36 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

lunedì, Giugno 27, 2022

Etna Santuario dell’Acqua Potabile, Ddl già in Senato (Video Intervista)

Da leggere

Mariella Mussohttps://vivicentro.it/author/mariella-musso/
Direttrice didattica, professoressa di musica, maestra di danza e istruttrice di fitness presso Scuola di Danza Butterfly Giardini-Naxos (ME). Lauree AFAM Alta Formazione Artistica e Musicale in Didattica della Musica e dello Strumento I e II livello e in Discipline Musicali II livello indirizzo tecnologico presso Conservatorio di musica "A. Corelli" di Messina. Giornalista corrispondente Messina e provincia per Tele Jonica - Futura Production. Collaboratrice Redazione Sicilia e pubblicista Quotidiano ViviCentro. Ufficiale di gara presso Federazione Italiana Danza Sportiva - Diplomata Federazione Italiana Danza Sportiva - International Dance Association - Federazione Italiana Fitness - Liceo Linguistico Ferdinand De Saussure.

Si è svolta sabato al Casale Papandrea di Fiumefreddo di Sicilia, la prima importante conferenza sul Progetto Ortolani.

Tra gli intervenuti il senatore m5s Cristiano Anastasi che è anche tra i firmatari del DDL, il vicesindaco ed Assessore Mario Lizio e l’assessore Giusi Caltabiano del comune di Fiumefreddo di Sicilia, il sindaco di Mascali dott. Luigi Messina, il vicesindaco di Riposto ing. Caltabiano, l’assessore di Linguaglossa Salvatore Greco. 

Il progetto promuove l’Etna come “santuario dell’acqua potabile” puntando a valorizzarlo come uno dei più grandi patrimoni naturali esistenti nella Sicilia orientale, è stato voluto ed organizzato dall’Associazione Salviamo i Boschi a guida del presidente Domenico Turillo che oltre ad essere fiero che grazie al famoso vulcano in tutto il mondo abbiamo da sempre potuto ammirare fontane di lava e colate spettacolari desidera mettere a conoscenza di un’altra prospettiva di approfondimento gli appassionati e i cittadini del territorio.

Etna per l’acqua potabile che  mette a disposizione gratuitamente. Oltre 6000 litri al secondo che alimentano gran parte dei cittadini della Sicilia orientale è anche un monumento idrogeologico della natura, la cui acqua potabile è insostituibile, un bene comune di importanza strategica: un bene pubblico inalienabile.

L’#Etna, il grande vulcano dalle due facce. Il #Vulcano attivo, con eruzioni, terremoti, faglie attive e lenti scorrimenti nella parte orientale dell’apparato vulcanico. Il grande serbatoio idrogeologico, un vero e proprio Santuario dell’acqua potabile, che rifornisce gratuitamente i cittadini delle province di Catania e Messina, mentre causa danni continua ad essere anche fonte di vita. 

È stato siglato anche un protocollo di intesa tra ACLI Catania e l’associazione Salviamo i boschi al fine di sostenere, condividere  e portare a buon fine un disegno di legge per i bacini acquiferi come quello del Monte Etna.

La seconda giornata importante si svolgerà il 09 Ottobre in un paese Etneo ed orario ancora da destinarsi, l’ultima nella città di CATANIA con la partecipazione di grandi esponenti.

Il presidente Acli Catania, Ignazio Maugeri sarà presente nelle prossime tappe insieme alle altre associazioni Partners che hanno sposato il progetto e dagli intenti comuni, Associazione Voladigitando e Associazione “Mettiamoci in RETE” del Presidente Agatino Di Mauro.

Mariella Musso

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy