagine che lo vede accanto a un gruppo di attivisti del movimento di cui fa parte “Cambiamento Giovanile” con dietro un grande striscione: «A San Giovanni la Punta l’assessore più giovane d’Italia».

Capuana è stato il rappresentante d’Istituto più votato nella storia del Catanese con le sue 952 preferenze ed è il fondatore di Cambiamento Giovanile, movimento apartitico diffuso in tutta la provincia di Catania. Il neoassessore, dopo il giuramento, è stato festeggiato da un centinaio di giovani che si sono raccolti nella piazza antistante il Municipio puntese. Una vera carica adrenalica supportata da applausi, cori e auguri per Capuana.

“Essere l’assessore più giovane d’Italia – ha affermato – è per me il riconoscimento verso l’impegno profuso nell’arco della mia adolescenza ed oggi una grande prova di maturità e responsabilità nei confronti della cittadinanza. Spirito d’intraprendenza, attivismo, passione e onestà sono i valori che più rappresentano la nostra idea di politica. Puntare sui giovani non è una scommessa ma investimento, credo nella necessità di coinvolgere sempre più i giovani nella cosa pubblica, abbattendo anche il preconcetto che se si è giovani ci si deve accontentare, si ha poca esperienza e quindi si deve aspettare. Ringrazio il sindaco Nino Bellia e la sua Giunta per avermi dato fiducia e ringrazio la lista civica Onda per questa indicazione che mi onora – conclude Capuana – vivrò quest’esperienza mettendomi al servizio della gente”.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Ascolta la WebRadio