Galasso juve stabia

Galasso: “Picerno avversario abbordabile. Obbligatorio tornare a vincere”

Raffaele Galasso, redattore di goldelnapoli.it, è intervenuto nel corso della trasmissione “Il Pungiglione Stabiese” per parlarci del momento delle Vespe.

La trasmissione va in onda ogni lunedì dalle ore 20:30 sulla pagina Facebook “Juve Stabia Live” e sui nostri canali social YouTube e Twitch.

“Condivido l’amaro in bocca. Ci si aspettava di più ovviamente anche dopo i tre pareggi conseguiti in casa dalla Juve Stabia tutti per 0-0. Da evidenziare gli errori di Tonucci e Troest. Ma la Juve Stabia è partita male all’inizio a Catania.

Nel secondo tempo anche qualche altro errore nella gestione della partita ha fatto il resto. Il Catania ha avuto un’unica palla gol e l’ha sfruttata.
Si è visto un attacco che ha funzionato con Eusepi. Panico anche ha fatto molto bene sgusciando sulla fascia. Bentivegna a corrente alternata, forse dovrebbe essere più incisivo.

Dietro c’è stato qualche passo indietro. Forse la difesa a tre avrebbe dato maggiore solidità. Crediamo però nell’operato del mister e ci affidiamo a lui.
L’esonero di un mister è un’estrema soluzione. Il progetto deve essere costruito nel tempo e con pazienza.

Un progetto a lungo termine si costruisce con basi solide. Ricominciare daccapo sarebbe una sconfitta per la società. Difficile mandare via un tecnico che ha comunque 11 punti ed è in buona posizione di classifica.

Secondo me la Juve Stabia – continua Galasso – è un organico che ha buone individualità e un buon collettivo. Una squadra unita e ci sono tutti gli ingredienti per fare bene. Realisticamente si può pensare in un buon punto della classifica per poi giocarsi ai playoff dove può accadere di tutto.

Il Picerno è un avversario abbordabile. Non ha grandissime individualità. Tranne Reginaldo non ci sono grosse individualità. Ma la Juve Stabia deve cambiare registro in casa dopo i tre 0-0 iniziali. La Juve Stabia è stata sempre una squadra forte in casa tranne lo scorso anno. Il Picerno viene da tre sconfitte consecutive e per le Vespe non ci saranno alibi“.

a cura di Natale Giusti.