Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Il Podio Azzurro di Napoli-Real Sociedad

Napoli-Real Sociedad è una partita vera aperta a qualsiasi risultato. Tutto merito delle due squadre che giocano a viso aperto dall’inizio sino a quando la Real Sociedad pareggia con William José e contemporaneamente il Rijeka sigla il vantaggio. Questo risultato consente ad entrambe le squadre di approdare ai sedicesimi di finale.

Il Podio Azzurro

Medaglia d’oro: sul primo gradino del podio c’è Piotr Zielinski. Da quando è tornato è subito risultato l’arma in più degli Azzurri. Dà dinamicità, corsa e qualità. Senza dubbio è il centrocampista più completo del Napoli e ha tutte le qualità per diventare anche il più decisivo. Questa sera ci riesce e anche molto bene. Il gol è di splendida fattura, un tiro di collo esterno che supera tutti i giocatori che riempivano l’area e lascia di sasso il portiere. Nel finale viene sostituito perché non ha ancora i 90 minuto. Ma quanto ci sei mancato Piotr…

Medaglia di bronzo: sul secondo gradino del podio c’è Dries Mertens. Gioca da punta ma non dimentica di abbassarsi tra le linee per favorire il palleggio ma anche gli inserimenti dei centrocampisti e le sgroppate di Lozano. Serve proprio il messicano lanciandolo a rete, piccolo dettaglio viene falciato da un avversario ma l’arbitro non fischia, inspiegabilmente. Sull’azione rischia addirittura il doppio giallo, prima per proteste e poi sbraccia troppo in area. Ma l’attento arbitro lascia correre.

Medaglia di bronzo: sul terzo gradino del podio c’è Hirving Lozano. Il messicano nelle ultime partite è sembrato a corrente alternata. Ma quando si accende c’è poco da fare per gli avversari. Uno dei suoi scatti avrebbe lasciato la Real in dieci, se solo l’arbitro avesse notato il contatto. La fascia di destra la percorre non solo per attaccare, creando sempre pericoli, ma anche per difendere, per questo non si sentono più le urla di Gattuso. Proprio per il suo grande apporto esce stremato lasciando spazio a Politano.